Charles Bukowski (1920-1994)

Informazioni di base:

  • Scomparso nel: 1994
  • Data di nascita: 16 Agosto 1920
  • Professione: Scrittore
  • Luogo di nascita: Andernach
  • Nazione: Germania
  • Charles Bukowski in Rete:

  • Sito Non Ufficiale: Un sito non ufficiale su Charles Bukowski
  • Wikipedia: Charles Bukowski su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Charles Bukowski (a sin.) nella sua casa di San Pedro nel 1990, assieme a Mary Ann Swissler (al centro) e Mat Gleason
    Henry Charles Bukowski Jr. - detto Hank - (Andernach, 16 agosto 1920 – San Pedro, 9 marzo 1994) è stato un poeta e scrittore statunitense.

    Biografia
    Bukowski nacque ad Andernach (nella regione della Renania-Palatinato in Germania), dove sua madre, tedesca, incontrò suo padre, un soldato polacco-americano, durante l'occupazione tedesca alla fine della prima guerra mondiale. All'età di due anni la sua famiglia si trasferì a Baltimora, nel Maryland, per poi spostarsi a Los Angeles, in California. Durante la grande depressione, il padre di Bukowski fu spesso disoccupato, e a detta del figlio, manesco e ingiurioso. Dopo essersi diplomato alla Los Angeles High School, Bukowski frequentò il Los Angeles City College per un anno seguendo corsi di arte, giornalismo e letteratura.
    All'età di 24 anni, Bukowski riuscì a far pubblicare un suo breve racconto, Aftermath of a Lenghty Rejection Slip. Due anni dopo pubblicò un altro breve racconto, 20 Tanks From Kasseldown, ma la sua disillusione verso il settore editoriale crebbe a tal punto che smise di scrivere per quasi un decennio. Passò questo periodo in parte a Los Angeles, e in parte vagabondando per gli Stati Uniti, vivendo di lavori saltuari e in economiche stanze in affitto.
    Nei primi anni cinquanta Bukowski ottenne lavoro come postino a Los Angeles, ma si licenziò dopo neppure due anni. Nel 1955 fu ricoverato per un'ulcera perforante che gli fu quasi fatale. Lasciato l'ospedale iniziò a scrivere poesie. Sposò Barbara Frye nel 1957 ma divorziò nel 1959. La Frye, scrittrice e poetessa (dirigeva la rivista Harlequin, sulla quale erano state pubblicate delle poesie di Bukowski), insisteva nel dire che le loro differenze erano personali, non letterarie, anche se era risaputo che fosse molto critica verso l'opera poetica del marito. Bukowski continuò a scrivere poesie e riprese a bere. Ritornò agli uffici postali di Los Angeles, dove lavorò come impiegato per più di dieci anni.
    Nel 1965 da Bukowski e Frances Smith nacque una bambina, Marina Louise Bukowski. Smith e Bukowski vissero insieme per un periodo, ma non si sposarono mai. Nel 1969 Bukowski si licenziò nuovamente per fare della scrittura la sua principale carriera, dopo aver ottenuto uno stipendio di 100$ al mese "a vita" da John Martin, editore del Black Sparrow Press. Aveva 49 anni. Come spiega in una lettera dell'epoca, "Dovevo fare una scelta: rimanere all'ufficio postale ed impazzire, oppure andarmene da lì, giocare allo scrittore e morire di fame. Decisi di morire di fame". Meno di un mese dopo aver lasciato le poste, terminò il suo primo romanzo, Post Office, che lo rese celebre.
    Nel 1976 Bukowski incontrò Linda Lee Beighle, la proprietaria di un alimentari. Due anni dopo la coppia si trasferì nell'East Hollywood, dove Bukowski aveva vissuto la maggior parte della sua vita, nella punta più a sud di Los Angeles. La coppia si sposò nel 1985.
    Bukowski morì di leucemia fulminante il 9 marzo 1994 nell'ospedale di San Pedro in California all'età di 73 anni, poco dopo aver completato il suo ultimo romanzo, Pulp. Il rito funebre fu celebrato da un monaco buddista.
    La Beat generation
    Il nome di Bukowski è stato spesso associato al movimento della Beat generation a causa del suo stile informale e dell'atteggiamento anticonformista verso la letteratura, ma lui non si è mai identificato come un "Beat". Bukowski ha sempre associato le sue opere soltanto alla città in cui è cresciuto, Los Angeles.
    Opera
    Bukowski ha pubblicato molte delle sue opere in riviste letterarie underground e per piccole case editrici fino al 1990, quando le sue poesie e storie furono ripubblicate dalla Black Sparrow Press (ora HarperCollins/ECCO). Autore molto prolifico, Bukowski scrisse migliaia di poesie, centinaia di racconti e sei romanzi, suddivisi in oltre cinquanta libri.
    Come egli stesso ha riconosciuto più volte, è stato influenzato nel modo di scrivere da Anton Čechov, Ernest Hemingway, John Fante, Louis-Ferdinand Céline e Knut Hamsun. A proposito della sua vicinanza alla Beat generation, in una intervista del 1974 disse: "Vivi in una città per tutta la vita, e impari a conoscerne ogni angolo e strada. Hai in mente la mappa dell'intera area. Hai sempre la consapevolezza di dove sei... Da quando sono cresciuto a L.A., ho sempre avuto la sensazione geografica e spirituale di essere qui. Ho avuto tempo per imparare questa città. Non riesco a vedere nessun altro posto oltre a L.A."
    Un critico una volta ha descritto la prosa di Bukowski come una "dettagliata descrizione di certi tabù della fantasia maschile: lo scapolo disinibito, solitario, e totalmente libero". Dalla sua morte nel 1994, Bukowski è stato oggetto di numerosi articoli critici e libri riguardo la sua vita e la sua poetica. Anche se divenne un'icona dell'alienazione e della critica sociale, i suoi lavori, almeno all'inizio, hanno ottenuto poca attenzione dalla critica accademica. Ancora oggi la ECCO continua a rilasciare nuove raccolte di suoi scritti, scelte tra le migliaia di lavori pubblicati su riviste underground, e altre sue opere, che lui stesso ha espressamente richiesto fossero pubblicate postume, un po' per giocare la morte, com'è nel suo stile.
    Film
    Storie di ordinaria follia (1981, titolo originale Tales of Ordinary Madness) di Marco Ferreri. Il film è tratto dalla famosa serie di racconti dello scrittore. Ben Gazzara interpreta Charles Serking, un personaggio vagamente ispirato all'opera autobiografica di Bukowski. Il film, lento e duro, non ha mai avuto un gran successo, e Bukowski - anche se amico di Gazzara - incolpò la performance dell'attore protagonista.
    Barfly (1987), diretto da Barbet Schroeder, con Mickey Rourke e Faye Dunaway. Scritto da Bukowski stesso (che appare in un cameo, ovviamente come cliente di un pub), è basato sulla sua vita, con personaggio principale Henry Chinaski, suo alter-ego nei libri. Il suo romanzo Hollywood, Hollywood! (titolo originale "Hollywood") è basato su tutti i problemi della realizzazione di questo film.
    Crazy Love (1987), diretto da Dominique Deruddere. Basato sulla storia di Bukowski Copulating Mermaid of Venice, California, e in parte su Panino al prosciutto, il film racconta la storia della vita di un uomo attraverso tre nottate, vissute nell'arco di 20 anni. Crazy Love è stato indicato da Bukowski come suo preferito adattamento ai suoi lavori.
    Lune Froide (1988, titolo inglese: Cold Moon) diretto da Patrick Bouchitey. Il film è una versione modificata di Copulating Mermaid of Venice, California. È stata distribuita anche un'altra versione più lunga, nel 1991, con lo stesso titolo, ma questa volta includendo anche alcune parti da Erections, Ejaculations, Exhibitions and General Tales of Ordinary Madness.
    The Man with the Beautiful Eyes (1999), cortometraggio d'animazione basato sull'omonima poesia di Bukowski. Ha vinto diversi premi tra cui il BAFTA come miglior cortometraggio d'animazione.
    Bukowski: Born Into This , (2004) documentario che ha ottenuto ottime critiche. Sean Penn, Tom Waits e Bono, amici di Bukowski, appaiono nel film.
    Factotum (2004), diretto da Bent Hamer. Adattamento del romanzo Factotum, il film fu premiato al Kosmorama film festival di Trondheim, Norvegia. Matt Dillon interpreta il ruolo di Henry Chinaski.
    Curiosità
    Nella raccolta live "Giro d'Italia" di Luciano Ligabue, vi è una traccia in cui il cantante legge un poesia di Bukowski. La traccia si chiama, appunto, "Reading Bukowski" ed è la decima del 3° cd della raccolta.
    Bibliografia in inglese
    Bibliografia in italiano
    Romanzi
    Post Office (1971) Guanda 1999, TEADUE su licenza Guanda 2001 ISBN 88-502-0001-3
    Factotum (1975) SugarCo 1975, TEADUE su licenza Guanda 1999 ISBN 88-7818-610-4
    Donne (Women, 1978) SugarCo 1980, Guanda 1995, TEADUE su licenza Guanda 1998 ISBN 88-7818-468-3
    Panino al prosciutto (Ham on Rye, 1982) Guanda 2000, TEADUE su licenza Guanda 2002 ISBN 88-502-0207-5
    Hollywood, Hollywood! (Hollywood, 1989) Feltrinelli 1990
    Pulp. Una storia del XX secolo (Pulp, 1994) Feltrinelli 1995 ISBN 88-07-81364-5
    Racconti
    Taccuino di un vecchio porco (Notes of a Dirty Old Man, 1969) Feltrinelli 1980, pubblicato anche come Taccuino di un vecchio sporcaccione, Guanda 1999 ISBN 88-8246-198-X
    Storie di ordinaria follia (parte di Erections, Ejaculations, Exhibitions and General Tales of Ordinary Madness, 1972) Feltrinelli 1975
    Compagno di sbronze (parte di Erections, Ejaculations, Exhibitions and General Tales of Ordinary Madness, 1972) Feltrinelli 1979 ISBN 88-07-80978-8
    Svastica (racconto singolo non presente nelle edizioni italiane di Storie di ordinaria follia e Compagno di sbronze) (tratto da Erections, Ejaculations, Exhibitions and General Tales of Ordinary Madness, 1972) Millelire Stampa Alternativa 1994
    Storie di una vita sepolta (South of No North, 1973) SugarCo 1973, pubblicato anche come A sud di nessun nord, Guanda 1998, TEADUE su licenza Guanda 2003 ISBN 88-502-0394-2
    Musica per organi caldi (Hot Water Music, 1983) Feltrinelli 1985 ISBN 88-0780-992-3
    Niente canzoni d'amore (Septuagenarian Stew: Stories and Poems, 1990) TEADUE su licenza Guanda 2004 ISBN 88-502-0548-1
    Confessioni di un codardo (Confession of a Coward, 1995) Guanda 1997, TEADUE su licenza Guanda 2000 ISBN 88-7818-715-1
    Poesia
    L'amore è un cane che viene dall'inferno (Love is a Dog from Hell, 1977) SugarCo 1978, Guanda 2003
    Poesie (1955-1973) (raccolta di poesie tratte da It Catches My Heart in Its Hand (1963), Crucifix in a Deathhand (1965), At Terror Street and Agony Way (1968), Days Run Away Like Wild Horses Over the Hills (1969), Mockingbird, Wish Me Luck (1972) e Burning in Water Drowning in Flame: Selected Poems 1955-1973 (1974) a cura di Vincenzo Mantovani), Mondadori 1979
    Tutto il giorno alle corse dei cavalli e tutta la notte alla macchina da scrivere (You Get So Alone at Times That It Just Makes Sense, 1986) Minimum fax 1999
    Notte imbecille (prima parte di The roominghouse madrigals: early selected poems 1946-1966, 1988) SugarCo Edizioni 1993
    Non c'è niente da ridere (seconda di The roominghouse madrigals: early selected poems 1946-1966, 1988) SugarCo Edizioni 1996
    Nato per rubare rose (terza parte di The roominghouse madrigals: early selected poems 1946-1966, 1988) SugarCo Edizioni 1997
    Le poesie dell'ultima notte della Terra (Last Night of the Earth Poems, 1992), Minimum Fax 2004, cofanetto che raccoglie quattro volumi:
    Si prega di allegare 10 dollari per ogni poesia inviata, Minimum fax 2000
    Evita lo specchio e non guardare quando tiri la catena, Minimum fax 2002
    Seduto sul bordo del letto mi finisco una birra nel buio, Minimum fax 2002
    Spegni la luce e aspetta, Minimum fax 2003
    Le ragazze che seguivamo (poesie tratte da Betting on the Muse: Poems & Stories, 1996) Guanda 2001
    Quando eravamo giovani. Poesie (prima parte di Bone Palace Ballet, 1997) Feltrinelli 1999
    La canzone dei folli. Poesie II (seconda parte di Bone Palace Ballet, 1997) Feltrinelli 2000
    Il grande. Poesie III (terza parte di Bone Palace Ballet, 1997) Feltrinelli 2002
    Il primo bicchiere, come sempre, è il migliore (prima parte di Open All Night, 2000) Minimum fax 2006
    Santo cielo, perché porti la cravatta? (prima parte di The night torn mad with footsteps, 2001) Minimum Fax 2003
    Quando mi hai lasciato, mi hai lasciato tre mutande (seconda parte di The night torn mad with footsteps, 2001) Minimum Fax 2004
    I Cavalli non scommettono sugli uomini (e neanche io) (terza parte di The night torn mad with footsteps, 2001) Minimum Fax 2004
    Sotto un sole di sigarette e cetrioli (quarta parte di The night torn mad with footsteps, 2001) Minimum Fax 2005
    E così vorresti fare lo scrittore? (prima parte di Sifting through the Madness for the Word, the Line, the Way che contiene conponimenti tutti postumi 2003) Guanda 2007
    Una notte niente male (seconda parte di Sifting through the Madness for the Word, the Line, the Way, 2003) Guanda 2008
    Altro
    Shakespeare non l'ha mai fatto (Shakespeare Never Did This, 1979) (diario di viaggio) Feltrinelli 1996 ISBN 88-07-81399-8
    L'ubriacone (sceneggiatura del film Barfly) SugarCo 1991
    Quello che importa è grattarmi sotto le ascelle. Fernanda Pivano intervista Charles Bukowski, Feltrinelli 1997 ISBN 88-07-81410-2
    Il Capitano è fuori a pranzo (The Captain Is Out to Lunch and the Sailors Have Taken Over the Ship, 1998) (diario con illustrazioni di Robert Crumb) Feltrinelli 2000 ISBN 88-07-81707-1
    Urla dal balcone. Lettere, Volume primo (1959-1969) (Screams from the Balcony e Living on Luck), Minimum fax 2000
    Birra Fagioli, crackers e sigarette. Lettere, Volume secondo (1970-1979) (Living on Luck e Reach for the Sun), Minimum fax 2001
    Libri su Bukowski
    Jim Christy, La sconcia vita di Charles Bukowski (The Buk Book, 1997) Feltrinelli 1997
    Howard Sounes, Bukowski. Una vita per immagini Mondadori 2002 ISBN 88-044-9940-0
    Howard Sounes, Bukowski (Charles Bukowski Locked in the Arms of a Crazy Life, 2000) Guanda 2000, TEADUE su licenza Guanda 2004 ISBN 88-502-0549-X
    Gerald Locklin, "Charles Bukowski, A botta sicura." Leconte 2007.
    Voci correlate
    Beat generation
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Charles Bukowski
    Collegamenti esterni
    Charles Bukowski su Open Directory Project (Segnala su DMoz un collegamento pertinente all'argomento "Charles Bukowski")
    Charles Bukowski unofficial homepage italia Biografia, Bibliografia, Aforismi, Curiosità sull'autore
    Una pagina di link completa, anche per i racconti, le lettere, le poesie e le registrazioni audio acquistabili tramite Amazon
    Un sito originale e ricco di notizie utili
    Pagina di link a siti sullo scrittore
    Charles Bukowski Community
    Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Charles_Bukowski"
    Categorie: Biografie | Poeti statunitensi | Scrittori statunitensi | Nati nel 1920 | Morti nel 1994 | Nati il 16 agosto | Morti il 9 marzoCategorie nascoste: BioBot | Voci con curiosità da riorganizzare

    « Torna al 16 Agosto


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre