Elizabeth Barrett Browning (1806-1861)

Informazioni di base:

  • Scomparsa nel: 1861
  • Data di nascita: 6 Marzo 1806
  • Professione: Poetessa
  • Luogo di nascita: Durham
  • Nazione: Gran Bretagna
  • Elizabeth Barrett Browning in Rete:

  • Wikipedia: Elizabeth Barrett Browning su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Ritratto di Elizabeth Barrett Browning
    Elizabeth Barrett Browning (Durham, 6 marzo 1806 – Firenze, 29 giugno 1861) è stata una poetessa inglese dell'epoca vittoriana.

    Biografia
    Nacque nel 1806 a Durham. Visse un’infanzia privilegiata con i suoi undici fratelli. Il padre aveva fatto fortuna grazie a delle piantagioni di zucchero in Giamaica e aveva comprato una grande tenuta a Malvern Hills, dove Elizabeth trascorreva il tempo andando a cavallo e allestendo spettacoli teatrali con la sua famiglia.
    Elizabeth, non ancora adulta, aveva già letto gli autori latini, Milton, Shakespeare e Dante. All’età di dodici anni scrisse un poema epico. La sua passione per i classici e i metafisici fu bilanciata da un forte spirito religioso.
    Fra il 1832 e il 1837, a seguito di dissesti finanziari, la famiglia Barrett traslocò tre volte per poi sistemarsi definitivamente a Londra. Nel 1838 fu pubblicata la raccolta The Seraphim and Other Poems. Nello stesso periodo, Elizabeth Barrett ebbe gravi problemi di salute che la resero invalida agli arti inferiori e la costrinsero a stare a casa ed a vedere solo due o tre persone oltre ai familiari.
    Nel 1844, l’uscita dei Poems la rende una delle più popolari scrittrici del momento. La lettura della raccolta di poesie spinse il poeta Robert Browning a scriverle per dirle che le aveva apprezzate molto. Nel 1845 si incontrarono e poco dopo, avendo il padre di Elizabeth proibito il matrimonio con Robert, sposatisi privatamente fuggirono insieme a Firenze dove ebbero un figlio, Pen. A Firenze risiedevano in Piazza San Felice, nell'appartamento che oggi è diventato il museo di Casa Guidi, dedicato alla loro memoria.
    Elizabeth Barret Browning pubblicò in seguito Sonnets from Portuguese (1850), Casa Guidi Windows (1851), Aurora Leigh (1856) e Poems before Congress (raccolta dei suoi poemi, 1860).
    Fun una grande fautrice del Risorgimento italiano, che descrisse puntualmente, soprattutto gli avvenimenti del 1848-49 in Casa Guidi Windows. Stimava molto Cavour e si rattristò per la sua morte.
    Aggravatesi le sue condizioni di salute, morì a Firenze nel 1861. È sepolta al Cimitero degli Inglesi di Firenze.
    Voci correlate
    Casa Guidi
    Altri progetti
    Commons
    Wikiquote
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Elizabeth Barrett Browning
    Wikiquote contiene citazioni di o su Elizabeth Barrett Browning
    Collegamenti esterni
    (IT) Poesia "Se amarmi devi, per null’altro sia"
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Elizabeth_Barrett_Browning"
    Categorie: Biografie | Poeti britannici | Nati nel 1806 | Morti nel 1861 | Nati il 6 marzo | Morti il 29 giugno | Personalità legate a FirenzeCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 6 Marzo


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre