Claudio Martelli (67)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 24 Settembre 1943
  • Professione: Politico
  • Luogo di nascita: Gessate (MI)
  • Nazione: Italia
  • Claudio Martelli in Rete:

  • Wikipedia: Claudio Martelli su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Claudio Martelli (Gessate, 24 settembre 1943) è un politico, giornalista e conduttore televisivo italiano. È stato esponente del Partito Socialista Italiano, dei Socialisti Democratici Italiani e del Nuovo PSI

    Biografia
    Ha frequentato il liceo classico Giosuè Carducci di Milano, lo stesso frequentato da Bettino Craxi. Laureato in lettere e filosofia, ha lavorato come assistente nella stessa facoltà di Filosofia dell'Università di Milano.
    Aderisce all'unità socialista nel 1966 e comincia la carriera nei quadri locali milanesi socialisti. Viene chiamato a Roma da Bettino Craxi nel 1976, lascia la carriera accademica ed entra nella direzione nazionale del Partito Socialista Italiano. Nel 1979 viene eletto deputato nel collegio di Mantova e Cremona.
    In occasione del congresso del PSI a Palermo (1981) diviene uno dei due vicesegretari del partito accanto a Valdo Spini.
    Nel 1984 al congresso di Verona diviene vicesegretario unico. È eletto al Parlamento Europeo nel collegio di Roma, Firenze, Perugia, Ancona.
    È nuovamente rieletto deputato nel 1987 sia nel collegio di Mantova e Cremona, sia in quello di Palermo, Trapani, Agrigento, Caltanissetta. Nel luglio 1989 diviene vicepresidente del Consiglio dei Ministri del governo Andreotti, e nel 1991 ministro di Grazia e Giustizia. Come Guardasigilli Martelli diventa il principale sostenitore del magistrato Giovanni Falcone, che viene da lui chiamato a dirigere l'Ufficio affari penali. In quel periodo Martelli e Falcone lavorarono al progetto della Superprocura antimafia. La vicinanza di Giovanni Falcone a Claudio Martelli costò al magistrato siciliano violenti attacchi da parte del PCI/PDS e del sindaco di Palermo Leoluca Orlando: quest'ultimo sferrò un attacco personale a Falcone durante il programma televisivo "Maurizio Costanzo Show", accusandolo di "tenere nei cassetti i dossier". La nomina di Falcone all'UAP fu peraltro valutata negativamente dall'Assiociazione Nazionale Magistrati.
    Durante Tangentopoli, nel 1993, Martelli è candidato ad assumere la guida del PSI, ma a seguito di un avviso di garanzia - per concorso sulla bancarotta fraudolenta del Banco Ambrosiano, da cui il PSI aveva attinto il "conto protezione" su cui per quindici anni i giudici di Milano avevano invano indagato, fino alle decisive chiamate in correità di Licio Gelli e Silvano Larini - il 10 febbraio si dimette da ministro della Giustizia. Successivamente, fonderà l'associazione umanitaria Opera e quella civile Società Aperta nel 1996. Diventa direttore di Mondoperaio nel 1997.
    Durante lo scandalo Tangentopoli, è stato anche condannato, dopo aver confessato, per aver ricevuto 500 milioni di lire nel caso della maxitangente Enimont.
    Nel 1998 è consulente del Ministro Livia Turco nella commissione per le politiche d'integrazione degli immigrati e della consulta degli immigrati, incarico da cui si dimette a seguito di divergenze politiche con il governo.
    È eletto eurodeputato nel 1999 per lo SDI nella circoscrizione Marche-Umbria-Toscana-Lazio. Esce dallo SDI nel 2000 e successivamente aderisce al Nuovo PSI. È espulso di conseguenza dal gruppo socialista al Parlamento Europeo ed entra in quello liberaldemocratico.
    Nel 2001 fonda assieme a Gianni De Michelis e Bobo Craxi il Nuovo PSI, di cui diventa portavoce. Abbandona la politica ancora una volta nel 2005, stavolta definitivamente.
    Nel 2005 conduce i programmi televisivi Claudio Martelli racconta e L'incudine su Italia 1. Dallo stesso anno, cura una pagina di editoriale sul settimanale Oggi.
    Curiosità
    Giovanni Botero, il protagonista del film Il portaborse di Daniele Luchetti interpretato da Nanni Moretti, è stato giudicato fortemente costruito sulla figura di Claudio Martelli.
    Claudio Martelli è stato uno dei primi politici ad essere stato imitato da Sabina Guzzanti agli esordi nel varietà satirico Avanzi.
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Claudio Martelli
    Collegamenti esterni
    Dati personali e incarichi nella VIII Legislatura. Camera dei Deputati. URL consultato il 16-1-2008.
    Dati personali e incarichi nella IX Legislatura. Camera dei Deputati. URL consultato il 16-1-2008.
    Dati personali e incarichi nella X Legislatura. Camera dei Deputati. URL consultato il 16-1-2008.
    Portale Biografie
    Portale Politica

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Claudio_Martelli"
    Categorie: Biografie | Politici italiani del XX secolo | Politici italiani del XXI secolo | Giornalisti italiani del XX secolo | Giornalisti italiani del XXI secolo | Conduttori televisivi italiani | Nati nel 1943 | Nati il 24 settembre | Europarlamentari italiani | Ministri della Repubblica Italiana | Ministri di Grazia e Giustizia della Repubblica Italiana | Politici del Partito Socialista Italiano | Politici dei Socialisti Democratici Italiani | Politici del Nuovo PSI | Vicepresidenti del consiglio dei ministriCategorie nascoste: BioBot | Voci con citazioni mancanti

    « Torna al 24 Settembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre