Fiorenzo Magni (90)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 7 Dicembre 1920
  • Professione: Ciclista
  • Luogo di nascita: Vaiano (PO)
  • Nazione: Italia
  • Fiorenzo Magni in Rete:

  • Wikipedia: Fiorenzo Magni su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Fiorenzo Magni (Vaiano, 7 dicembre 1920) è un ex ciclista italiano, uno dei più forti e famosi degli anni Quaranta e Cinquanta. Soprannominato il Leone delle Fiandre, fu il "terzo uomo" dell'epoca d'oro del ciclismo italiano, degno rivale di Fausto Coppi e Gino Bartali.
    Trasferitosi giovanissimo a Monza dalla natia Toscana, ancora dilettante vinse in coppia con Vito Ortelli il giro della provincia di Milano (cronometro a coppie). Divenne professionista nel 1941 presentandosi col quarto posto nella Milano-Torino e nella Milano-Sanremo, ma in pochi credettero nelle sue capacità e per otto anni dovette accontentarsi del ruolo di gregario. Ebbe fra l'altro, come tutti i ciclisti della sua epoca, una carriera pesantemente penalizzata dagli eventi bellici.
    Finalmente, nel 1948, vinse il suo primo Giro d'Italia. La vittoria ebbe però degli strascichi polemici: la Bianchi accusò Magni di aver beneficiato di spinte irregolari sulla salita del passo Pordoi, durante la decisiva tappa da Cortina a Trento, e la giuria inflisse quindi a Magni una penalizzazione di 2 minuti. Magni riuscì comunque a conservare la maglia rosa con 11 secondi di vantaggio su Ezio Cecchi, ma fu duramente contestato dal pubblico all'arrivo al Vigorelli. Nonostante le polemiche, quel successo fu il preludio di un periodo pieno di soddisfazioni.
    Le sue caratteristiche tecniche - che ne facevano un ottimo passista-scalatore ed un grandissimo discesista - unite a una tenacia che lo rendeva capace di ribaltare situazioni apparentemente disperate, lo portarono a vincere ben tre Giri delle Fiandre (tra l'altro consecutivi, dal 1949 al 1951, da cui il famoso soprannome) e altri due Giri d'Italia (nel 1951 e nel 1955).
    Tra le sue molte affermazioni sono da ricordare anche tre Giri del Piemonte, tre Trofei Baracchi e tre Campionati nazionali. Inoltre, si piazzò secondo ai Mondiali di ciclismo su strada del 1951 (preceduto dallo svizzero Ferdi Kübler) e al Giro d'Italia del 1956 (dietro il lussemburghese Charly Gaul) alla "veneranda" età di 36 anni (concluse quel Giro con una spalla fratturata, tenendo il manubrio attraverso un laccio stretto fra i denti).
    Durante la 12° tappa del Tour de France del 1950, mentre era in maglia gialla, si ritirò dalla corsa insieme a tutta la squadra italiana in seguito alle pressioni e alle insistenze di Bartali, che era stato aggredito sul Col d'Aspin da alcuni spettatori francesi.
    Negli ultimi anni di attività fu un acceso fautore delle sponsorizzazioni delle squadre ciclistiche da parte di industrie extraciclistiche. Ritiratosi dall'attività conservò a lungo posizioni di rilievo in ambito dirigenziale. Fu C.T. della Nazionale, poi presidente dell'Associazione Corridori ed infine presidente della Lega del Professionismo.
    Vittorie


    1942

    Giro del Piemonte
    1947

    Tre Valli Varesine
    1948

    Giro d'Italia, con 1 vittoria di tappa (Brescia-Milano)
    1949

    Giro delle Fiandre
    Vittoria di tappa al Tour de France (San Sebastian-Pau)
    Trofeo Baracchi
    Giro della Toscana
    1950

    Giro delle Fiandre
    Vittoria di tappa al Giro d'Italia (L'Aquila-Campobasso)
    Vittoria di tappa al Tour de France (Angers-Niort)
    Trofeo Baracchi
    1951

    Giro d'Italia
    Giro delle Fiandre
    Vittoria di tappa al Tour de France (Avignone-Marsiglia)
    Campionato italiano su strada
    Giro del Lazio
    Giro di Romagna
    Milano-Torino
    Trofeo Baracchi
    Bordighera (Criterium)
    1952

    2 vittorie di tappa al Tour de France (Clermont Ferrand-Vichy, Namur-Metz)
    Roma-Napoli-Roma
    1953

    Giro del Piemonte
    Giro del Veneto
    Campionato italiano su strada
    3 vittorie di tappa al Giro d'Italia (Bormio-Milano, San Pellegrino-Riva del Garda, Pisa-Modena)
    2 vittorie di tappa al Tour de France (Montluçon-Parigi, Bordeaux-Pau)
    Sassari-Cagliari
    Roma-Napoli-Roma
    1954

    Giro della Toscana
    Campionato italiano su strada
    Milano-Modena
    1955

    Giro d'Italia, con 1 vittoria di tappa (Torino-Cannes)
    Giro di Romagna
    3 vittorie di tappa alla Vuelta a España (Barcellona-Montjuich, Madrid-Valladolid, Bilbao-Circuito Domingo)
    classifica a punti della Vuelta a España
    Milano-Modena
    1956

    Giro del Piemonte
    Giro del Lazio

    Squadre
    1947 Viscontea
    1948 Wilier Triestina
    1949 Wilier Triestina
    1950 Wilier Triestina
    1951 Ganna
    1952 Nivea
    1953 Ganna
    1954 Nivea
    1955 Nivea-Fuchs
    1956 Nivea-Fuchs
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Fiorenzo Magni
    Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Fiorenzo_Magni"
    Categorie: Biografie | Ciclisti italiani | Nati nel 1920 | Nati il 7 dicembre | Vincitori del Giro d'Italia | Vincitori del Giro delle Fiandre | Personalità legate a MonzaCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 7 Dicembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre