Christian Vieri (37)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 12 Luglio 1973
  • Professione: Calciatore
  • Luogo di nascita: Bologna (BO)
  • Nazione: Italia
  • Christian Vieri in Rete:

  • Wikipedia: Christian Vieri su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Christian Vieri (Bologna, 12 luglio 1973) è un calciatore italiano, attaccante dell'Atalanta.
    Nato a Bologna, è cresciuto nella comunità italiana di Sydney, in Australia, dove ha avuto le prime esperienze calcistiche in alcuni piccoli club locali come il Marconi Stallions, squadra italoaustraliana. Tornato in Italia adolescente con la famiglia, ha vissuto a Prato fino all'ingresso nel calcio professionistico. È figlio di Bob Vieri, celebre calciatore anni Sessanta, ed ha un fratello, Massimiliano Vieri, anch'egli giocatore di calcio professionista. Occupa la 71° posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata dalla rivista World Soccer.



    Club
    Quando rientra dall'Australia nel 1988 il suo primo club è l'A.C. Santa Lucia, squadra di una frazione di Prato, in cui il suo primo allenatore è Luciano Diamanti, padre del calciatore del Livorno Alessandro Diamanti. L'anno successivo viene tesserato giovanissimo dal Prato, mettendosi in luce a suon di goal nel campionato Berretti. Viene poi ceduto al Torino, squadra con cui ha esordito in serie A il 15 dicembre 1991 in Torino-Fiorentina 2-0.
    Successivamente gira l'Italia e l'Europa, giocando con Pisa, Ravenna, Venezia, Atalanta, Juventus, Atletico Madrid, Lazio, Inter, Milan, Monaco, figurando nella Sampdoria, approdando all'Atalanta ed infine nella Fiorentina.
    Gioca una sola stagione alla Juventus, in cui arriva a disputare la finale della Champions League persa contro il Borussia Dortmund, ma a fine stagione viene ceduto per una cifra record all'ambizioso club spagnolo allenato da Radomir Antić, l'Atletico Madrid. Nonostante qualche problema fisico ripaga appieno lo sforzo economico della società e vince la classifica capocannonieri in Spagna, diventando Pichichi con 24 gol in 24 partite.
    Dopo l'ottimo Mondiale del 1998 in Francia, dove segna 5 gol trascinando l'Italia fino ai quarti di finale, nonostante o forse a causa dell'arrivo di Arrigo Sacchi alla guida Atletico Madrid, viene acquistato dalla Lazio per 55 miliardi di lire, con la quale vince la Coppa delle Coppe, realizzando, tra l'altro, il primo dei due goal con cui i biancocelesti liquidano 2-1 il Maiorca in finale. Viene ceduto all'Inter nell'estate 1999 per la cifra record di 90 miliardi di lire. Con la maglia nerazzurra gioca 190 gare ufficiali con 123 gol (103 in campionato, 12 nelle coppe europee, 8 in Coppa Italia).
    Insieme a Felice Borel, è l'unico calciatore ad avere vinto la classifica marcatori della serie A con un numero di gol superiore a quello delle presenze: 24 gol in 23 partite nel 2002/03, con una media di 1,04 gol a partita. Il 5 luglio 2005, alcuni giorni dopo aver risolto il contratto che lo legava all'Inter, firma un contratto biennale con l'altro club di Milano, il Milan, fino al giugno 2007. Dopo aver segnato appena un gol con i rossoneri, nel gennaio 2006 si trasferisce al Monaco, ma a marzo riporta un serio infortunio, che lo costringe a rinunciare ai Mondiali di Germania.
    Nel giugno dello stesso anno firma un contratto annuale con la Sampdoria per la stagione 2006/07, per poi rescinderlo nell'agosto della stessa stagione, senza neanche aver messo piede in campo. Dopo alcune settimane firma sempre un accordo annuale con l'Atalanta, secondo il quale il suo ingaggio sarà spesato rispetto al contributo che riuscirà a dare alla squadra. La prima convocazione con i neroazzurri, ritardata dai probelmi seguiti all'infortunio, arriva il 17 aprile 2007, in vista della gara di campionato contro l'Empoli, nella quale gioca i 20 minuti finali. Torna al gol in campionato meno di un mese dopo, il 6 maggio 2007 con la maglia dell'Atalanta nella partita vinta per 3-1 contro il Siena, grazie ad uno spettacolare tiro da 40 metri che sorprende il portiere bianconero Manninger.
    L'attaccante ha poi rischiato di lasciare il calcio per depressione, certificata da una perizia medica, causata dai fatti che evidenziarono i pedinamenti dell'Inter nei suoi confronti, quando nell'autunno 2006 seppe dai giornali che, nell'ambito dell'inchiesta Telecom, era stato trovato un dossier su di lui dal quale emergeva che era stato pedinato e che, altrettanto illegalmente, erano stati acquisiti i suoi tabulati telefonici. Nell'aprile del 2007, Vieri ha fatto causa a Telecom e all'Inter di Moratti chiedendo un risarcimento per danni all'immagine, alla vita di relazione e per mancati guadagni. Dopo che i pm di Milano hanno chiuso l'inchiesta, il legale di Vieri ha depositato nella causa civile la perizia medica e alcuni atti dell'indagine penale. Ora ha rinnovato la richiesta di un risarcimento di 12 milioni di euro a Telecom e di 9 milioni e 250 mila euro all'Inter per danni all'immagine, alla vita di relazione e mancati guadagni.
    Al termine della stagione 2006/07 in cui segna 2 gol in 7 partite, scaduto il contratto con l'Atalanta, passa alla Fiorentina a parametro zero ed il 16 Settembre segna il primo gol in maglia viola con un perentorio colpo di testa all'incrocio dei pali, proprio all'Atalanta. Il 25 ottobre a Villarreal realizza il suo primo gol "europeo" con la maglia della Fiorentina, tra l'altro in occasione della quattrocentesima partita tra i professionisti. Il suo bottino personale a Firenze è di 9 gol (3 in Coppa UEFA, 6 in serie A), 3 rigori procurati e qualche assist decisivo, ruolino di tutto rispetto se si pensa che non parte quasi mai titolare. Con la Fiorentina arriva fino alla semifinale di Coppa UEFA, dove viene eliminata dai Rangers Glasgow ai calci di rigore: suo l'errore decisivo dal dischetto.
    Al termine della stagione non rinnova il contratto con i Viola, rimanendo svincolato.
    Durante il giugno 2008, in previsione di un suo possibile terzo ritorno all'Atalanta, i tifosi atalantini, contrariati per il modo in cui l'attaccante si è trasferito alla Fiorentina nel 2007 e per la sua eccessiva esulatanza (si era tolto la maglia ed esultato sotto la curva Fiesole) dopo il gol del momentaneo 2-1 nel match Fiorentina-Atalanta del 16 settembre 2007 conclusosi 2-2, hanno tappezzato il centro di Bergamo ed il resto della provincia con numerosi manifesti raffiguranti una sua foto in maglia Viola con un grosso cartello di divieto sopra e le scritte "Vieri sei solo un ingrato, non sei degno dell'Atalanta" con sottotitolo "La Dea merita rispetto".
    Nonostante le suddette proteste il 30 giugno l'Atalanta comunica l'acquisto ufficiale..
    Il suo bilancio al 9 Gennaio 2009 in termini di gol segnati in partite ufficiali in tutta la sua carriera è di 272 gol, così distribuiti: 194 nei campionati professionistici (142 in serie A, 25 in serie B, 24 nella Liga spagnola, 3 nella Ligue 1 francese), 15 nelle coppe nazionali (14 in Coppa Italia, 1 nella Coppa di Lega francese), 27 nelle competizioni europee (10 in Champions League, 15 in Coppa UEFA, 1 in Coppa delle Coppe e 1 in Supercoppa Europea), 2 nel Torneo Anglo-Italiano e 34 nelle varie nazionali (23 con la nazionale A, 1 con la nazionale Olimpica e 10 con l'Under 21). Il 19 gennaio 2008 Vieri ha segnato dal dischetto, contro il Torino, il suo 200esimo gol in partite ufficiali con le maglie di squadre di club italiane.
    Ha in bacheca lo scudetto, la Supercoppa Europea e la Coppa Intercontinentale vinti con la Juventus nella stagione 1996/97, la Coppa delle Coppe con la Lazio nella stagione 1998/99 ed una Coppa Italia con l'Inter nella stagione 2004/05.


    Nazionale
    Ha esordito con la Nazionale italiana il 29 marzo 1997 in Italia-Moldavia 3-0, partita in cui ha realizzato il 1000° gol nella storia della Nazionale. In tutto con la nazionale vanta 49 presenze ed ha preso parte a due Mondiali, nel 1998 e nel 2002, ed ad un Europeo, nel 2004. Salta invece l'Europeo del 2000 ed il Mondiali del 2006, a causa di un infortunio. Detiene, con Paolo Rossi e Roberto Baggio, il record di goal fatti da un calciatore italiano ai mondiali (9).
    Statistiche
    Cronologia presenze e reti nei club
    Statistiche aggiornate al 9 Gennaio 2009
    Cronologia presenze e reti in Nazionale
     Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale -  Italia
    Palmares
    Club

    Competizioni nazionali


    Campionato italiano: 1

    Juventus: 1996/1997

    Coppa Italia: 2

    Torino: 1992/1993
    Inter: 2004/2005

    Competizioni internazionali


    Coppa Intercontinentale: 1

    Juventus: 1996

    Supercoppa UEFA: 1

    Juventus: 1996

    Coppa delle Coppe: 1

    Lazio: 1998/1999

    Individuali
    Capocannoniere del Campionato spagnolo: 1

    1997/1998

    Capocannoniere della Serie A: 1

    2002/2003

    Oscar del calcio AIC: 3

    Miglior calciatore assoluto: 1999
    Miglior calciatore italiano: 1999, 2002

    Curiosità
    Ha segnato il gol numero 100 con la maglia dell'Inter nella partita Inter-Lecce 3-1 del 06/01/04. Durante la sua esultanza Daniele Adani gli posò sulla testa una corona fatta da Marco Materazzi e in curva nord apparve uno striscione in suo onore: 100 volte fieri di Bobo Vieri !!
    Ha segnato il 1900° gol nella storia dei campionati del mondo di calcio.
    È fidanzato con la showgirl Melissa Satta, in passato è stato più volte visto in compagnia di altre figure femminili dello spettacolo (Fernanda Lessa, Aida Yespica, Sara Tommasi, Ilaria D'Amico, Francesca Piccinini, Mascia Ferri, Alessia Fabiani, Elisabetta Canalis ...).
    Insieme con Cristian Brocchi è Testimonial della marca d'abbigliamento "Baci & Abbracci" fino alla collezione Inverno 2007.
    Insieme a Paolo Maldini è proprietario della nota marca di Abbigliamento Sweet Years.
    È tifoso della Sampdoria.
    È uno dei pochi giocatori ad aver segnato 4 gol in una singola gara (in Inter-Brescia 4-0, del campionato di Serie A 2002-2003).
    Caso raro ma non unico, Christian ha militato nella nazionale italiana mentre suo fratello Massimiliano in quella australiana.
    Note

      ^ Padovan Giancarlo.  «Vieri alla Lazio per 55 miliardi;». Corriere della Sera , 28-08-1998, pag. 39.
      ^ Vieri depresso: colpa dei pedinamenti. yahoo.it, 11-12-2008. URL consultato il 11-12-2008.
      ^ Inter - Spionaggio: Vieri chiede i danni a Moratti. realsports.it, 11-12-2008. URL consultato il 11-12-2008.
      ^ Gli ultras dell'Atalanta non vogliono Vieri. www.corriere.it URL consultato il 26 giungo 2008
      ^ Atalanta, tifosi in rivolta con manifesti anti-Vieri. www.gazzetta.it. URL consultato il 26 giugno 2008
      ^ MERCATO NERAZZURRO. URL consultato il 30 giugno 2008.
      ^ Spareggio per il quarto posto

    Voci correlate
    FIFA 100
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Christian Vieri
    Collegamenti esterni
    La scheda del giocatore sul sito ufficiale della Fiorentina
    (EN) Statistiche su Footballdatabase.com



    Portale Biografie
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Christian_Vieri"
    Categorie: Biografie | Calciatori italiani | Nati nel 1973 | Nati il 12 luglio | Oscar del calcio | Personalità legate a Bologna | Associazione Calcio Prato | Torino Football Club | Pisa Calcio | Ravenna Calcio | Società Sportiva Calcio Venezia | Atalanta | Juventus | Atletico Madrid | Società Sportiva Lazio | Inter | Milan | AS Monaco | Sampdoria | ACF Fiorentina | Figli d'arteCategorie nascoste: BioBot | Voci con curiosità da riorganizzare

    « Torna al 12 Luglio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre