Dacia Maraini (74)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 13 Novembre 1936
  • Professione: Scrittrice
  • Luogo di nascita: Fiesole (FI)
  • Nazione: Italia
  • Dacia Maraini in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Dacia Maraini
  • Wikipedia: Dacia Maraini su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Dacia Maraini (Fiesole, 13 novembre 1936) è una scrittrice italiana.



    Biografia
    Figlia dello scrittore ed etnologo Fosco Maraini e della pittrice siciliana Topazia Alliata, appartenente all'antico casato degli Alliata di Salaparuta. La nonna materna si chiamava Sonia Ortúzar Ovalle ed era la figlia di un diplomatico cileno con la passione del canto lirico. La nonna paterna di Dacia era la scrittrice Yoi Crosse, per metà polacca e per metà inglese.
    Dacia trascorse la sua infanzia in Giappone dove la sua famiglia si stabilì dal 1939 al 1946. Lì, dal 1943 al 1946, la famiglia fu internata in un campo di concentramento giapponese, dove Dacia patì estrema fame. Al ritorno in Italia, si trasferirono in Sicilia, presso i nonni materni, nella Villa di Valguarnera di Bagheria, ma poi i genitori si separarono.
    A 18 anni Dacia raggiunse il padre a Roma dove riscosse il suo primo successo con il romanzo La vacanza (1962). Seguono L'età del malessere (1963), A memoria (1967), Memorie di una ladra (1972), Donna in guerra (1975), Il treno per Helsinki (1984), Isolina (1985, Premio Fregene 1985), La lunga vita di Marianna Ucrìa (1990, Premio Campiello; Libro dell'Anno 1990), Bagheria (1993), Voci (1994), Un clandestino a bordo (1996), Dolce per sé (1997) e la raccolta di racconti Buio (1999) che ha vinto il Premio Strega. Nel 2001 ha pubblicato La nave per Kobe, in cui rievoca l'esperienza infantile della prigionia in Giappone, e Amata scrittura. Laboratorio di analisi letture proposte conversazioni. Nel 2004 è la volta di Colomba. Nel 2008 pubblica Il treno dell'ultima notte.
    Si è occupata anche molto di teatro; nel 1973 ha fondato a Roma con Maricla Boggio, il Teatro della Maddalena, gestito e diretto soltanto da donne. Ha scritto più di sessanta testi teatrali rappresentati in Italia e all'estero, tra cui ricordiamo Manifesto dal carcere e Dialogo di una prostituta con un suo cliente.
    Fu a lungo compagna di Alberto Moravia, con cui visse dal 1962 al 1978. Tra i premi vinti, tra cui Campiello e Strega, c'è stato il Premio Pinuccio Tatarella.
    Controversie
    Fu tra gli intellettuali che firmarono un manifesto, pubblicato sull' Espresso con cui accusarono il commissario Calabresi di essere un torturatore e di essere responsabile della fine dell'anarchico Pinelli.
    Note


      ^ http://www.stpauls.it/fc01/0144fc/0144f124.htm
      ^ Biografia di Fosco Maraini
      ^ http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_letteresoc_NOTIZIA_01.asp?IDNotizia=141107&IDCategoria=23

    Opere
    Romanzi
    La vacanza, (1962)
    L'età del malessere, (1963)
    A memoria, (1967)
    Memorie di una ladra, (1972)
    Donna in guerra, (1975)
    Lettere a Marina, (1981)
    Il treno per Helsinki, (1984)
    Isolina, (1985)
    La lunga vita di Marianna Ucrìa, (1990) - vincitore del Premio Campiello
    Bagheria, (1993)
    Voci, (1994)
    Dolce per sé, (1997)
    La nave per Kobe, (2001)
    Colomba, (2004)
    Il gioco dell'universo - Dialoghi immaginari tra un padre e una figlia, (2007)
    Il treno dell'ultima notte, (2008)
    Racconti
    Mio marito, (1968)
    L'uomo tatuato, (1990)
    La ragazza con la treccia, (1994)
    Mulino, Orlov e il gatto che si crede pantera, (1995)
    Buio, (1999) - vincitore del Premio Strega
    Un sonno senza sogni, (2006) - Drago Edizioni
    Ragazze di Palermo, (2007) - Corriere della Sera (Corti di Carta)
    Racconti per bambini
    Storie di cani per una bambina, (1996)
    La pecora Dolly, (2001)
    Poesie
    Crudeltà all'aria aperta, (1966)
    Donne mie, (1974)
    Mangiami pure, (1978)
    Dimenticato di dimenticare, (1984)
    Viaggiando con passo di volpe, (1991)
    Se amando troppo, (1998)
    Saggi
    La bionda, la bruna e l'asino, (1987)
    Cercando Emma, (1993)
    Un clandestino a bordo, (1996)
    I giorni di Antigone - Quaderno di cinque anni, (2006)
    Interviste
    E tu chi eri?, (1973)
    Storia di Piera, (1980)
    Il bambino Alberto, (1986)
    Piera e gli assassini, (2003)
    Filmografia
    L'amore coniugale (1970)
    Regia e sceneggiatura: Dacia Maraini, Tratto da un romanzo di Alberto Moravia, Produzione: Film Dell'Orso, 1970, Distribuzione: Delta Film
    Onorificenze
    Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana
    — 9 gennaio 1996.
    Note

      ^ Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana

    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Dacia Maraini
    Collegamenti esterni
    Sito ufficiale
    Dacia Maraini al premio Sulmona 2007
    Una intervista di Sergio Sozi a Dacia Maraini sulla poesia

    Portale Biografie
    Portale Letteratura

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Dacia_Maraini"
    Categorie: Biografie | Scrittori italiani del XX secolo | Scrittori italiani del XXI secolo | Nati nel 1936 | Nati il 13 novembre | Vincitori del Premio Campiello | Vincitori del Premio Strega | Personalità legate a Roma | Dacia Maraini | Cavalieri di Gran Croce OMRICategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 13 Novembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre