Eugeni Berzin (40)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 3 Giugno 1970
  • Professione: Ciclista
  • Luogo di nascita: Viborg
  • Nazione: Russia
  • Eugeni Berzin in Rete:

  • Wikipedia: Eugeni Berzin su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Evgenij Berzin (in lingua russa: Евгений Берзин) (Vyborg, 3 giugno 1970) è un ciclista russo.
    Fu la "bestia nera" di Miguel Indurain; infatti vinse il Giro d'Italia 1994 battendo proprio il navarro (nel 1992 e nel 1993 aveva vinto Indurain) e lo mandò in crisi sulle Alpi al Tour de France 1996, in particolare nella tappa di Les Arcs e nella cronoscalata di Val d'Isère, facendo così sfumare l'obiettivo di Miguel Indurain di vincere il sesto Tour consecutivo. Ottimo cronoman e buon scalatore, nel corso della sua carriera (dal 1992 al 2000) ottenne 31 vittorie. Con la maglia sovietica divenne campione nazionale e campione del mondo d'inseguimento su pista nel 1988 (categoria allievi), e nel 1990 vinse i campionati del mondo d'inseguimento nella categoria dilettanti. Con la nazionale russa Berzin corse i mondiali di ciclismo giovanili nel 1992, nei quali si distinse durante la gara d'inseguimento della distanza di 100 km (pur senza andare in medaglia). L'anno seguente fu ingaggiato dalla squadra italiana Cuoril e si trasferì in Italia.
    Il suo anno migliore fu il 1994, quando vinse il Giro dell'Appennino, la Liegi-Bastogne-Liegi (battendo in volata Lance Armstrong) e a sorpresa anche il Giro d'Italia, riuscendo nell'impresa di battere Miguel Indurain e di resistere agli attacchi in salita di uno strepitoso Marco Pantani. In quel Giro d'Italia si impose a Campitello Matese, nella cronometro di Follonica e nella terribile cronoscalata del Passo del Bocco. L'anno seguente, alla Gewiss-Ballan, arrivò secondo sia al Giro (preceduto dallo svizzero Tony Rominger), dove vinse la tappa con arrivo a Luino, sia al Giro del Trentino. Nel 1996 conclude al 10° posto il Giro d'Italia vincendo la cronometro di Marostica, mentre al Tour de France vinse la cronoscalata di Val d'Isère al Tour de France e tenne per due giorni la maglia gialla, prima che Bjarne Riis gliela sfilasse (concluse 20°).
    Dopo aver vinto alcune gare minori in Gran Bretagna e in Portogallo, nel 1998 passò alla Française des jeux, ma senza riuscire ad ottenere risultati i rilievo. Fu successivamente accusato di doping, in particolare di aver fatto uso di eritropoietina (EPO), fatto che mise la parola fine alla sua carriera (che si concluse nel 2000, anno in cui fu escluso alla partenza dal Giro d'Italia per ematocrito alto). Il 19 ottobre del 1997 tentò di stabilire il record dell'ora, ma abbandonò dopo 17 minuti.
    Attualmente Berzin collabora con alcune rubriche ciclistiche del canale Sport Italia. Inoltre è proprietario di una concessionaria di automobili a Broni, località in cui vive. Nell'agosto 2007 Berzin ha annunciato in un'intervista a un quotidiano russo di voler tornare a correre; si era quindi parlato di un suo avvicinamento al team italo-russo Tinkoff (non Pro Tour), subito smentito dagli stessi dirigenti della squadra.

    Principali Vittorie
    Giro d'Italia (1994)
    Liegi-Bastogne-Liegi (1994)
    Giro dell'Appennino (1994)
    Campionato Nazionale Russo a Cronometro (1994)
    Bicicletta Basca (1995)


    1 tappa vinta al Tour de France
    2 giorni in Maglia gialla
    5 tappe vinte al Giro d'Italia
    19 giorni in Maglia rosa
    Principali secondi posti
    Giro d'Italia 1995
    Principali terzi posti
    Freccia Vallone 1994
    Freccia Vallone 1995
    Palmares


    1988 (juniores)


    Campionato del Mondo su Pista Persecuzione a Squadre (con Valerj Baturo Russia, Dimitri Neliubin Russia, Alexander Gontchenkov Ucraina)
    Campionato Nazionale Sovietico su Pista Persecuzione a Squadre (con Alexander Gontchenkov Russia, Niklas Ziplauskas  Russia, Dimitri Neliubin Russia)

    1989 (dilettanti)


    Campionato Nazionale Sovietico su Pista Persecuzione a Squadre (con Viatcheslav Vladimirovich Ekimov Russia, Michail Orlov Russia, Dimitri Neliubin Russia)
    2° al Campionato del Mondo su Pista Persecuzione a Squadre (con Viatcheslav Vladimirovich Ekimov Russia, Michail Orlov Russia, Dimitri Neliubin Russia

    1990 (dilettanti)


    1^ tappa Redlands Classic
    1^ tappa Ronde van België
    Campionato del Mondo su Pista Inseguimento individuale
    Campionato del Mondo su Pista Persecuzione a Squadre (con Valerj Baturo Russia, Dimitri Neliubin Russia, Alexander Gontchenkov Ucraina)
    Campionato Nazionale Sovietico su Pista Persecuzione a Squadre (con Dimitri Shdanov Russia, Michail Orlov Russia, Dimitri Neliubin Russia)

    1991 (dilettanti)


    3^ tappa Mammoth Cycling Classic
    1^ tappa Redlands Classic
    Campionato del Mondo su Pista Persecuzione a Squadre (con Vladislav Bobrik Russia, Dimitri Neliubin Russia, Vadim Kravtschenko Ucraina)

    1992 (4 vittorie)


    Course de la Solidarité Olympique
    Ruban Granitier Breton
    2^ tappa Ruban Granitier Breton
    2° al Campionato del Mondo Militari

    1993 (1 vittoria)


    Classifica GPM al Tour of Britain

    1994 (14 vittorie)


    Giro d'Italia
    4^ tappa Giro d'Italia (Montesilvano - Campitello Matese 204km.)
    8^ tappa Giro d'Italia (Cronometro, Grosseto - Follonica 44km.)
    18^ tappa Giro d'Italia (Cronometro, Chiavari - Passo del Bocco 27km.)
    Classifica givani al Giro d'Italia
    Liegi-Bastogne-Liegi
    Giro dell'Appennino
    Campionato Nazionale Russo a Cronometro
    Luik - Bastenaken - Luik
    3^ tappa Criterium Iternazionale (Avignon - Avignon 12,5km.)
    3^ tappa Bicicletta Basca (Billabona - Saint Jean de la Luz 177,2km.)
    5^ tappa Bicicletta Basca (Iurreta - Arrate 137km.)
    Classifica a Punti alla Bicicletta Basca
    Week-end Ardennais

    1995 (5 vittorie)


    21^ tappa Giro d'Italia (Pont St Martin - Luino)
    Bicicletta Basca
    2^ tappa Bicicletta Basca
    Classifica GPM alla Bicicletta Basca
    Criterium di Crema

    1996 (5 vittorie)


    8^ tappa Tour de France (Cronometro, Bourg St Maurice - Val d'Isère)
    19^ tappa Giro d'Italia (Cronometro, Vicenza - Marostica)
    5^ tappa Tirreno-Adriatico (Cronometro, Magione - Castiglione del lago 28,2km.)
    Cronoprologo Giro di Svizzera (Wil - Wil 5,3km.)
    8^ tappa Giro di Svizzera (Cronometro, Frauenfeld - Frauenfeld 35km.)

    1997 (2 vittorie)


    Coppa delle Nazioni - Memorial Fausto Coppi (Gara a Cronometro)
    Gp. Jornal de Noticias








    Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Evgenij_Berzin"
    Categorie: Biografie | Ciclisti russi | Nati nel 1970 | Nati il 3 giugno | Vincitori del Giro d'ItaliaCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 3 Giugno


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre