Colin Edwards (36)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Colin Edwards II
  • Data di nascita: 27 Febbraio 1974
  • Professione: Motociclista
  • Luogo di nascita: Houston
  • Nazione: Stati Uniti
  • Colin Edwards in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Colin Edwards
  • Wikipedia: Colin Edwards su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Record
    Ranking
    º
    Best ranking
    º
    Ruolo
    Squadra
    Ritirato
    Carriera
    Giovanili
    Squadre di club  
    Nazionale
    Carriera da allenatore
    Incontri disputati
    Palmarès

     
    Colin Edwards II normalmente noto come Colin Edwards o con il soprannome Texas Tornado (Houston, 27 febbraio 1974) è un motociclista statunitense che attualmente gareggia nella categoria Moto GP per il team Yamaha Tech-3.
    Colin ha vinto due campionati mondiali Superbike, uno nel 2000 e l'altro nel 2002, e si è distinto anche nelle gare di durata, vincendo 3 volte la 8 ore di Suzuka nel 1996, 2001 e 2002 (nell'edizione del 2001 è stato in coppia con Valentino Rossi, suo attuale compagno di marca alla Yamaha nella MotoGP)
    Il soprannome Texas Tornado fu inventato da una rivista americana, la Oreco Cycle News, che descrisse in questo modo il pilota. Da quel giorno Edwards ha deciso di farsi soprannominare in questo modo, che si addiceva perfettamente alla sua figura. Successivamente il moniker iniziò anche ad apparire sulla carena delle sue moto affiancato ad un cowboy con il cappellone di cuoio, attualmente parte del simbolo del pilota.
    Di preferenza corre con il n. 45 ma, dalla stagione 2005, ha adottato il n. 5. Colin è il pilota Superbike che è riuscito a salire sul podio più volte consecutivamente in una stagione (25) e può vantare il fatto di essere colui che ha ottenuto la cinquantesima vittoria per il team Honda Superbike. I suoi circuiti preferiti sono Laguna Seca, Suzuka, Phillip Island, e Donington Park.
    Edwards vive attualmente a Conroe (Texas) con la moglie Alyssia e i suoi due figli Gracie e Kayte. Nel tempo libero ama giocare a golf o dilettarsi con lo snowboarding e il motocross. È anche un grande appassionato di videogiochi ed in particolare di Socom II.

    Biografia
    Gli esordi
    Colin Edwards II è nato il 27 febbraio 1974 a Houston, nel Texas. Colin iniziò fin da giovanissimo a correre in moto grazie al suo padre australiano Colin Edwards Sr., ex motociclista, che gli trasmise la passione per le gare e gli regalò la prima moto all'età di 3 anni. A 4 anni il piccolo Colin già si presentava in gare giovanili amatoriali di motocross, vincendo così i primi trofei.
    Colin proseguì la sua carriera motociclistica giovanile nel motocross. La sua giornata standard prevedeva 8 ore di scuola mattutine, minimo 3 ore di corsa pomeridiane con la sua moto, la pulitura del suo equipaggiamento, i compiti scolastici serali e finalmente le ore di sonno.
    Nel 1987 Edwards II fu campione nazionale di MX classe 80cc. Ottenuto questo risultato Colin decise però, stanco del suo stile di vita, notevolmente diverso da quello dei ragazzi della sua età, di prendersi un anno di pausa. Passò così un 1988 maggiormente dedito allo studio e alla compagnia della sua generazione.
    Le prime gare di velocità
    All'età di 16 anni Colin esordì nelle gare di velocità su pista. La sua prima corsa fu su un circuito stradale nel North Texas. Edwards, in sella alla sua ZX750, riuscì a percorrere 8-9 giri, prima di doversi ritirare dalla corsa poiché, avendo indossato una semplice tuta in pelle per la gara priva di ogni altra protezione, si era procurato delle ampie scottature, dovute ai contatti dei suoi arti inferiori sull'asfalto, alle ginocchia, essendo egli partito senza le ginocchiere. Colin aveva notato nei pochi giri percorsi che comunque in questa tipologia di corsa aveva una buona manetta di base e possedeva degli ampi margini di miglioramento. Il giovane pilota decise così di abbandonare il cross per proseguire con le gare di velocità.
    Nel suo primo anno da pilota amatoriale, Colin gareggiò prima in sella ad una Honda 600, per poi proseguire la sua carriera con una RC30 della stessa casa e infine una Yamaha TZ250. Con queste moto vinse tutte le gare a cui partecipò, rimanendo totalmente imbattuto nella sua carrera da amatore e vincendo 5 titoli nazionali AMA/CCS Race of Champions sul circuito di Daytona. Egli vinse anche 8 titoli nazionali nella WERA/GNF meeting sul circuito di Road Atlanta.
    Colin riuscì ad ottenere presto un posto nella South West Motorsports e divenne professionista dopo la stagione del 1992, nella quale vinse 5 delle 9 gare del campionato AMA 250cc National Series e il rispettivo titolo, battendo in volata il giovane pilota Kenny Roberts Junior.
    La Superbike
    Nel 1993, all'età di 19 anni, Colin esordì nel campionato AMA National Superbike con il team Vance & Hines Yamaha Superbike, nel quale poté mettersi in competizione con i migiori piloti statunitensi superbike. Terminato sesto in campionto alla sua prima stagione, nel 1994 si migliorò terminando quinto, totalizzando una serie di 3 vittorie consecutive. Dopo due anni passati in questo campionato, la Yamaha decise che era giunto il tempo di portare il talentuoso Colin a competere con i migliori piloti del mondo, e Edwards fu iscritto al campionato mondiale World Superbike Championship.
    Così nel 1995, all'età i 21 anni, Colin Edwards II fece il suo debutto nel Mondiale Superbike, concludendo la stagione al solo undicesimo, vinto dall'inesperienza. Nel 1996 Colin, già più a suo agio nella categoria, concluse il campionato al quinto posto, ottenendo anche un terzo posto a Daytona. Lo stesso anno Edwards fu iscritto alla sua prima 8 ore di Suzuka nel team dell'affermato pilota Noriyuki Haga e, per lo stupore del pubblico e degli organizzatori, i due riders vinsero la competizione, diventando il duo più giovane della storia a conquistare questo trofeo.
    Il 1997 fu un anno da dimenticare per il motociclista texano. Infatti Colin fu vittima di un grave incidente durante la quinta gara della stagione in cui si ruppe un braccio e alcune costole, e fu perciò costretto a perdere gran parte del campionato. Inoltre, per l'anno seguente, la Yamaha aveva l'intenzione di far esordire il pilota nel Motomondiale classe 500 GP ma le negoziazioni con il team Red Bull Yamaha fallirono. Colin dovette arrendersi a restare nel mondiale Superbike ma optò per un cambio di team, passando al Castrol Honda Team che gli aveva offerto il nuovo modello RC45.
    Con il nuovo team Edwards vinse nel 1998 la gara sul circuito di Brands Hatch e ottenne una doppia vittoria all'autodromo di Monza, concludendo quinto il mondiale. Nel 1999, dopo ottime sessioni di test che rivelarono la competitività del gruppo Castrol, Colin ottenne vittorie sul circuito di Donington Park, Albacete, A-1 Ring e una doppia vittoria a Brands Hatch, concludendo la stagione come vicecampione del mondo alle spalle di Carl Fogarty e della sua Ducati.
    Grazie agli ottimi risultati dell'ultimo campionato, nel 2000 il "Texas Tornado" ottenne la possibilità di guidare il nuovo modello Honda, la innovativa VTR 1000 SP-1 (RC51). Nonostante la moto fosse alla prima stagione e quindi non ancora perfettamente rodata, Colin iniziò il mondiale con una doppia vittoria alla prima gara sul circuito di Kyalami. A questo successo seguirono le vittorie a Donington Park, Monza, Assen e un nuovo doppio successo a Oschersleben. Con l'ultima vittoria sul circuito di Brands Hatch, Colin fu incoronato pr la sua prima volta "World Superbike Champion", campione del mondo.
    Nel 2001 Edwards non riuscì però a difendere il suo regno, a causa sia di una VTR 1000 SP-2 un po' indietro con la preparazione sia dell'accanita concorrenza, composta dall'inglese Neil Hodgson, dall'australiano Troy Corser, dall'americano Ben Bostrom e dall'australiano Troy Bayliss. La stagione fu comunque molto combattuta e il pilota texano ottenne un buon numero di vittorie, insufficienti però per battere Troy Bayliss, che si laureò campione con alcune gare d'anticipo.
    Nel 2002 Colin riuscì a rivincere il mondiale Superbike, ottenendo il trofeo dopo un lungo duello col suo solito rivale Troy Bayliss.
    Il Motomondiale
    Colin Edwards nel 2004
    Grazie a tale conquista, Colin riuscì a esordire nel Motomondiale nella classe MotoGP nel 2003 in sella alla Aprilia RS3 Cube. Disputò un buon campionato, nel quale conquistò ben 62 punti. Nel 2004 venne ingaggiato dalla Honda, con la quale concluse l'anno raggiungendo il quinto posto nella classifica finale del mondiale con 157 lunghezze e ottenendo due secondi posti.
    Nel 2005 Colin passò alla Yamaha, finendo compagno del fenomeno Valentino Rossi. Con la moto di Iwata il pilota texano finì il mondiale al quarto posto, ottenendo tre podi, due terzi ed un secondo posto a Laguna Seca dietro il giovane Nicky Hayden. Nel 2006 corse una stagione mediocre che gli valse un solo podio e il dodicesimo posto iridato.
    È stato recentemente riconfermato dal suo team per il campionato 2007. Ad oggi ha corso una settantina di GP iridati, cogliendo 7 podi, realizzando 3 giri più veloci in gara e 2 pole position, ma nessuna vittoria. Nel 2008 è stato riconfermato dalla Yamaha, ma spostato nel team Tech-3 come compagno di squadra dell'esordiente James Toseland, campione del mondo in carica del campionato Superbike. Si è distinto nell'inizio di stagione ottenendo 2 pole position e salendo sul podio a Le Mans. Attualmente occupa la quinta posizione nella classifica mondiale alle spalle del Campione del mondo Casey Stoner.
    Recentemente, visto l'interessamento di molti team, sono apparse sempre più insistenti voci riguardanti un suo possibile abbandono del campionato Moto GP per un ritorno nelle Superbike nella stagione 2009.


    Collegamenti esterni
    Colin Edwards su Open Directory Project (Segnala su DMoz un collegamento pertinente all'argomento "Colin Edwards")
    Sito ufficiale
    Cerca video su Colin Edwards in YouTube
    Cerca video su Colin Edwards in Google Video
    Cerca video su Colin Edwards in Qooqle
    Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Colin_Edwards"
    Categorie: Biografie | Motociclisti statunitensi | Nati nel 1974 | Nati il 27 febbraio | Piloti della MotoGP | Piloti del mondiale SuperbikeCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 27 Febbraio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre