Emmanuelle Béart (47)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 14 Agosto 1963
  • Professione: Attrice
  • Luogo di nascita: Gassin
  • Nazione: Francia
  • Emmanuelle Béart in Rete:

  • Sito Non Ufficiale: Un sito non ufficiale su Emmanuelle Béart
  • Wikipedia: Emmanuelle Béart su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Emmanuelle Béart al festival di Cannes nel 2000
    Emmanuelle Béart (Gassin, 14 agosto 1963) è un'attrice e modella francese.

    Biografia
    È figlia di un cantante e poeta francese, Guy Béart, e di Geneviève Galéa, un'attrice francese. In un recente viaggio in Croazia, ha scoperto che una delle nonne è croata.
    A 11 anni ottiene il primo ruolo nel film Demain les mômes. Durante la sua adolescenza ottiene delle piccole parti in televisione fino a quando non si trasferisce a Montreal, Canada, come bambinaia. L'anno seguente ritorna in Francia e entra in una scuola di teatro a Parigi.
    Nel 1986 ottiene il suo primo importante ruolo, recitando al fianco di Yves Montand nel film Manon delle sorgenti (Manon des sources). Per la sua interpretazione vinse il Premio César come "miglior attrice non-protagonista"; nel 1995 fu premiata come "migliore attrice" per il film Una donna francese (Une femme française).
    Inoltre la Béart ha ricevuto nomination ai premi César per i seguenti film:
    1985: Una strana passione (Un amour interdit)
    1986: L'amour en douce
    1990: Les enfants du désordre
    1992: La bella scontrosa (La Belle Noiseuse)
    1993: Un cuore in inverno (Un cœur en hiver)
    1996: Nelly e Monsieur Arnaud (Nelly et Monsieur Arnaud)
    Dopo una relazione durata 10 anni con l'attore Daniel Auteuil, che aveva recitato accanto a lei nei film Manon delle sorgenti e Un cuore in inverno (Un cœur en hiver), divorzia e si risposa.
    Oltre al lavoro di attrice, la Béart è inoltre conosciuta per il suo ruolo sociale. È ambasciatrice dell'UNICEF e si oppone alle leggi francesi contro l'immigrazione. Nel 1996 suscitò scalpore quando, manifestando per i diritti dei "sans-papiers" (immigranti illegali), occupò con un gruppo una chiesa di Parigi.
    Nel periodo di Natale 2006 ha lavorato come modella di biancheria intima, suscitando negative reazioni da parte dell'organizzazione femminista svedese "Feministisk initiativ", che ha giudicato la campagna come pornografia.
    Filmografia
    La corsa della lepre attraverso i campi (La course du lièvre à travers les champs) (1971) di René Clément - non accreditata
    Demain les mômes (1975) di Jean Pourtalé
    Premiers désirs (1983) di David Hamilton
    Una strana passione (Un amour interdit) (1984) di Jean-Pierre Dougnac
    L'amour en douce (1985) di Édouard Molinaro
    Manon delle sorgenti (Manon des sources) (1986) di Claude Berri
    Appuntamento con un angelo (Date With an Angel) (1987) di Tom McLoughlin
    À gauche en sortant de l'ascenseur (1988) di Édouard Molinaro
    Les enfants du désordre (1989) di Yannick Bellon
    Le bateau de Lu (1990) di Christine Citti
    Il viaggio di Capitan Fracassa (1990) di Ettore Scola
    La bella scontrosa (La Belle Noiseuse) (1990) di Jacques Rivette
    Niente baci sulla bocca (J'embrasse pas) (1991) di André Téchiné
    Contre l'oubli (1991) - episodio "Pour Nguyen Chi Thien, Vietnam" di Michel Deville
    Un cuore in inverno (Un cœur en hiver) (1991) di Claude Sautet
    Rupture(s) (1993) di Christine Citti
    L'inferno (L'enfer) (1994) di Claude Chabrol
    Nelly e Mr. Arnaud (Nelly et Monsieur Arnaud) (1995) di Claude Sautet
    Una donna francese (Une femme française) (1995) di Régis Wargnier
    Mission: Impossible (1996) di Brian de Palma
    Le dernier chaperon rouge (1996) di Jan Kounen
    Don Juan (1998) di Jacques Weber
    Il tempo ritrovato (Le temps retrouvé) (1998) di Raúl Ruiz
    Vite rubate (Voleur de vie) (1998) di Yves Angelo
    Elephant Juice (1999) di Sam Miller
    Pranzo di Natale (La bûche) (1999) di Danièle Thompson
    Les Destinées sentimentales (2000) di Olivier Assayas
    Voyance et manigance (2000) di Éric Fourniols
    La répétition (2001) d1 Catherine Corsini
    8 donne e un mistero (8 femmes) (2002) di François Ozon
    Searching For Debra Winger (2002) di Rosanna Arquette - documentario
    Les Égarés (2003) di André Téchiné
    Storia di Marie e Julien (Histoire de Marie et Julien) di Jacques Rivette
    Nathalie... (2004) di Anne Fontaine
    À boire (2004) di Marion Vernoux
    Un fil à la patte (2005) di Michel Deville
    L'enfer (2005) di Danis Tanovic
    A crime (2006) di Manuel Pradal
    Le héros de la famille (2006) di Thierry Klifa
    I testimoni (Les Témoins) (2007) di André Téchiné
    Vinyan (2008) di Fabrice Du Welz
    Disco (2008) di Fabien Onteniente
    Altri progetti
    Commons
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Emmanuelle Béart
    Collegamenti esterni
    Scheda su Emmanuelle Béart dell'Internet Movie Database
    (FR) Sito su Emmanuelle Béart
    Portale Biografie
    Portale Cinema

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Emmanuelle_B%C3%A9art"
    Categorie: Biografie | Attori francesi | Modelli francesi | Nati nel 1963 | Nati il 14 agosto | David di Donatello per la migliore attrice straniera | Premi César per la migliore attrice non protagonistaCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 14 Agosto


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre