Faso (45)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Nicola Fasani
  • Data di nascita: 7 Aprile 1965
  • Professione: Musicista
  • Gruppo: Elio e le Storie Tese
  • Luogo di nascita: Milano (MI)
  • Nazione: Italia
  • Faso in Rete:

  • Wikipedia: Faso su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Nicola Riccardo Fasani detto Faso (Milano, 8 aprile 1965) è un bassista italiano.

    Attività musicale
    Faso è il bassista dei gruppi musicali Elio e le Storie Tese, Trio Bobo e Biba Band. Ha anche fatto parte della band The Phazees per alcune trasmissioni televisive di MTV.
    Ha collaborato, tra gli altri, con Rossana Casale, Mina, Franco Fasano, Daniele Silvestri. Per quest'ultimo ha suonato tutti i brani dell'album "Daniele Silvestri" (tranne "L'uomo intero" e "Il Flamenco della doccia") ed i brani "L'uomo col megafono", "Le cose in comune", "Prima di essere un uomo" e "Marzo 3039" dal'album "Prima di essere un uomo". Suona inoltre nelle canzoni "Salirò", "Sempre di domenica" e "Manifesto" dell'album Unò-dué.
    Nell'album Bau di Mina (pubblicato il 24 novembre 2006), Faso suona il basso in sette brani: Johnny scarpe gialle, Nessun altro mai, Alibi, Un uomo che mi ama, L'amore viene e se ne va, Fai la tua vita e Inevitabile.
    Equipaggiamento
    Tra i molti bassi facenti parte della sua collezione di strumenti, predilige uno Yamaha Trb (modello TRB6P) a sei corde, che è quello utilizzato in tutte le sue esibizioni con gli Elio e le Storie Tese. Anche se non lo utilizza mai dal vivo, in alcuni brani ha suonato un basso fretless. La canzone Cateto, contenuta nel primo album, è l'unico caso in cui Faso abbia utilizzato un chapman stick, che però gli fu rubato poco tempo dopo. In seguito a quell'episodio, Faso non utilizzò più tale strumento, preferendo dedicarsi all'uso del basso tradizionale. Inoltre possiede e ha utilizzato soprattutto in studio alcuni Fender Jazz Bass e dei Manne Newport Special a 4 e 5 corde.
    Stile
    Nonostante l'approccio ironico e dissacratorio dei brani di Elio e le Storie Tese, la conoscenza musicale e capacità tecnica dei musicisti della band è assolutamente fuori discussione. Faso non fa eccezione e viene considerato uno dei migliori bassisti italiani. Le linee di basso dei brani degli Elii uniscono una grande sincronia con la batteria ad un'elevata difficoltà tecnica, che però, anche in virtù della demenzialità del gruppo, non viene mai percepita come una fredda dimostrazione di virtuosismo, ma anzi si adatta perfettamente alle atmosfere surreali volute dalla band. Molte volte, invece, brani che risultano apparentemente più facili da suonare, celano intricate soluzioni armoniche, oppure utilizzano dissonanze che solo chi conosce adeguatamente la teoria musicale può utilizzare.
    Nel suo stile vengono riprese molte caratteristiche del funky, del jazz e della fusion, ma Faso mostra anche una grande capacità di adattare le sue linee ritmiche a brani tipicamente rock and roll, disco music, pop. Una delle tecniche più utilizzate è quella dello slap, con cui sovente Faso accompagna i brani più ritmati. La canzone dove probabilmente viene messa in ampio risalto tale tecnica, è Servi Della Gleba: la strofa è infatti accompagnata da un pattern sempre uguale ripetuto più volte, a cui però, con il procedere della canzone, vengono aggiunti piccoli passaggi intermedi, in cui Faso arriva ad utilizzare lo strap slap su due corde contemporaneamente, oltre che a compiere dei veloci salti di registro tra le note più basse e quelle più acute del suo strumento. Un'altra particolarità di Faso è quella di pizzicare, talvolta, le corde molto vicino alla base manico del basso: in questo modo, durante l'esecuzione delle note più acute, il loro attacco risulta più delicato e questo conferisce loro una dinamica che rende il loro suono simile a quello realizzato su un basso fretless.
    Faso durante il Tour Emozioni Fortissime (14 luglio 2007, Cesenatico)
    Nei brani degli Elii non compaiono praticamente mai dei veri e propri assoli di basso, anche per via del fatto che la componente strumentale delle loro canzoni, per quanto sia sempre curata nei minimi dettagli, viene sempre utilizzata in funzione della canzone e difficilmente si lascia che questa prenda il sopravvento sui testi. Pertanto gli episodi solisti della band vengono lasciati principalmente alla chitarra e alla tastiera, nello stile più tradizionale del rock. Non per questo il ruolo di Faso viene relegato a mera funzione ritmica: molte volte il basso sottolinea con delle piccole svise la parte vocale: un esempio molto efficace è riscontrabile nelle strofe di Nubi di Ieri sul Nostro Domani Odierno (dove Faso utilizza un fretless), mentre nel ritornello vi è un piccolo momento di silenzio, riempito esclusivamente dal basso. È invece più facile che il basso si ritagli diversi momenti in cui risaltare sugli altri strumenti, sia con dei pattern ritmici (nel finale di Tapparella), linee con una forte componente di improvvisazione (le strofe di Supergiovane, in cui Faso esegue un veloce walking bass in sottofondo alle parole di Elio) oppure in piccole sezioni come l'intro El Pube, dove il basso suona in unisono col flauto. Faso realizza un vero e proprio assolo nel brano Mio Cuggino dove l'utilizzo di quinte diminuite, settime e altri intervalli particolari, gli conferiscono sonorità prettamente jazzistiche, mentre pizzicando le corde con la tecnica spiegata in precedenza, sembra quasi venga eseguito con un basso fretless.
    Altre attività
    È conosciuto anche come speaker radiofonico della trasmissione Cordialmente in onda su Radio Deejay e condotta da Linus e dagli Elio e le Storie Tese.
    È presidente della squadra di baseball dell’Ares Milano Baseball, militante in serie B, nel girone A, dove gioca ancora come titolare in prima base.

    È commentatore delle partite di baseball della MLB (spesso al fianco di Elio) per SKY Sport.
    Curiosità
    Faso è un fan degli Earth, Wind and Fire.
    Nonostante sia mancino, suona il basso da destro.
    Nel 2002 ricevette una sospensione per doping di sei mesi dall'attività agonistica, per essere stato sorpreso a fumare uno spinello prima di una partita. In quel periodo, durante i suoi commenti delle partite di baseball, trasmesse da Tele+, più volte ribadì il suo disgusto per il mondo del calcio , dove invece i giocatori sorpresi a utilizzare sostanze dopanti ben più pericolose ed efficaci della cannabis (che, paradossalmente, ha un effetto rilassante e non eccitante), hanno ricevuto sospensioni di minore durata, ulteriormente ridotte e per di più scontate durante le pause estive.
    Faso ha dichiarato più volte di non amare l'heavy metal. Ha sempre odiato la versione hard rock di "Urna", pubblicata in Italyan, Rum Casusu Çikti e nelle esibizioni live viene sempre suonata nella versione originale, decisamente più soft. Inoltre si è rifiutato di suonare "Omosessualità" in Eat the Phikis, dove il basso è suonato da Elio.
    Collegamenti esterni
    Intervista a Faso sul sito dei fans italiani di Joe Zawinul


    Elio e le Storie Tese
     
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Faso"
    Categorie: Biografie | Bassisti italiani | Nati nel 1965 | Nati l'8 aprile | Gruppi e musicisti della Lombardia | Conduttori radiofonici italiani | Doppiatori italianiCategorie nascoste: BioBot | Voci con curiosità da riorganizzare

    « Torna al 7 Aprile


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre