David Riondino (57)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 10 Giugno 1953
  • Professione: Comico
  • Luogo di nascita: Firenze (FI)
  • Nazione: Italia
  • David Riondino in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di David Riondino
  • Wikipedia: David Riondino su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    David Riondino (Firenze, 10 giugno 1953) è un cantautore, attore, regista e scrittore, comico italiano.

    Biografia
    Toscano, ha lavorato per dieci anni come bibliotecario alla Nazionale di Firenze. Nell'ambiente musicale fiorente degli anni settanta, Riondino inizia a sperimentarsi come cantautore. Nel 1979, pubblica con l'etichetta Ultima Spiaggia il primo album, David Riondino. Tra il dicembre 1978 e il gennaio 1979 ha l'occasione unica di aprire i concerti nella tournée di Fabrizio De André con la Premiata Forneria Marconi (Patrick Djivas e Franz Di Cioccio avevano suonato nell'album d'esordio appena uscito). L' anno successivo esce il secondo disco Boulevard.
    Accanto alla passione per la musica, emerge un talento notevole per l'improvvisazione di ogni genere di spettacolo (aiutato dalla parlantina) che lo porta al debutto come comico al teatro Zelig di Milano a soli 22 anni.
    Ancora poco più che ventenne è tra i fondatori, con la sorella Chiara, del Collettivo Victor Jara, eclettica cooperativa di teatro-musica-animazione.
    Come verseggiatore satirico collabora con numerose riviste storiche di satira e controcultura, più o meno goliardiche: "Tango", "Il Male", "Cuore", "Comix". Indimenticabili i suoi interventi sul quotidiano "Il manifesto".
    In un'intervista definisce l' intellettuale: "una persona fisica, che comunica, che partecipa, che sa trasformare la sua esperienza in qualcosa che serva anche agli altri, che non trasforma il sapere in potere, che ha un'idea sentimentale del comunicare ed è alla ricerca di un nuovo linguaggio". Ed è in quest' ottica che Riondino trasforma e fa evolvere la propria attività, senza lasciare intentata nessuna via, né, per quanto possibile, ripeterla.
    È negli anni ottanta l'incontro con il cinema, dalla breve apparizione in Maledetti vi amerò, film d'esordio di Marco Tullio Giordana, in cui si esibisce cantando la sua Ci ho un rapporto, all'interpretazione del guru dei fattorini nel secondo film di Gabriele Salvatores Kamikazen ultima notte a Milano.
    Debutta poi in televisione nel 1987, collaborando dapprima con Lupo solitario e poi negli anni successivi con Fuori orario, Aperto per ferie, L'araba fenice, fino ai più recenti Maurizio Costanzo Show (brillanti improvvisazioni di canzoni e storie come João Mesquinho, cantautore brasiliano), Quelli che il calcio e Bulldozer.
    Come cantautore gli anni ottanta vedono Riondino autore del rarissimo Tango dei miracoli, disco dalla lunghissima gestazione (scritto nel 1982, registrato nel 1984 e pubblicato nel 1987) uscito solo in edicola, con le illustrazioni di Milo Manara e dei Racconti Picareschi, tra i quali spiccano alcuni tra i pezzi più divertenti e originali della sua produzione.
    Proprio Romanzo picaresco è il titolo dell' opera del suo debutto a teatro, nel 1989, cui seguono a ruota Chiamatemi Kowalski e La commedia da due lire, entrambe realizzate con Paolo Rossi.
    L'attività a teatro diventa sempre più centrale nel corso degli anni novanta. Nella stagione teatrale '93/'94 è in scena con O patria mia, diretto da Giuseppe Bertolucci, accanto a Sabina Guzzanti, Paolo Bessegato e Antonio Catania. Nel 1996 debutta Solo con un piazzato bianco, recital di e con David Riondino.
    L' anno seguente fonda con Sabina Guzzanti, Antonio Catania e Lelia Serra la Giano s.r.l., società di produzione. Sempre nel 1997 inizia il sodalizio con Dario Vergassola, con cui porteranno sui teatri di tutta Italia dapprima I cavalieri del Tornio - Recital per due e poi Todos Caballeros, gioco intorno al Don Chisciotte di Cervantes che gira dal 2001.
    L' attività di cantautore continua parallelamente, raggiungendo un apice nel 1995, quando esce l'album Quando vengono le ballerine? e, con la compagna Sabina Guzzanti, Riondino presenta a Sanremo la canzone Troppo sole, scritta l'anno precedente, durante la stesura della sceneggiatura del film omonimo per la regia di Giuseppe Bertolucci.
    Debutta alla regia cinematografica nel 1997 con Cuba libre - Velocipedi ai tropici, di cui è anche sceneggiatore. La sua attività a teatro come al cinema e in televisione continua a integrare e miscelare generi e forme di espressione, dalla poesia alla satira, dalla musica alla letteratura, arti visive e tradizionali, in un linguaggio che chiama "la perfetta commistione tra musica, scrittura e disegno". Sviluppa così allo stesso tempo la sua attività di direttore e consulente artistico.
    Attività
    Musica
    1974 - Collettivo Victor Jara - con il Collettivo Victor Jara (testi e musiche: Chiara e David Riondino)
    1979 - Non vi mettete a spingere - con il Collettivo Victor Jara (testi e musiche: David Riondino, Daniele Trambusti, Collettivo)
    1979 - David Riondino
    1980 - Boulevard
    1987 - Tango dei miracoli
    1989 - Racconti picareschi
    1991 - Non svegliate l'amore
    1994 - Temporale
    1995 - Quando vengono le ballerine?
    2004 - Cantata dei pastori immobili - con Stefano Bollani
    Cinema
    1980 - Maledetti vi amerò, regia di Marco Tullio Giordana
    1982 - La notte di San Lorenzo, regia di Paolo e Vittorio Taviani
    1987 - Kamikazen ultima notte a Milano, regia di Gabriele Salvatores
    1988 - Cavalli si nasce, regia di Sergio Staino
    1991 - La cattedra, regia di Michele Sordillo
    1996 - Ilona viene con la pioggia (Ilona llega con la lluvia), regia di Sergio Cabrera
    1997 - Cuba Libre - Velocipedi ai tropici, regia di David Riondino
    1998 - Donna selvaggia, regia di Sabina Guzzanti
    1998 - Vado e torno, regia (tv) di Vittorio Sindoni
    Teatro
    1989 - Romanzo picaresco
    1989 - Chiamatemi Kowalski, di Paolo Rossi
    1989 - La commedia da due lire, di Paolo Rossi
    1990 - Paesaggi dopo la battaglia
    1992 - Seminario sulla verità
    1993 - O patria mia, di Giuseppe Bertolucci
    1996 - Solo con un piazzato bianco
    1997 - I cavalieri del Tornio - Recital per due
    2001 - Todos caballeros
    2002 - Dante. Inferno, di Federico Tiezzi
    2003 - Presepe vivente
    2003 - Peter Uncino, di Marco Tutino, adattamento da Michele Serra
    2004 - Il trombettiere
    Libri
    1993 - Rombi e milonghe, ed. Feltrinelli
    1997 - intervento in Ridono di noi, compilation comica, a cura di Rodolfo Di Giammarco, ed. Mondadori
    1998 - Epos 92-97. L'Italia in terzine da Tangentopoli all'Ulivo, ed. I quaderni di Ad Ovest di Paperino
    1999 - annotazioni in RAGAZZE, NON FATE VERSI!, di A.Berardi e D.Rossi, ed. Zona
    2001 - Rumba. Itinerari cubani al ritmo della capitale, con R. Perini, ed. Lizard
    2004 - Cantata dei pastori immobili, disegni di Sergio Staino, Narrativa Donzelli
    2007 - con Claudio Nobbio, John Martin, Il trombettiere di Apricale. Da Garibaldi a Custer, Fratelli Frilli Editori, Genova
    Collegamenti esterni
    Il sito ufficiale
    Giano s.r.l.
    Scheda su David Riondino dell'Internet Movie Database
    Portale Cinema
    Portale Musica
    Portale Teatro

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/David_Riondino"
    Categorie: Biografie | Cantautori italiani | Attori italiani | Registi italiani | Nati nel 1953 | Nati il 10 giugno | Gruppi e musicisti della ToscanaCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 10 Giugno


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre