Elena Dementieva (29)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Elena Vyacheslavovna Dementieva
  • Data di nascita: 15 Ottobre 1981
  • Professione: Tennista
  • Luogo di nascita: Mosca
  • Nazione: Russia
  • Elena Dementieva in Rete:

  • Wikipedia: Elena Dementieva su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

       
    Campionessa olimpica
    Elena Vjačeslavovna Dement'eva (rus. Елена Вячеславовна Дементьева; Mosca, 15 ottobre 1981) è una tennista russa.

    Carriera tennistica
    Gli inizi
    Nel 1999 Elena rappresentò la Russia nella finale di Fed Cup contro gli USA, segnando l'unico punto del suo team, grazie alla vittoria contro Venus Williams. Nel 1999 aveva compiuto anche il suo esordio in un torneo del Grande Slam, qualificandosi per l'Australian Open, il Roland Garros e Wimbledon e accedendo direttamente al tabellone dello US Open, nel quale ottenne il risultato migliore raggiungendo il terzo turno.
    Nel 2000 fa il suo ingresso tra le prime venti tenniste della classifica WTA, grazie alla semifinale raggiunta allo US Open nella quale fu sconfitta da Lindsay Davenport: tuttavia Elena stabilì un record, divenendo la prima russa a raggiungere una semifinale in questo torneo. Alle Olimpiadi di Sydney nel 2000 conquistò la medaglia d'argento, perdendo in finale da Venus Williams (6-2, 6-4). Sempre nel 2000, Elena fu dichiarata la giocatrice WTA più migliorata (tour's Most Improved Player).
    Nel 2001 la Dementieva si mantenne tra le prime 20 giocatrici e divenne la giocatrice russa meglio piazzata in classifica, scavalcando Anna Kournikova.
    Nel 2002 ottenne significativi risultati nel doppio: in coppia con la slovacca Janette Husarova raggiunse la prima finale del Grande Slam, allo US Open e vinse il WTA Tour Championships.
    2003
    Nel 2003 Elena si aggiudica, ad Amelia Island, il primo torneo WTA battendo Amanda Coetzer, Daniela Hantuchová, la numero 1 del ranking, Justine Henin, e la numero 2, Lindsay Davenport, in finale. Nel 2003 sigla anche la doppietta nei tornei di Bali e Shanghai, sconfiggendo Chanda Rubin in entrambe le finali. Grazie a questi risultati e a un elevato numero di tornei giocati, la Dementieva fa il suo ingresso nella top ten della classifica WTA.
    2004
    Ma è il 2004 l'anno dell'esplosione. Nel torneo di Miami raggiunge la finale, in cui viene sconfitta dalla campionessa Serena Williams. In aprile raggiunge la sesta posizione della classifica, mentre al Roland Garros approda alla prima finale del Grande Slam, perdendo contro la connazionale Anastasia Myskina nella prima finale dello slam tra giocatrici russe. Successivamente la Dementieva bissa la finale allo US Open sconfiggendo Jennifer Capriati e Amélie Mauresmo, ma perde dalla giovane connazionale Svetlana Kuznetsova. Elena ottiene la vittoria nel torneo di Hasselt e sale al quarto posto della classifica WTA.
    2005
    Nel 2005 la Dementieva non riesce a confermare i progressi dell'anno precedente, raggiungendo due finali in tornei di singolo e il quarto turno nei primi tre tornei dello Slam. Approda in semifinale allo US Open, ma viene sconfitta da una Mary Pierce (6-3 2-6 2-6) tornata a livelli altissimi in quell'anno. Il match ha subito un'interruzione di 12 minuti dopo il primo set a causa dell'intervento del fisioterapista chiesto dalla giocatrice francese, circostanza che può aver deconcentrato la russa. In coppia con Flavia Pennetta, ha raggiunto la finale di doppio allo US Open. Infine Elena guida la Russia nella finale di Fed Cup contro la Francia, vincendo i due singolari contro Mary Pierce e Amélie Mauresmo e il doppio con Dinara Safina.
    2006
    Il 2006 inizia malissimo per Elena, battuta da Julia Schruff al primo turno dell'Australian Open, tuttavia si riscatta immediatamente, aggiudicandosi il primo torneo Tier I a Tokyo battendo in finale la rientrante Martina Hingis 6-2, 6-0. La Dementieva ottiene una sorprendente vittoria su Justine Henin in semifinale a Indian Wells, ma perde malamente da Maria Sharapova, 6-1, 6-2, in finale. I suoi risultati sono mediocri in seguito, sino a Wimbledon, nel quale raggiunge i quarti: durante l'incontro perso con l'altra acclamata bellezza russa, Maria Sharapova, entra in campo inevitabilmente, l'ennesimo streaker... se l'avversaria si volta e continua a mantenere la concentrazione, Elena esprime un sorrisetto divertito.
    Ad agosto la Dementieva vince il torneo di Los Angeles battendo Jelena Janković 6-3 4-6 6-4. La giovane serba si prende una rivincita pesante nei quarti di finale dello US Open contro una Dementieva disastrosa nel proprio turno di battuta.
    A Stoccarda Elena sconfigge la Srebotnik 4-6, 7-5, 7-5 al secondo turno, dopo un difficile recupero e contro fastidiosi crampi che le impediranno di proseguire il torneo. Al torneo di Mosca la Dementieva riesce ad aver ragione della Peer al secondo turno, dopo aver salvato un match point, prosegue battendo la Schnyder ai quarti, ma deve arrendersi in semifinale all'ennesima nuova stella nascente dell'ex impero sovietico, Anna Chakvetadze.
    Elena Dementieva agli Australian Open 2007
    Elena si qualifica per la settima volta consecutiva al Master di fine anno, unica giocatrice in attività a vantare una simile striscia, tuttavia la sua partecipazione è decisamente negativa: la bella moscovita non riesce ad aggiudicarsi nemmeno un set nel round robin contro la Sharapova (6-1, 6-4), la Kuznetsova (7-5, 6-3) e la Clijsters (6-4, 6-0).
    2007
    Il 2007 non si apre benissimo: la Dementieva migliora il pessimo primo turno dell'anno precedente, ma esce di fronte al primo vero ostacolo difficile, al quarto turno, per mano della Vaidisova, mostrando i consueti limiti e una netta inferiorità, come testimonia il duplice 6-3 in favore di Nicole. Anche la partecipazione al Tier I di Tokyo non le regala soddisfazioni: in semifinale Elena si deve arrendere in 2 set alla Hingis, a causa anche di pessimi inizi di set e di 2 doppi falli nei momenti decisivi, che finiscono per far pendere la bilancia a favore della Svizzera.
    Successivamente, è costretta a saltare per un infortunio da stress i mesi di marzo e di aprile, ripresentandosi a maggio al via della stagione della terra rossa, entrando progressivamente in forma nei tornei di Varsavia (2°turno), Berlino (3°turno) e Roma (quarti); al torneo di Istanbul (Tier III) ottiene il primo successo dell'anno, sconfiggendo in finale la francese Aravane Rezaï per 7-6(5) 3-0, complice il ritiro dell'avversaria. Al Roland Garros conferma i soliti limiti caratteriali, fermandosi al terzo turno per mano di Marion Bartoli.
    Sull'erba di Eastbourne viene sconfitta ancora dalla Bartoli, e il momento negativo si conferma anche a Wimbledon, dove esce al terzo turno contro Tamira Paszek, avversaria di classifica nettamente inferiore.
    Nella stagione americana sul cemento ottiene inizialmente buoni risultati con la semifinale di San Diego, i quarti di finale a Los Angeles e ancora la semifinale a New Haven. Agli US Open non conferma nuovamente le aspettativa, venendo nettamente sconfitta al terzo turno da Sybille Bammer.
    Rientra a Mosca, dove con una bella rimonta in finale contro Serena Williams (5-7, 6-1, 6-1) vince in tre set il torneo (Tier I), raggiungendo il miglior risultato della stagione.
    Finali del Grande Slam (2)
    Perse (2)
    Titoli (18)
    Singolare (12)
    Finali Singolare (13)
    Doppio (6)
    2002: Berlino (con Janette Husarova)
    2002: San Diego (con Janette Husarova)
    2002: Mosca (con Janette Husarova)
    2002: WTA Tour Championships (con Janette Husarova)
    2003: 's Hertogenbosch (con Lina Krasnoroutskaya)
    2005: Los Angeles (con Flavia Pennetta)
    Rendimento nel tempo
    Portale Biografie
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Elena_Vja%C4%8Deslavovna_Dement%27eva"
    Categorie: Medaglie d'argento olimpiche | Biografie | Tennisti russi | Nati nel 1981 | Nati il 15 ottobre | Campioni olimpici russi | Personalità legate a MoscaCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 15 Ottobre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre