Emily Dickinson (1830-1886)

Informazioni di base:

  • Scomparsa nel: 1886
  • Data di nascita: 10 Dicembre 1830
  • Professione: Poetessa
  • Luogo di nascita: Amherst
  • Nazione: Stati Uniti
  • Emily Dickinson in Rete:

  • Sito Non Ufficiale: Un sito non ufficiale su Emily Dickinson
  • Wikipedia: Emily Dickinson su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Foto di Emily Dickinson, scattata fra il 1846 ed il 1847
    Emily Dickinson (Amherst, 10 dicembre 1830 – Amherst, 15 maggio 1886) è stata una poetessa statunitense. È considerata tra i maggiori lirici del XIX secolo.
    Nacque da una famiglia molto in vista, conosciuta per il sostegno fornito alle istituzioni scolastiche locali. Suo nonno, Samuel Fowler Dickinson, era uno dei fondatori dell'Amherst College, mentre il padre ricopriva la funzione di legale e tesoriere dell'Istituto; inoltre, ricopriva importanti incarichi presso il Tribunale Generale del Massachusetts, il Senato dello Stato e alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti.

    Biografia
    Emily Dickinson scoprì la propria vocazione poetica durante il periodo di revival religioso che, nei decenni 1840-50, si diffuse rapidamente nella regione occidentale del Massachusetts. Uno dei suoi biografi ha affermato che concepì l'idea di diventare poetessa avendo come riferimento - in termini biblici - la lotta di Giacobbe con l'angelo.
    Emily Dickinson visse la maggior parte della propria vita nella casa dove era nata, ebbe modo di fare solo rare visite ai parenti di Boston, di Cambridge e nel Connecticut. La giovane donna pensava alla natura essendo però costantemente ossessionata dalla morte, vestendo solo di bianco in segno di purezza e poi senza aver mai avuto serie storie d'amore. Gran parte della sua produzione poetica riflette e coglie non solo i piccoli momenti di vita quotidiana, ma anche i temi e le battaglie più importanti che coinvolgevano il resto della società. Per esempio, più della metà delle sue poesie furono scritte durante gli anni della Guerra di secessione americana. Per citare alcuni tra i suoi versi più memorabili, le poesie della Dickinson dicono tutta la verità, ma la dicono indirettamente:


    Dì tutta la verità ma dilla obliqua -
    Il successo sta in un Circuito
    Troppo brillante per la nostra malferma Delizia
    La superba sorpresa della Verità
    Come un Fulmine ai Bambini chiarito
    Con tenere spiegazioni
    La Verità deve abbagliare gradualmente
    O tutti sarebbero ciechi -

    Emily Dickinson verso i suoi 25 anni di vita volle rifugiarsi cioè rinchiudersi in sé, infatti si rinchiuse nella sua camera al piano superiore della sua casa e non uscì di lì neanche il giorno della morte dei suoi genitori. Lei credeva che con la fantasia si riuscisse ad ottenere tutto infatti lei nella sua camera si sentiva in un 'isola felice'. Al momento della sua morte la sorella scopre nella camera di Emily Dickinson 1775 poesie scritte su foglietti e ripiegati e cuciti con ago e filo tutti in un raccoglitore. Oggi, Emily Dickinson viene considerata non solo una dei poeti più sensibili di tutti i tempi, ma anche una dei più rappresentativi. Alcune caratteristiche delle sue opere, all'epoca ritenute 'stranezze', sono considerate adesso aspetti particolari e inconfondibili del suo stile. Le digressioni enfatiche, l'uso poco convenzionale delle maiuscole, le lineette telegrafiche, i ritmi salmodianti, le rime asimmetriche, le voci multiple e le elaborate metafore sono diventati dei marchi di riconoscimento per i lettori, durante gli anni e nelle varie traduzioni del suo lavoro.
    Emily Dickinson morì di nefrite nello stesso posto dove era nata, ad Amherst, nel Massachusetts, il 15 maggio 1866 all'eta di cinquantasei anni.
    Opere
    Il linguaggio di Emily Dickinson era semplice e brillante. Non ebbe molti riconoscimenti durante la sua vita, perché i più prediligevano un linguaggio fiorito e le sue opere non risultavano conformi al gusto dell'epoca.
    Il suo amore per la natura traspare da tutte le sue poesie. Scrisse anche numerose poesie sulla morte, per esempio Tie the Strings to my Life, My Lord (Annoda i lacci alla mia vita, Signore):

    Annoda i Lacci alla mia Vita, Signore,
    Poi, sarò pronta ad andare!
    Solo un'occhiata ai Cavalli -
    In fretta! Potrà bastare!
    .....
    Addio alla Vita che ho vissuto -
    E al Mondo che ho conosciuto -
    E Bacia le Colline, per me, basta una volta -
    Ora - sono pronta ad andare

    Nel 1890, la sorella di Emily, Lavinia, e Mabel Loomis Todd, amica del fratello Austin, riescono a ottenere la pubblicazione di un volume di poesie, primo di una lunga serie. Dal 1924 al 1935 vengono pubblicate altre trecento poesie di Emily Dickinson, trovate dalla nipote Martha dopo la morte della madre, cognata di Emily, a cui le aveva affidate in custodia quando era ancora in vita.
    Nel 1955 Thomas H. Johnson cura la prima edizione critica in tre volumi di tutte le poesie di Emily Dickinson, in ordine cronologico e nella loro forma originale (1775 poesie). Del 1998 è una nuova edizione critica, a cura di Ralph W. Franklin e sempre in tre volumi, con una revisione della cronologia e una nuova numerazione delle poesie (1789 poesie più otto in appendice).
    Bibliografia
    Emily Dickinson - Giuditta ed Emilio Cecchi, Brescia, Morcelliana, 1939
    Poesie, Emily Dickinson - a cura di Margherita Guidacci, Firenze, Cya, 1947
    Poesie e Lettere, Emily Dickinson - a cura di Margherita Guidacci, Firenze, Sansoni, 1961 (rist. 1993)
    Poesie, Emily Dickinson - trad. di Barbara Lanati, introd. di Rossana Rossanda, Roma, Savelli, 1977
    Lettere, Emily Dickinson - a cura di Barbara Lanati, Torino, Einaudi, 1982
    Silenzi, Emily Dickinson - a cura di Barbara Lanati, Milano, Feltrinelli, 1986
    Le più belle poesie, Emily Dickinson - trad. di Silvio Raffo, Milano, Crocetti, 1993
    Poesie, Emily Dickinson - a cura di Massimo Bacigalupo, Milano, Mondadori, 1995 (nuova ediz. 2004)
    Tutte le poesie - a cura di Marisa Bulgheroni, con versioni d'autore, Milano. Mondadori, 1997
    L'alfabeto dell'estasi (Vita di Emily Dickinson) di Barbara Lanati, Milano, Feltrinelli, 1999
    Nei sobborghi di un segreto (Vita di Emily Dickinson) - di Marisa Bulgheroni, Milano, Mondadori, 2001
    Nel bianco respiro di Emily - Una lettura per entrare "nel cuore dell'enigma" - di Maria Giulia Baiocchi, Delta Editrice, Parma, 2005
    Nel giardino della mente - 24 liriche interpretate su CD - voce di Paola Della Pasqua, Delta Editrice, Parma, 2006
    Altri progetti
    Commons
    Wikiquote
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Emily Dickinson
    Wikiquote contiene citazioni di o su Emily Dickinson
    Collegamenti esterni
    (EN) ED Archives alla Emily Dickinson International Society Scansioni e trascrizioni
    emilydickinson.it Tutte le poesie e le lettere, traduzione a fronte
    Selected Poems Audiolibro MP3 di pubblico dominio in lingua originale
    Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Emily_Dickinson"
    Categorie: Biografie | Poeti statunitensi | Nati nel 1830 | Morti nel 1886 | Nati il 10 dicembre | Morti il 15 maggio | Poeti romanticiCategorie nascoste: BioBot | Voci di qualità su es.wiki | Voci di qualità su en.wiki

    « Torna al 10 Dicembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre