Chiara Moroni (36)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 23 Ottobre 1974
  • Professione: Politica
  • Luogo di nascita: Iseo (BS)
  • Nazione: Italia
  • Chiara Moroni in Rete:

  • Wikipedia: Chiara Moroni su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Chiara Moroni (Iseo, 23 ottobre 1974) è una politica italiana, figlia del parlamentare socialista Sergio Moroni, che fu coinvolto nello scandalo di Tangentopoli e decise di suicidarsi.
    La giovane Moroni esordisce nel mondo della politica dopo la morte del padre, prima nella Federazione giovanile socialista, poi aderendo al progetto politico del Nuovo PSI e candidandosi con la Casa delle Libertà alle elezioni politiche del 2001.
    La Moroni viene eletta alla Camera dei Deputati nel collegio di Rezzato, in Lombardia, ed è all'età di 27 anni la parlamentare più giovane nella XIV Legislatura. Viene nominata Presidente della componente del gruppo misto Liberaldemocratici, Repubblicani, Nuovo Psi.
    Da luglio 2001 fa parte della segreteria nazionale del Nuovo PSI.
    Nel 2004 è stata al centro di roventi polemiche, scaturite dalle esternazioni dei deputati leghisti Alessandro Cè e Dario Galli, che avevano dichiarato: "Ci sono persone abbastanza giovani, che stanno qui non si capisce per quali meriti", alludendo chiaramente alla Moroni e ai partiti della Prima Repubblica (fra cui quello socialista), che la Lega ha spesso criticato.
    Chiara Moroni si è detta scossa dalla foga degli interventi leghisti, definendola "un'aggressione fisica e verbale, a tal punto rozza, volgare, inappropriata e grezza che non ne faccio parola per il profondo rispetto che ho del Parlamento".
    Questa la sua reazione:
    Ha occupato un ruolo di primo piano del corso del congresso straordinario del Nuovo PSI, tenuto nell'ottobre 2005. Nel congresso si sono contrapposte due mozioni, la Moroni, insieme al ministro Stefano Caldoro, all'eurodeputato Alessandro Battilocchio e ad altre rappresentanze, ha deciso di schierarsi sulla linea del segretario Gianni De Michelis, confermando l'alleanza con la Casa delle Libertà.
    Al consiglio nazionale, però, si è astenuta nel voto di fiducia a De Michelis, così come Caldoro ed altri, che hanno ribadito: "Stiamo con De Michelis per evitare spaccature del partito, ma non ne condividiamo la linea politica".
    La svolta
    Alle elezioni politiche del 2006 la Moroni si è candidata con Forza Italia, in base ad un precedente accordo tra la lista azzurra ed il Nuovo PSI basato sul "diritto di tribuna": non è stata eletta, ma è stata ripescata, avendo Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti rinunciato al seggio della circoscrizione "Lombardia 2", optando per un altro collegio. Si è iscritta al gruppo parlamentare di Forza Italia, lasciando il Nuovo PSI il 3 maggio 2006. Alle elezioni politiche del 2008 si candida con il PDL, nella circoscrizione Lombardia3: questa volta viene eletta senza ripescaggio.
    Collegamenti esterni
    La scheda di Camera.it
    Scheda su openpolis.it di Chiara Moroni
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Chiara_Moroni"
    Categorie: Biografie | Politici italiani del XXI secolo | Nati nel 1974 | Nati il 23 ottobre | Politici del Nuovo PSI | Politici di Forza Italia | Deputati italianiCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 23 Ottobre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre