Davide Ancilotto (1974-1997)

Informazioni di base:

  • Scomparso nel: 1997
  • Data di nascita: 3 Gennaio 1974
  • Professione: Cestista
  • Luogo di nascita: Mestre (VE)
  • Nazione: Italia
  • Davide Ancilotto in Rete:

  • Wikipedia: Davide Ancilotto su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Davide Ancilotto (Mestre, 3 gennaio 1974 – Roma, 24 agosto 1997) è stato un cestista italiano.

    Gli inizi
    Inizia a giocare a pallacanestro sin da giovane, sperimentando prima vari ruoli, per poi diventare guardia, nonostante i 201 centimetri di altezza, notevoli per una guardia in Europa, diventando una dei giocatori più importanti in questo ruolo nel continente. Proprio la sua altezza lo rendeva un giocatore atipico per il suo ruolo, non bellissimo esteticamente, ma concreto.
    La serie A
    In serie A disputa 178 partite: le prime quattro stagioni a Caserta (1991-1995, tre in A1 e l'ultima in A2), poi alla Madigan Olimpia Basket Pistoia (1995-1996), per approdare alla sua ultima squadra, la Virtus Roma, nella stagione 1996-1997 e con la quale colleziona 28 presenze. Nel 1996 stava per essere ceduto alla squadra spagnola del Badalona ma scelse di restare in Italia e giocare nella squadra della capitale.
    In carriera in Serie A ha messo a segno 1890 punti.
    Debutta nella nazionale italiana il 12 novembre 1995 contro la Finlandia, a Helsinki, indossandone la maglia per 18 volte e realizzando 102 punti.
    L'improvvisa scomparsa
    Durante una gara estiva amichevole, parte di un torneo quadrangolare di precampionato, disputata a Gubbio, Ancilotto improvvisamente, si accascia al suolo, vittima di un aneurisma cerebrale. Il giocatore morirà all'ospedale "San Filippo Neri" di Roma, dopo una settimana di agonia, la sera del 24 agosto 1997.
    Ai suoi funerali, l'intero mondo della pallacanestro italiana è raccolto nella chiesa di Mestre. Fa ancora impressione ricordare i tifosi romani e casertani, di solito acerrimi nemici, dare insieme l'ultimo saluto al giocatore.
    Alla sua memoria
    Diverse città italiane, hanno cercato, nel corso degli ultimi anni di rinverdire il ricordo di Ancilotto:
    A Mestre, città natale
    il Palazzetto dello Sport del CONI è stato ribattezzato con il suo nome.


    A Caserta, città dove Ancilotto si è affermato
    la curva del Palamaggiò è intitolata ufficialmente al suo nome.


    A Roma, città che cestisticamente lo aveva adottato
    la Virtus Roma ha ufficialmente ritirato il suo numero di maglia, il 4, e la tifoseria gli ha dedicato la curva
    Il 2 giugno 2007 l'allora sindaco di Roma Walter Veltroni, insieme al presidente della Virtus Roma Claudio Toti e alcuni dirigenti della squadra, ha inaugurato una targa a lui dedicata, posizionata in prossimità del PalaEur.
    sul Colle Celio, un campetto da basket è stato chiamato con il suo nome.

    La maglia numero 4 di Davide Ancilotto esposta dalla Virtus Roma sulla volta del Palalottomatica, assieme ai Trofei vinti dalla società.


    Collegamenti esterni
    Scheda su Davide Ancilotto della Lega Basket Serie A
    Portale Biografie
    Portale Pallacanestro
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Davide_Ancilotto"
    Categorie: Biografie | Cestisti italiani | Nati nel 1974 | Morti nel 1997 | Nati il 3 gennaio | Morti il 24 agosto | Cestisti della Juvecaserta Basket | Cestisti dell'Olimpia Pistoia | Cestisti della Virtus Roma | Personalità legate a RomaCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 3 Gennaio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre