Checco Zalone (33)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Pasquale Luca Medici
  • Data di nascita: 3 Giugno 1977
  • Professione: Comico
  • Luogo di nascita: Bari (BA)
  • Nazione: Italia
  • Checco Zalone in Rete:

  • Wikipedia: Checco Zalone su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Checco Zalone, pseudonimo di Luca Medici (Bari, 3 giugno 1977) è un cabarettista e musicista italiano.

    Biografia
    Nato a Bari, vive a Capurso. Si è diplomato al liceo scientifico "Sante Simone" di Conversano. Laureato in giurisprudenza, non ha esercitato alcuna attività forense e si è dedicato completamente al mondo dello spettacolo. Ha suonato con diversi musicisti jazz pugliesi, tra cui Vito Ottolino e Pino Mazzarano. Proveniente dal laboratorio Zelig di Bari, raggiunge la notorietà approdando nel 2005 sul palco di Zelig Off e partecipando successivamente a Zelig Circus, in cui si esibisce anche nell'imitazione di Carmen Consoli.
    Nell'estate del 2006 dedica alla Nazionale italiana di calcio la canzone Siamo una squadra fortissimi. Il pezzo, trasmesso quasi per scherzo durante il programma radiofonico condotto da Ivan Zazzaroni sulle frequenze di Radio Deejay, riscuote un successo di pubblico inaspettato.
    Dopo lo scandalo calciopoli, Zalone pubblica il brano I juventini, una satira sui tifosi della Juventus, presentata prima da Piero Chiambretti a Markette e poi da Paolo Bonolis a Il senso della vita.
    Nell'estate del 2007, alla presentazione dei palinsesti Mediaset, si esibisce in una versione personale di Ti regalerò una rosa, brano vincitore del Festival di Sanremo trasformata dal cantante demenziale in A me mi piace quella cosa.
    Ha condotto su Italia 1 insieme ad Amadeus il quiz musicale Canta e vinci.
    Il personaggio
    Checco Zalone in concerto
    Checco Zalone (dal dialetto barese Che cozzalone!, che significa "Che tamarro!") è la parodia di un cantante neomelodico napoletano che si esibisce durante comunioni e matrimoni, rielaborando in chiave neomelodica napoletana tutti i generi musicali.
    Il personaggio si rifà a quelli interpretati dalla coppia Toti e Tata, al secolo Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo, rispettivamente "Piero Scamarcio e lo Scippatore d'emozioni". L'abbigliamento, consistente in una maglietta rosa attillata ed un jeans, ed un uso scorretto della grammatica italiana caratterizzano il personaggio. Durante le sue apparizioni a Zelig, Checco fa intendere di essere un ex-galeotto, e molto spesso racconta le sue comiche avventure presentandosi come vittima della società, mentre alla fine lascia intendere che stava commettendo furti, rapine ecc.
    Album
    ...Se non avrei fatto il cantande (2006)
    Se ce l'o' fatta io...ce la puoi farcela anche tu (2007)
    Singoli
    Siamo una squadra fortissimi (2006)
    I juventini (2006)
    A me mi piace quella cosa (2007)
    Canzoni scritte
    Se solo sapessi sussulterei (parodia di A te di Jovanotti)
    Che cosa c'è (parodia di Che cosa c'è di Gino Paoli)
    Si lu peperuncinu da sulu cci pizzica 'mbucca a lu mulu, tu pensa a lu poveru pollu che se lu pija intra lu culu (parodia di Cade la pioggia dei Negramaro & Jovanotti).
    La taranta di centro-destra (parodia della Notte della Taranta)
    Devi scordarti di me (parodia di Non ti scordar mai di me di Giusy Ferreri)
    Viva la sineddoche
    A me mi piace quella cosa (parodia di Ti regalerò una rosa di Simone Cristicchi)
    Fiducia nel prossimo (parodia di Jovanotti)
    Siamo una squadra fortissimi
    La polizzia
    Bucchigno rigatu
    La Ginnastica
    Jingle Bells
    Zio Santuzzo (parodia di Carmen Consoli)
    Telefonata impossibbile "Mi è finito il credito"
    I cinesi
    La mia prima fidanzata
    Mia cuggina
    Mimma (musica densa)
    Telefonata impossibbile "La batteria è scarica"
    La clobalizzazione
    Ritardo mestruale
    Telefonata impossibbile " Non ci sta chiù na tacca "
    'A prescrizione
    Amore mio
    Baby
    Blue
    Tre minuti
    Fetente
    I belong to you
    I juventini (niu verscion laiv)
    Io non ho stato
    Checco Rap
    La fedina nera
    La globalizzazione
    L'ex detenuto
    Marcella
    Mi ferman sempre a me
    Non me lo so piegare (parodia di Non me lo so spiegare di Tiziano Ferro)
    Seghe nere (parodia di Sere nere di Tiziano Ferro)
    Finisce qui
    Ma sono contentissimo
    Ti voglio bene (Mi voglio bene)
    I circhi delle libertà
    Cuore biancorosso
    W le tette grosse (parodia di Raoul Casadei)
    La sala
    Sfascia famiglie
    Se ce l'ho fatta io... Ce la puoi farcela anche tu
    Bibliografia
    Checco Zalone, Marco Del Conte. Se non avrei fatto il cantande. Milano, Kowalski, 2006. ISBN 9788874960415
    Altri progetti
    Commons
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Checco Zalone
    Collegamenti esterni
    Sito ufficiale
    Blog ufficiale
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Checco_Zalone"
    Categorie: Biografie | Cabarettisti italiani | Musicisti italiani | Nati nel 1977 | Nati il 3 giugno | Comici italiani | Personalità legate a Bari | Gruppi e musicisti della PugliaCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 3 Giugno


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre