Carlo Parola (1921-2000)

Informazioni di base:

  • Scomparso nel: 2000
  • Data di nascita: 20 Settembre 1921
  • Professione: Calciatore
  • Luogo di nascita: Torino (TO)
  • Nazione: Italia
  • Carlo Parola in Rete:

  • Wikipedia: Carlo Parola su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Carlo Parola (Torino, 20 settembre 1921 – Torino, 22 marzo 2000) è stato un calciatore italiano nel ruolo di centrale difensivo.
    Biografia
    Si dedicò al calcio dopo un breve periodo da ciclista; esordì diciottenne in Serie A con la Juventus alla fine degli anni Trenta. La terminologia calcistica moderna lo definirebbe in parte stopper, in parte libero e infine interno.
    Con la Juventus, alla quale arrivò dal Dopolavoro FIAT, vinse una Coppa Italia (1941-42) e due scudetti (1949-50 e 1951-52), collezionando in tutto 334 presenze. Per dieci volte indossò la maglia della Nazionale; nel 1954 fu ceduto alla Lazio, squadra con cui chiuse la carriera calcistica dopo aver disputato sette partite.
    Fu il solo italiano che a Glasgow, il 10 maggio 1946, prese parte alla sfida tra Gran Bretagna e Resto d'Europa, organizzata per l'adesione delle Federazioni dell'isola alla FIFA. Malgrado la pesantissima sconfitta (1-6), la prestazione di Parola piacque ai britannici che, senza esito, tentarono di offrirgli un ingaggio.
    La rovesciata di Parola sulla copertina dell'album "Calciatori" (1996)
    Era soprannominato il "Signor Rovesciata" per la straordinaria abilità nella rovesciata, gesto tecnico allora usato raramente, che eseguiva in modo stilisticamente perfetto. Fu il 15 gennaio 1950, all'ottantesimo minuto di gioco di Fiorentina-Juventus, che nacque la più famosa rovesciata di Parola, così rappresentata dalle parole di Corrado Banchi, giornalista free lance, autore di una memorabile fotografia:

    La rovesciata di Parola è stata pubblicata in oltre 200 milioni di copie con didascalie in greco e cirillico, arabo e giapponese ed è puntualmente riproposta ogni anno sugli album "Calciatori" delle figurine Panini.
    Dopo un'esperienza triennale come tecnico dell'Anconitana, giunse alla Juventus nel 1961. Nel 1963 passò ad allenare il Livorno e successivamente, per un quinquennio, il Novara ottenendo nella stagione 1969-70 una promozione dalla serie C e venendo premiato con il Seminatore d'Oro per la serie C. Nel 1974 rientrò alla Juventus, chiamato dall'ex compagno di squadra Giampiero Boniperti, diventato presidente della società bianconera. Sostituì Cestmir Vycpalek e vinse nuovamente uno scudetto. Alla Juventus rimase un'altra stagione, prima di cedere il posto a Giovanni Trapattoni.
    Per alcuni anni fece ancora l'osservatore per il club bianconero.
    Morì a Torino nel 2000, a 78 anni, dopo una lunga malattia.
    v • d • m
      Nazionale italiana · Coppa del Mondo “Jules Rimet” 1950  
    A Amadei · D Annovazzi · D Blason · A Boniperti · A Campatelli · A Cappello · A Caprile · A Carapellese · P Casari · D Fattori · D Furiassi · D Giovannini · A Lorenzi · C Magli · C Mari · P Moro · A Muccinelli · A Pandolfini · C Parola · C Remondini · P Sentimenti IV · C Tognon · CT: Novo
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Carlo_Parola"
    Categorie: Biografie | Calciatori italiani | Nati nel 1921 | Morti nel 2000 | Nati il 20 settembre | Morti il 22 marzo | Juventus | Società Sportiva Lazio | Allenatori di calcio italiani | Livorno Calcio | SSC Napoli | Novara CalcioCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 20 Settembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre