Enrico Ruggeri (53)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 5 Giugno 1957
  • Professione: Cantante
  • Luogo di nascita: Milano (MI)
  • Nazione: Italia
  • Enrico Ruggeri in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Enrico Ruggeri
  • Wikipedia: Enrico Ruggeri su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Enrico Ruggeri (Milano, 5 giugno 1957) è un cantante e conduttore televisivo italiano.

    Biografia
    Gli inizi
    Nel 1972, a 15 anni, fonda il suo primo gruppo, gli Josafat, che nel 1974 si trasformano, con l'ingresso di Silvio Capeccia, in Champagne Molotov (nome che ricorrerà spesso nella prima parte della carriera solista). Nel 1977 dalla fusione degli Champagne Molotov e la band Trifoglio, nascono i Decibel, con cui incide nel 1978 il primo Album Decibel (comunemente noto come Punk); l'album è un insuccesso (poche centinaia di copie). Dopo il singolo Indigestione disko, e il ritorno di Silvio Capeccia, il successo arriva con la partecipazione a Sanremo con il brano Contessa e l'album Vivo da re.
    Il periodo Punk-pop (1981-83)
    Nel 1981 Enrico Ruggeri intraprende la propria carriera solista prodotto da quello che diventerà il suo produttore storico, Silvio Crippa, e avviando la pluridecennale collaborazione con il chitarrista Luigi Schiavone. Ne scaturisce l'album Champagne Molotov per la casa discografica SIF (successivamente assorbita dalla CGD) che non ottiene il successo sperato anche a causa di problemi legali con la "Spaghetti Records", casa discografica dei Decibel. In questo periodo Ruggeri lavora anche come autore di alcuni cantanti pop come Diana Est (scrivendo per lei i testi delle canzoni dei primi due singoli Tenax, del 1982 e Le Louvre, del 1983), Den Harrow, Jock Hattle e Albert One.
    1983: ritorno al successo con l'Album Polvere e la single-track omonima che raggiungono un notevole successo, coronato dal secondo posto al Festivalbar. Il brano Il mare d'inverno, portato al successo da Loredana Berté, lo corona anche come autore di eccellenza e determina la svolta verso un genere diverso, più cantautorale.
    Il consolidamento del successo (1984-1989)
    Nel 1984 Ruggeri torna al Festival di Sanremo con il brano Nuovo Swing, che segna la svolta verso uno stile che echeggia lo stile degli chansonnier francesi. Segue l'album Presente, che mescola nuovi brani ad esecuzioni dal vivo (tra cui una cover di Vecchio Frac di Domenico Modugno)
    1985-1986 : Dopo una breve ed occasionale collaborazione con Mimmo Locasciulli, Ruggeri pubblica tre album che ne sanciscono definitivamente l'ingresso nel novero dei cantautori italiani più apprezzati. Tutto scorre (che tutt'oggi Enrico definisce il suo album più completo), l'EP Difesa francese ed Enrico VIII non raggiungono vertici di vendite eccezionali ma fruttano i primi riconoscimenti (tra cui il premio della critica al Festival di Sanremo 1986 per Rien ne va plus). Ruggeri diventa anche uno degli autori più ricercati da interpreti quali Fiorella Mannoia, Loredana Bertè, Mia Martini e Anna Oxa.
    Nel 1987 si presenta a Sanremo in formazione trio con agli amici Gianni Morandi e Umberto Tozzi (l'amicizia nasce nell'ambito del progetto benefico della Nazionale italiana cantanti) con il brano Si può dare di più che vince la manifestazione. Segue un'ambiziosa tournée nei teatri italiani con l'orchestra filarmonica di Alessandria, di cui resterà testimonianza nel doppio live Vai Rrouge!.
    Scrive Quello che le donne non dicono per Fiorella Mannoia, brano che si rivela un successo anche di critica: la musica, come per molte delle sue canzoni più celebri, è del chitarrista Luigi Schiavone.
    Nel 1988 realizza l'album La parola ai testimoni, pregevole opera che non raggiunge però i livelli di vendita auspicati. L'anno seguente pubblica Contatti, che presenta tre inediti accompagnati da cover di celebri brani di cantautori italiani come Ivano Fossati, Lucio Dalla, Francesco Guccini, Sergio Endrigo Lucio Battisti, gli Alunni del Sole.
    Ritorno al Rock e i massimi successi (1990-93)
    Nel 1990, con l'album Il falco e il gabbiano, Ruggeri svolta nuovamente verso sonorità più vicine al rock e sale verso i livelli di vendita più alti della carriera. Segue, l'anno dopo, il suo album di maggior successo, Peter Pan: 400.000 copie vendute in pochi mesi.
    Al culmine del successo, nel 1993 Ruggeri conquista per la seconda volta il Festival di Sanremo con il brano rock Mistero, da molti considerato troppo di genere per ambire alla vittoria. Ad esso segue l'album La giostra della memoria, che riprende la formula dell'album misto di vecchi brani, inediti, interpretazioni di brani scritti per altri ed esecuzioni live. Sempre nel 1993 partecipa, penultimo italiano della storia, all'Eurofestival con il brano Sole d’Europa, classificandosi al 12° posto.
    Progressive (1994-99)
    Nel 1994 esce l'album Oggetti smarriti, che risente nei testi e nelle atmosfere della fine del matrimonio con la moglie Laura. L'album, di livello paragonabile ai tre precedenti, è carico di geniali intuizioni e segna una evoluzione musicale verso sonorità progressive.
    1996: la crisi nei rapporti con la casa discografica CGD (passata da qualche anno sotto il controllo dell'americana Warner) determina l'insuccesso dell'ambizioso e pregevole album concept Fango e stelle. È del 1996 la non fortunata partecipazione con il Brano L'amore è un attimo al Festival di Sanremo. Inizia in questi anni la collaborazione professionale con Andrea Mirò (al secolo Roberta Mogliotti).
    Nel 1997, passato alla casa discografica PDU, incide Domani è un altro giorno. L'anno successivo è la volta dell'album cantato in spagnolo La gente con alma. Nel 1999 L'isola dei tesori riprende molti brani scritti per altri interpreti e gruppi.
    Gli anni della maturità (2000-)
    Nel 2000 Ruggeri passa alla SONY-BMG. Esce il pregevole album L'uomo che vola. Il 2001 è l'anno delle reinterpretazioni in stile acoustic del live La vie en Rouge.
    Nel 2002 partecipa con la controversa ballata Primavera a Sarajevo al Festival di Sanremo.
    2003: in coppia con Andrea Mirò, divenuta anche la sua compagna nella vita, è ancora a Sanremo con Nessuno tocchi Caino, cruda canzone contro la pena di morte, scritta dopo l'adesione all'omonima associazione. Esce l'album Gli occhi del musicista.
    2004: reinterpreta nella raccolta Punk prima di te, che riprende il titolo di un brano del 1990, le canzoni del primo periodo dei Decibel e cover di brani Punk e rock anni '70 di David Bowie, Lou Reed, Sex Pistols.
    2004: esce il primo doppio DVD live, "Ulisse", per la Sony Music.
    2005: pubblica Amore e guerra.
    2006: esce la raccolta Cuore, muscoli e cervello.
    In corrispondenza del Natale 2007: esce un nuovo disco 'cover' natalizie dove Ruggeri interpreta a modo suo classici quali 'White Christmas' e altri
    Nel 2008: esce un nuovo disco di inediti Rock Show dove Enrico torna al rock e parla in prima persona delle esperienze di cantautore rock 'sulla strada' da ormai 30 anni.
    Scrittore e conduttore
    All'attività di musicista ed interprete, Ruggeri affianca occasionali attività di scrittore di racconti e poesie: nel 1989 pubblica La giostra (Forte Editore), nel 1994 , per pudore (Carte Segrete), nel 1997 Racconti e poesie (Stampa Alternativa), nel 2000 Piccoli Mostri (Feltrinelli). Nel 2006 conduce su Italia 1 la trasmissione Il Bivio che dura per più di un anno e viene riproposta nel 2007 e 2008.
    Nel novembre 2008: nuovo programma televisivo condotto da Ruggeri, Quello che le donne non dicono. Ruggeri porta la sua sensibilità e conoscenza dell’universo femminile in questo talk show che vede protagoniste assolute le donne.
    Fa parte della Nazionale Italiana Cantanti.


    Note


      ^ Jingle realizzato per la pubblicità dell'Amaro Averna

    Discografia
    (per la discografia completa di Ruggeri vedi qui)
    Album
    1981 - Champagne Molotov
    1983 - Polvere
    1984 - Presente
    1985 - Tutto scorre
    1986 - Difesa francese
    1986 - Enrico VIII (in CD: "Enrico VIII e Difesa francese")
    1987 - Vai Rrouge!
    1988 - La parola ai testimoni
    1989 - Contatti
    1990 - Il falco e il gabbiano
    1991 - Peter Pan
    1993 - La giostra della memoria (raccolta con 4 inediti)
    1994 - Oggetti smarriti
    1996 - Fango e stelle
    1997 - Domani è un altro giorno
    1999 - La gente con alma (in spagnolo)
    1999 - L'isola dei tesori
    2000 - L'uomo che vola
    2001 - La vie en Rouge (doppio live)
    2003 - Gli occhi del musicista
    2004 - Punk prima di te
    2005 - Amore e guerra
    2006 - Cuore, muscoli e cervello (triplo)
    2007 - Il regalo di Natale
    2008 - Rock show
    Singoli 45 giri (Italia)
    Senorita / Un amore isterico - Fingo di dormire (1981)
    Polvere / Non cercare il sole (1983)
    Nuovo Swing / Vecchia Europa (1984)
    Confusi in un playback / Con la memoria (1985 con Mimmo Locasciulli)
    Poco più di niente / La prima sigaretta (1985)
    Non finirà / La partecipazione (1986)
    Si può dare di più / La canzone della verità (1987 con Umberto Tozzi e Gianni Morandi)
    Giorni randagi / Cuba (live in Canada) (1988)
    Ti avrò / Il volo del falco e del gabbiano (1990)
    Notte di stelle / Punk (prima di te) (1990)
    Peter Pan / Il volo di Peter Pan (1991)
    Prima del temporale / Prima del temporale + (1992)
    +versione alternativa, pubblicata in precedenza sull'album di Luigi Schiavone La spina nel fianco, cantata ugualmente da Ruggeri.
    CD singoli o mini album
    Notte di Stelle (1990-solo Belgio)
    Peter Pan (1991)
    Mistero (1993)
    Sole d’Europa (1993)
    Il mare d'inverno (1984, ed. 1998)
    Si può dare di più - con Morandi e Tozzi (1987 ed. 1998)
    I dubbi dell’amore (1998)
    Gimondi e il cannibale (2000)
    Primavera a Sarajevo (2002)
    Nessuno Tocchi Caino - con Andrea Mirò (2003)
    Materiale video
    Enrico VIII Tour (VHS 1987)
    Il falco e il gabbiano Tour (VHS 1990)
    La giostra della memoria (VHS 1993)
    Oggetti Smarriti (VHS 1995)
    Ulisse (DVD 2004)
    Amore e guerra (CD+DVD digipack 2005)
    Collaborazioni
    Con Elio e le Storie Tese: Il vitello dai piedi di balsa, Lo stato A, lo stato B, Gimmi I., Cani e padroni di cani;
    Con Steve Rogers Band: scrive il testo "Polvere d'oro", ballad contenuta nel Disco "Sono Donne" (1990).
    Con Andrea Mirò: Anna e il freddo che ha e Nessuno tocchi Caino; nel CD "A Pierangelo Bertoli" (2005) hanno cantato insieme "Il centro del fiume".
    Con Gianni Morandi e Umberto Tozzi: Si può dare di più e La canzone della verità.
    Con Frankie HI-NRG MC: Rivoluzione.
    Con Pino Scotto: Predatori Della Notte.
    Con i Buio Pesto: Clistero (cover ironico-demenziale di 'Mistero').
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Enrico Ruggeri
    Collegamenti esterni
    Sito ufficiale
    Webzine Ufficiale - Nuovo Swing
    Discografia completa
    Fans club di Enrico


    Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Enrico_Ruggeri"
    Categorie: Biografie | Cantanti italiani | Conduttori televisivi italiani | Nati nel 1957 | Nati il 5 giugno | Cantautori italiani | Vincitori del Festival di Sanremo | Gruppi e musicisti della Lombardia | Cantanti italiani all'EurofestivalCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 5 Giugno


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre