Elisa (33)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Elisa Toffoli
  • Data di nascita: 19 Dicembre 1977
  • Professione: Cantante
  • Luogo di nascita: Monfalcone (GO)
  • Nazione: Italia
  • Elisa in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Elisa
  • Wikipedia: Elisa su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Elisa Toffoli (più conosciuta con il nome d'arte di Elisa; Trieste, 19 dicembre 1977) è una cantautrice italiana.
    Nata a Trieste ma originaria di Monfalcone, dove ha sempre vissuto, è una delle poche cantautrici italiane a scrivere la quasi totalità dei testi in inglese. Il suo repertorio è costituito principalmente da rock e pop, ma numerose sono le influenze di vari generi musicali, quali, ad esempio, elettronica e blues.
    Venne scoperta dal grande pubblico a 19 anni con l'album d'esordio Pipes & Flowers, ma la notorietà giunse grazie alla vittoriosa partecipazione al Festival di Sanremo 2001 con la canzone Luce (Tramonti a nord est). La cantante ha venduto circa 2 milioni di dischi, prevalentemente in Italia, in 12 anni di carriera. Dall'inizio della sua carriera è sempre stata molto presente nella scena musicale italiana, dal momento che ogni anno ha visto la pubblicazione di un suo singolo o album; le uniche eccezioni sono il 1999 e il 2008.

    Biografia
    Gli inizi (fino al 1995)
    Elisa Toffoli nasce a Trieste il 19 dicembre del 1977. Sin da giovane si dedica alla musica, sfruttando il clima culturale particolare della zona di confine con l'area balcanica e l'Europa dell'est. Le sue prime influenze musicali, riprese poi in alcuni brani e video, sono Björk, Tori Amos, Sarah Vaughan, Aretha Franklin ed Ella Fitzgerald. Ascolta inoltre moltissimo i Doors leggendo e ammirando tantissimo i testi di Jim Morrison.
    All'età di undici anni scrive i suoi primi testi e compone melodie. A quindici anni partecipa alla trasmissione televisiva Karaoke, condotta da Fiorello.
    A sedici anni Elisa incontra ad un provino Caterina Caselli, la quale, positivamente impressionata dal suo talento, un anno dopo le dà la possibilità di firmare il suo primo contratto discografico con la Sugar, etichetta da lei stessa gestita. A diciotto anni, parte per Berkeley (California), dove insieme a Corrado Rustici (produttore di Zucchero, Francesco De Gregori, Claudio Baglioni e collaboratore, in passato, di Whitney Houston ed Aretha Franklin), lavora alle canzoni dell'album d'esordio, Pipes & Flowers.
    Pipes & Flowers (1995-1998)
    Nel maggio 1997 esce il primo singolo Sleeping in Your Hand. Il 22 settembre viene poi pubblicato l'album Pipes & Flowers, che in poco tempo conquista il quadruplo disco di platino in Italia. Elisa è autrice di tutti i testi, scritti in inglese, e delle musiche. Da Pipes & Flowers vengono estratti quattro singoli: oltre a Sleeping in Your Hand ci sono Labyrinth, A Feast for Me e Mr. Want. Per questo suo debutto nel 1998 Elisa vince la Targa Tenco e il PIM (Premio Italiano della Musica). Elisa comincia poi a farsi conoscere anche attraverso alcune esibizioni dal vivo: prima all'Heineken Jammin' Festival di Imola, in seguito come special guest durante il tour europeo di Eros Ramazzotti aprendo i suoi concerti.
    Intanto per il mercato olandese viene estratto da Pipes & Flowers anche il singolo So Delicate So Pure.
    Ad ottobre esce un ulteriore singolo, Cure Me, prodotto da Darren Allison (Skunk Anansie, Spiritualized) che viene inserito nella ristampa di Pipes & Flowers, uscita nel 1998.
    Sempre nel 1998 le canzoni A Feast for Me e So Delicate So Pure vengono utilizzate anche per il film Amiche davvero!! di Marcello Cesena.
    Asile's World (1998-2001)
    Il 5 maggio 2000 esce il secondo album dell'artista: Asile's World (Asile è semplicemente il nome Elisa scritto al contrario). L'album, anticipato dal singolo Gift, è prodotto da Howie B (U2, Bjork), Roberto Vernetti, Mauro Malavasi, Leo Z e Corrado Rustici e segna un'inversione di rotta rispetto alle sonorità di Pipes & Flowers: in Asile's World prevalgono infatti sperimentazioni ed arrangiamenti più elettronici, che si discostano dal genere rock pop, predominante invece nell'antecedente album.
    Oltre a Gift vengono poi pubblicati altri due singoli: Happiness Is Home e la title track Asile's World, che esce nella versione Bedroom Rockers Remix, realizzata per l'appunto dai Bedroom Rockers, al secolo Federico Di Bonaventura (noto nell'ambiente discografico anche come Fred Ventura) ed Enrico Colombo.
    La vittoria al Festival di Sanremo 2001
    Elisa vince la 51ª edizione del Festival di Sanremo nel 2001 grazie alla sua prima canzone in italiano: Luce (Tramonti a nord est), brano scritto nel dicembre del 2000 e prodotto da Corrado Rustici. Il testo in realtà è l'adattamento dall'inglese di Come Speak to Me; tale testo in italiano è stato realizzato, nella sua versione definitiva presentata al Festival di Sanremo (accompagnata dagli archi del Solis String Quartet), in collaborazione con la madre della cantautrice e con Zucchero. Nella stessa occasione si aggiudica anche il premio della critica, mentre la giuria di qualità, presieduta da Gino Paoli, introduce un premio appositamente per lei: miglior interprete del Festival.
    In seguito alla partecipazione al Festival esce una riedizione dell'album Asile's World che contiene il brano sanremese, Come Speak to Me (la versione in inglese di Luce) e il brano Asile's World nella versione Bedroom Rockers Remix.
    Il videoclip di Luce è stato diretto da Luca Guadagnino e vede la partecipazione dell'attore Giorgio Pasotti.
    In occasione dell'apertura del Futur show a Genova al Goa-Boa, Elisa canta a Bologna davanti a ventimila persone, inserita in un cast internazionale che comprende Manu Chao e Tricky. Si esibirà inoltre al concerto di Natale in Vaticano.
    Then Comes the Sun (2001-2002)
    Elisa in una performance live
    Il 9 novembre 2001 esce il terzo album di Elisa, Then Comes the Sun. In quello stesso giorno la cantante viene eletta miglior artista italiana agli MTV Europe Music Awards di Francoforte. Il 26 novembre si aggiudica inoltre tre premi agli Italian Music Awards come miglior artista femminile, miglior singolo e miglior composizione musicale.
    Heaven Out of Hell, brano dedicato alla madre, è il primo singolo dall'album. Alessandro D'Alatri ne gira il videoclip, a cui partecipano i campioni mondiali di pattinaggio su ghiaccio Barbara Fusar Poli e Maurizio Margaglio assieme agli attori Stefania Rocca e Fabio Volo, protagonisti del film di D'Alatri Casomai, di cui la canzone è il brano principale della colonna sonora. Il 5 gennaio 2002 è tra i super ospiti su Rai Uno del programma "Un Ponte fra le stelle", la Befana dei bambini vittime delle guerre e del terrorismo, condotto da Mara Venier e prodotto da Ruggero Pegna e "Far Film", con il Patrocinio dell' Alto Commissariato dell' Onu per i Rifugiati.
    Il 22 febbraio 2002 viene pubblicato Rainbow, secondo singolo estratto da Then Comes the Sun che esce in una versione riarrangiata, ancora una volta dai Bedroom Rockers, entrando nella top 10 e raggiungendo la quinta posizione.
    A fine febbraio Elisa canta l'Inno di Mameli, riarrangiato da Michele Centonze (Jovanotti, Pavarotti) in versione jazz, durante la cerimonia di chiusura della XIX Olimpiade Invernale tenutasi a Salt Lake City (USA) che prevedeva il passaggio di consegne a Torino, dove, nel 2006, si sarebbero svolte le successive Olimpiadi della neve. In seguito, Maurizio Gasparri, esponente di Alleanza Nazionale, rivela il suo disappunto per il remake dell'inno nazionale e ne nasce una piccola polemica.
    In primavera canta alla Festa del Primo Maggio e al Pavarotti & Friends, dove duetta con il celebre tenore nel brano Voglio vivere così (col sole in fronte). Elisa viene poi nuovamente premiata al Premio Italiano della Musica: miglior artista femminile e miglior singolo Luce (Tramonti a nord est).
    In agosto, mentre l'album Then Comes the Sun ottiene triplo disco di platino in Italia, viene pubblicato un greatest hits della cantante per il mercato europeo, intitolato semplicemente Elisa, che contiene canzoni dai primi tre album, in prevalenza da Then Comes the Sun. L'album esce in più di venti nazioni fra cui Germania, Spagna e Olanda ed è anticipato dal singolo Come Speak to Me, versione inglese di Luce (Tramonti a nord est).
    Il terzo singolo estratto è Time, remixato dai Planet Funk di cui però non viene realizzato il video. La canzone fa parte della colonna sonora italiana del film A Time for Dancing di Peter Gilbert. Infine è la volta della ballata Dancing, inserita anch'essa nella colonna sonora di A Time for Dancing e in quella di Casomai.
    Nel mese di ottobre Elisa debutta al Teatro Massimo di Palermo come protagonista di Ellis Island, un'opera musicale sul tema dell'immigrazione, con musiche di Giovanni Sollima, la regia di Marco Baliani e i testi di Roberto Alajmo.
    A dicembre ottiene tre nomination agli Italian Music Awards: miglior artista femminile, miglior album e miglior tour e per il secondo anno consecutivo si esibisce al concerto di Natale in Vaticano.
    Omaggio a Mia Martini
    Nel 2003 Elisa torna a cantare in italiano: interpreta una cover di Almeno tu nell'universo, una delle più famose canzoni di Mia Martini, scomparsa nel 1995. La canzone, scritta nella versione originale del 1972 da Bruno Lauzi e Maurizio Fabrizio, è il tema principale del film Ricordati di me di Gabriele Muccino. Il videoclip è firmato dal regista Richard Lowenstein, noto per aver diretto in passato anche gli U2, e contiene anche delle immagini tratte dal film. Almeno tu nell'universo esce il 14 febbraio 2003 in contemporanea con il film e conquista subito il primo posto della classifica italiana. Il cd singolo contiene l'inedito Lullaby e il brano Rock Your Soul tratto dall'album Then Comes the Sun.
    Lotus (2003-2004)
    Sempre nel febbraio 2003 esce Lotus, il primo album interamente acustico della cantautrice goriziana, anticipato dal singolo Broken.
    Lotus contiene alcuni dei successi di Elisa in versione acustica, tre cover (Femme fatale dei The Velvet underground & Nico, Hallelujah di Jeff Buckley (che a sua volta aveva ripreso l'originale di Leonard Cohen), ed Almeno tu nell'universo di Mia Martini, che per l'album viene registrata in una nuova versione acustica) e sei inediti (Broken, Electricity, Beautiful Night, Yashal, Interlude ed A Prayer).
    Successivamente all'uscita dell'album viene estratto il secondo singolo, Electricity.
    L'album è seguito da un lungo tour acustico che porta Elisa per diversi teatri italiani.
    Sempre nel 2003 Elisa collabora al disco Poco mossi gli altri bacini degli Avion Travel (nel brano Vivere forte) e al cd dei Tiromancino In continuo movimento, cantando con Federico Zampaglione e Meg dei 99 Posse nel singolo Nessuna certezza.
    A circa un anno di distanza dall'uscita di Lotus, esce il doppio DVD dall'omonimo titolo. Nel primo disco è contenuta la registrazione del concerto tenuto da Elisa nel dicembre 2003 per MTV Supersonic, nel quale, la cantante friulana, propone dal vivo tutti i brani del suo ultimo disco. Nel secondo è contenuto un documentario diretto da Luca Guadagnino sul lavoro in studio e in sala di registrazione della cantante.
    Pearl Days (2004-2005)
    Elisa ospite a SMAU 2004
    Pearl Days, il quinto album di Elisa uscito il 15 ottobre 2004, presenta sonorità più energiche e rock, in netto contrasto rispetto al più intimista Lotus. Il cd viene anticipato dall'uscita del singolo Together il 17 settembre del 2004. Questo album vede la partecipazione del produttore americano Glen Ballard (già produttore di Alanis Morissette e Anastacia).
    Da Pearl Days oltre a Together viene estratto il singolo The Waves (uscito il 26 novembre 2004) e successivamente, il secondo lavoro di Elisa in italiano, Una poesia anche per te, adattamento in italiano della canzone (dedicata alla sua famiglia) Life Goes On. Una poesia anche per te inizialmente non era stata inserita nel disco Pearl Days (nel disco c'era solo la versione inglese Life Goes On). Una poesia anche per te verrà aggiunta in seguito nella riedizione del disco uscita l'11 aprile 2005. Il singolo durante la prima settimana raggiunge la posizione numero 7 della classifica italiana. Pur arrivando al massimo in seconda posizione, il singolo sarà record di vendite e il quarto singolo più venduto del 2005.
    Il 2 luglio 2005 Elisa è sul palco del Live 8 al Circo Massimo di Roma insieme ad artisti come Laura Pausini, Zucchero, Renato Zero, Ligabue, Negrita, Cesare Cremonini. La manifestazione canora è stata organizzata per chiedere ai governi del G8 la cancellazione del debito dei paesi poveri. Ancora in luglio, alla decima edizione del Premio Lunezia 2005, Elisa viene decretata autrice dell'anno in riferimento al testo ed alla musica di Una poesia anche per te.
    Nel novembre 2005 la cantante vince il Premio Video Italiano, nella categoria artista femminile, per il video di Una poesia anche per te che Elisa stessa ha diretto.
    Sempre in quell'anno esce come allegato al Corriere della Sera Ma quando dici amore, album in cui Ron viene accompagnato vari artisti. Tra questi anche Elisa con il brano Ma quando dici amore da cui l'album prende il titolo. I proventi serviranno a sostenere la ricerca per combattere la Sclerosi laterale amiotrofica.
    Collabora inoltre con il gruppo Jade incidendo il singolo Opera.
    Swan e Teach Me Again: due canzoni per il cinema (2005-2006)
    Nel 2005 Elisa realizza Swan, il tema portante della colonna sonora del film Melissa P di Luca Guadagnino, basato sul libro 100 colpi di spazzola prima di andare a dormire di Melissa P. La canzone viene prodotta da Michele Centonze e il singolo, uscito il 25 novembre, rimane per dieci settimane nella Top 10 dei dischi più venduti in Italia.
    Nel 2006 la cantante bisiàca duetta con Tina Turner nella canzone Teach Me Again, tema portante della colonna sonora del film All the Invisible Children, per il quale arriva al festival del cinema di Venezia. Il singolo entra direttamente al primo posto in classifica, spodestando Madonna che in quel periodo occupava il primo posto da 14 settimane col singolo Hung Up. Il singolo verrà pubblicato anche in Germania, Austria, Svizzera, Grecia, Lussemburgo e Spagna, inserito in un progetto delle Nazioni Unite e dell'UNICEF per raccogliere fondi in difesa dei diritti dell'infanzia.
    Il 26 febbraio 2006 Elisa si esibisce inoltre a Torino alla Cerimonia di chiusura dei XX Giochi olimpici invernali assieme ad Andrea Bocelli, Avril Lavigne e Ricky Martin.
    Scrive la musica del brano Tempesta, presentato da Simona Bencini al 56° Festival di Sanremo.
    Un'ulteriore occasione di collaborare col mondo del cinema le è data da Lintver (luglio 2006), un lungometraggio sperimentale per il quale cura l'intera colonna sonora, costituita per lo più da pezzi strumentali che hanno il compito di sostituire quelli che sarebbero i dialoghi in un normale film. Lintver è il nome di una piccola creatura mitologica, una sorta di folletto delle Valli del Natisone.
    L'8 settembre 2006 si esibisce a Roma in Piazza di Siena (Villa Borghese) in un concerto a cui partecipano anche Pino Daniele, Ivano Fossati e Fiorella Mannoia, in occasione dell'anteprima alla Notte bianca della Capitale.
    Soundtrack '96-'06 (2006-2007)
    Elisa in concerto a Torino
    Per festeggiare i dieci anni di carriera, il 17 novembre 2006 esce il primo greatest hits della cantante, intitolato Soundtrack '96-'06, contenente tutti i suoi successi, dagli esordi di Sleeping in Your Hand alla recente Swan. Nell'album sono inoltre inclusi quattro brani inediti, uno in inglese, Stay, e tre in italiano, Gli ostacoli del cuore, Qualcosa che non c'è e Eppure sentire (un senso di te).
    L'album è anticipato dal brano Gli ostacoli del cuore, cantato assieme a Luciano Ligabue che ne è l'autore. Gli ostacoli del cuore sarà, per più di tre mesi consecutivi, il brano più trasmesso dalle radio di tutta Italia secondo la classifica Music Control. Il 2 dicembre, in occasione dei Nickelodeon Kids' Choice Awards, Elisa viene premiata con il Disco Arancione per le 80 000 copie vendute di Soundtrack '96-'06.
    Nel gennaio 2007 esce il secondo singolo estratto da Soundtrack '96-'06, Eppure sentire (un senso di te). Il brano fa parte della colonna sonora del film Manuale d'amore 2 - Capitoli successivi di Giovanni Veronesi. Veronesi ha anche diretto il video della canzone a cui partecipano anche alcuni attori del film (tra cui Carlo Verdone). Prima nel gennaio, poi nell'aprile e infine durante l'estate 2007 si tiene il Soundtrack Live Tour, un tour che riscuote il tutto esaurito in tutte le sue date. Il tour termina il 24 settembre con una data speciale a Villa Manin a Codroipo (UD) per festeggiare i dieci anni di carriera.
    Il 2 marzo 2007 Elisa si esibisce alla 57ª edizione del Festival di Sanremo, cantando tre canzoni: Luce, Almeno tu nell'universo ed Eppure sentire (un senso di te). Al termine dell'esibizione Pippo Baudo le consegna il Disco di diamante per le quasi 500.000 copie vendute del suo cd Soundtrack '96-'06.
    Dopo l'apparizione sanremese Elisa va in California, per poter registrare il video di Stay, terzo singolo estratto da Soundtrack '96-'06. Il brano inizia ad essere trasmesso dalle radio dal 6 aprile 2007.
    Soundtrack '96-'06 scala la classifica degli album più venduti, rimanendo rispettivamente al primo e al secondo posto per più di quindici settimane e diventando così il terzo album più venduto del 2006. Il 6 giugno 2007 Elisa riceve quindi il Wind Music Award per le 600.000 copie vendute.
    Il 5 luglio 2007, ospite di Andrea Bocelli al Teatro del Silenzio di Lajatico, per il concerto che il tenore tiene nella sua città natale, duetta nella canzone La voce del silenzio, esibendosi poi con un suo brano: Dancing. Da questo concerto è stato successivamente realizzato l'album Vivere. Live in Tuscany.
    Il 20 luglio 2007 esce Caterpillar, la versione internazionale di Soundtrack '96-'06 pensata per il lancio di Elisa all'estero. L'album esce in Italia solo in edizione limitata, mentre all'estero viene pubblicato tra agosto e settembre 2007. Per il lancio dell'album all'estero è stato scelto come singolo Stay.
    Alla finalissima del Festivalbar 2007 vince un Premio Speciale per i 10 anni di carriera e per l'album Soundtrack '96-'06, primo in classifica dopo 40 settimane dall'uscita. È la prima artista femminile a vincere questo premio, che fu vinto solo 5 volte nelle 44 edizioni e che non veniva conferito dal 1998.
    Il 16 novembre esce il cofanetto Soundtrack Live '96-'06 contenente il primo CD live della cantante e il DVD del concerto tenuto al Forum di Assago (Milano) durante il Soundtrack Live Tour 2007. La scaletta del concerto è composta da 24 canzoni con la presenza di tutti gli inediti del cd Soundtrack '96-'06, tra cui anche Qualcosa che non c'è, nuovo singolo di Elisa in uscita nelle radio. Nel novembre 2007 la cantante vince inoltre il Premio Video Italiano, nella categoria artista femminile, per il video di Eppure sentire (un senso di te) diretto da Giovanni Veronesi.
    Nella classifica redatta da MTV Top 100 of 2007 Elisa (assieme a Nelly Furtado, Linkin Park, Maroon 5, Mika e Avril Lavigne) è l'artista con più canzoni in classifica durante il 2007: si tratta dei singoli Gli ostacoli del cuore (posizione 49), Eppure sentire (un senso di te) (posizione 51) e Stay (arrivata al quarto posto). Inoltre è l'artista italiana che raggiunge la posizione più alta. A inizio di maggio 2008 viene pubblicato da Rizzoli Un senso di me, libro in cui Elisa si racconta attraverso foto, commenti e pagine di diario.
    La musica di Elisa sbarca negli Stati Uniti (2007-oggi)
    Il 15 luglio 2008 viene pubblicato l'album Dancing negli Stati Uniti, che il 25 agosto appare (fisicamente e digitalmente) anche in Canada.
    L'uscita dell'album segue il successo della canzone Dancing (già in vendita su iTunes America sottoforma di EP), che aveva ottenuto un enorme riscontro per esser stata utilizzata in una coreografia del programma televisivo americano So You Think You Can Dance?.
    Dall'album dopo l'EP di Dancing viene estratto come singolo Rainbow, che esce in un'inedita versione remixata da Glen Ballard. Nel video realizzato per questo remix si esibisce la ballerina statunitense Lacey Schwimmer, che insieme al suo partner aveva danzato sulle note di Dancing nel popolare programma americano.
    Dopo alcuni showcase estivi per emittenti radiofoniche americane, Elisa sarà in tour nel Nord America dal 29 ottobre a tutto il mese di novembre, con una serie di date che seguono l'esordio in terra statunitense avvenuto l'8 aprile 2008 al Joe's Pub di New York, tempio della musica alternativa e rampa di lancio per molti artisti stranieri. Il tour americano di Elisa sarà anticipato da tre date italiane dello show Mechanical Dream: il 20 settembre all'Arena di Verona, il 30 settembre al Palalottomatica di Roma e il 7 ottobre al DatchForum di Assago (MI).
    Discografia
    Album
    1997 - Pipes & Flowers
    2000 - Asile's World
    2001 - Then Comes the Sun
    2003 - Lotus
    2004 - Pearl Days
    2006 - Soundtrack '96-'06 660.000+ copie vendute
    2007 - Soundtrack Live '96-'06 80.000+ copie vendute

    Album pubblicati solo all'estero


    2002 - Elisa
    2007 - Caterpillar (Uscito anche in Italia ma solo in edizione limitata)
    2008 - Dancing
    Singoli

    Singoli pubblicati solo all'estero


    1998 - So Delicate So Pure (pubblicato solo in Olanda)
    2001 - Fever (pubblicato solo in Germania)
    2002 - Come Speak to Me
    2002 - Háblame (pubblicato solo in Spagna)
    2007 - Dancing (pubblicato solo negli Stati Uniti)
    2007 - Sentir Sin Embargo (pubblicato solo in Spagna)
    2008 - Rainbow (Glen Ballard remix) (pubblicato solo negli Stati Uniti e Canada)
    DVD
    2003 - Lotus
    2006 - Soundtrack '96-'06
    2007 - Soundtrack Live '96-'06
    Duetti e collaborazioni
    Positive Men - collaborazione come corista nell'album War Mongers
    La Comitiva - Nottetempo
    Tiromancino - Nessuna certezza
    Avion Travel - Vivere forte
    Morgan - Cieli Neri (live)
    Casa del vento - Rachel and the Storm
    Jade - Opera
    Tiziano Ferro - "White Xmas" (live-Natale in Vaticano 2002)
    Ron - Ma quando dici amore
    Spacer - Smile (coautrice e interprete)
    Luciano Pavarotti - Voglio vivere così (live)
    Tina Turner - Teach Me Again
    Corrado Rustici - Rage & Dust
    Luciano Ligabue - Gli ostacoli del cuore
    Andrea Bocelli - La voce del silenzio (live)
    Andrea Bocelli - Voglio vivere così (live)
    Autrice per altri artisti
    Filippa Giordano - Anyway, Fly Me Away
    Gazosa - World Has Got the Fever
    Dennis Fantina - Finché vivrò (solo musica)
    Simona Bencini - Tempesta (solo musica)
    Inediti e non ancora pubblicati
    Need some space
    Patience
    Rambling bomb
    Reggae then comes the sun
    Anthea
    Stranger (titolo italiano sconosciuto, è la versione italiana di Stranger scritta in collaborazione con Mogol)
    Bibliografia
    1999 - "Per Elisa" storie, visioni e fantasie di Nino Di Franco (Arcana Editrice)
    2008 - Elisa. Un senso di me di Elisa (Rizzoli)
    2008 - Fairy Girl di Simona Orlando (Arcana Editrice)


    Premi
    1998 - Targa Tenco
    1998 - PIM - Premio Italiano della Musica
    2001 - 51° Festival di Sanremo
    Premio della critica
    Miglior interprete del Festival
    Premio Radio/Tv private
    Premio Autori
    2001 - MTV Europe Music Awards come miglior artista italiana
    2001 - Italian Music Awards
    Miglior singolo Luce
    Miglior interprete femminile
    Miglior composizione musicale
    2002 - PIM - Premio Italiano della Musica
    Miglior artista femminile
    Miglior singolo Luce
    2004 - Miglior video di contaminazione artistica per il singolo Together al M.E.I. - Meeting delle Etichette Indipendenti
    2005 - Premio Videoclip Italiano, nella categoria artista femminile, per il video di Una poesia anche per te
    2005 - XIII Tributo ad Augusto D’Aolio per l’impegno con l’Associazione ECPAT (End Child Prostitution, Pornography and Traffiking)
    2005 - Premio Lunezia "Autrice dell'anno" per il valore musical-letterario del brano Una poesia anche per te
    2006 - Premio Anima - Sezione Musica per la canzone Teach Me Again
    2007 - Premio speciale al Festivalbar per l'album Soundtrack '96-'06.
    2007 - Wind Music Award per le vendite dell'album Soundtrack '96-'06
    2007 - Premio Videoclip Italiano, nella categoria artista femminile, per il video di Eppure Sentire
    2008 - Wind Music Award per le vendite dell'album Soundtrack Live '96-'06
    1 Disco di diamante
    26 Dischi di platino
    1 Disco Arancione
    Note

      ^ a b http://www.elisafunclub.it/biografia.asp
      ^ a b http://digilander.libero.it/lalucedielisa/elisa/chat.htm
      ^ dischi venduti. URL consultato il 4 ottobre 2008.
      ^ http://www.mtv.it/music/archivio/newsiteBioArt.asp?ID=40462
      ^ http://www.repubblica.it/2007/01/sezioni/persone/elisa-horror/elisa-horror/elisa-horror.php
      ^ http://www.repubblica.it/online/spettacoli/mtvawards/francoforte/francoforte.php
      ^ http://www.publiweb.com/service/ima2001.php
      ^ http://www.fimi.it/classifiche.asp?idtipo_classifica=3&idclassifica=421&archivio=true
      ^ http://www.rainet.rai.it/news/articolonews/0,9217,20770,00.php
      ^ http://www.kwmusica.kataweb.it/kwmusica/pp_scheda.jsp?idContent=83457&idCategory=2028
      ^ http://italian.imdb.com/title/tt0242953/soundtrack
      ^ http://www.fimi.it/classifiche.asp?idtipo_classifica=3&idclassifica=689&archivio=true
      ^ http://www.premiolunezia.it/albo/index.htm
      ^ http://www.rockol.it/PVI/default2.htm
      ^ http://www.delirio.net/default.asp?id=220
      ^ http://www.fimi.it/classifiche.asp?idtipo_classifica=3&idclassifica=1609&archivio=true
      ^ http://www.fimi.it/classifiche.asp?idtipo_classifica=3&idclassifica=1662&archivio=true
      ^ http://xl.repubblica.it/videodetail/125787
      ^ http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_dei_singoli_al_numero_uno_in_Italia#2006
      ^ Dati da Rockol.it
      ^ Dati da Rockol.it
      ^ http://pubblicitaitalia.it/news.asp?id_news=37751
      ^ http://www.fimi.it/classifiche.asp?idtipo_classifica=1&idclassifica=1879&archivio=true
      ^ http://www.fimi.it/classifiche.asp?idtipo_classifica=1&idclassifica=1911&archivio=true
      ^ http://www.fimi.it/classifiche.asp?idtipo_classifica=1&idclassifica=1987&archivio=true
      ^ http://www.fimi.it/dettaglio_documento.asp?id=763&idtipo_documento=1
      ^ http://www.youtube.com/watch?v=Iz0p6uWBgbc
      ^ http://worldwidealbums.blogspot.com/2008/09/italian-sales-estimations-albums-with.php
      ^ http://worldwidealbums.blogspot.com/2008/09/italian-sales-estimations-albums-with.php
      ^ http://www.rockit.it/pub/a.php?x=117)

    Foto Report con 103 fotografie di Miusika Webzine
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Elisa
    Collegamenti esterni
    (EN, IT, ES, PT, DE, FR, PL, NL) Sito ufficiale
    Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Elisa_(cantante)"
    Categorie: Biografie | Cantautori italiani | Nati nel 1977 | Nati il 19 dicembre | Vincitori del Festival di Sanremo | Gruppi e musicisti del Friuli-Venezia Giulia | Cantanti pop | Cantanti soulCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 19 Dicembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre