Carlo Croccolo (83)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 9 Aprile 1927
  • Professione: Attore
  • Luogo di nascita: Napoli (NA)
  • Nazione: Italia
  • Carlo Croccolo in Rete:

  • Wikipedia: Carlo Croccolo su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Un giovane Carlo Croccolo
    Carlo Croccolo (Napoli, 9 aprile 1927) è un attore e doppiatore italiano.
    Ha iniziato la sua carriera nel 1950 interpretando alla radio la commedia "Don Ciccillo si gode il sole", in teatro "L' Anfiparnaso" diretto da Mario Soldati, e al cinema il film "I cadetti di Guascogna".

    I film
    Negli anni cinquanta e sessanta ha interpretato molti film con alcuni dei più grandi comici italiani, tra cui "47 morto che parla", "Miseria e nobiltà", "Totò lascia o raddoppia?" e "Signori si nasce" con Totò, "Ragazze da marito" con Eduardo De Filippo, "Non è vero... ma ci credo" con Peppino De Filippo.
    In totale ha interpretato 118 film, e tra gli altri vanno ricordati "Ieri, oggi, domani" di Vittorio De Sica, "Una Rolls-Royce gialla" con Ingrid Bergman, "Casotto" di Sergio Citti, "'O re" di Luigi Magni (David di Donatello e Ciak d'Oro come migliore attore non protagonista nel 1988), "Camerieri" di Leone Pompucci e "Tre uomini e una gamba" con Aldo, Giovanni e Giacomo.
    Il doppiaggio
    Carlo Croccolo ha lavorato moltissimo anche come doppiatore, prestando tra gli altri la sua voce ad Oliver Hardy, succedendo in questo ruolo ad Alberto Sordi ; dal 1957 inoltre ha doppiato Totò in quelle scene realizzate in esterno in cui non era possibile girare in presa diretta e che Totò non poteva doppiare a causa dei suoi problemi di vista.Croccolo è stato l'unico doppiatore di Totò autorizzato dall'attore stesso (insieme al quale, nel 1964, scrisse la sceneggiatura per un film, Fidanzamento all'italiana, che non fu mai realizzato per mancanza di finanziamenti). Tra i doppiaggi di Croccolo applicati ai film con Totò si ricordano la voce della baronessa in Totò diabolicus e soprattutto, nel film I due marescialli la voce di Antonio Capurro (Totò) in una scena di esterni in una stazione e la voce prestata a Vittorio De Sica (il Maresciallo Vittorio Cotone) nella stessa scena, fatto probabilmente unico nel cinema italiano.
    La regia
    Nel 1971 ha scritto e diretto i film western Una pistola per cento croci e Black Killer, firmandoli con lo pseudonimo di Lucky Moore.
    In televisione
    La sua prima apparizione televisiva è del 1956, nello sceneggiato L'alfiere, in un ruolo secondario, seguita da una partecipazione a Il Musichiere, nel 1960. Nel 1978 ha condotto la trasmissione televisiva "Il Borsacchiotto". Tra il 1996 e il 1998 ha girato i film televisivi "Dio vede e provvede" e "Come quando fuori piove", andati in onda su Canale 5.
    Nel 2005 ha recitato nella fiction Una famiglia in giallo. Nel 2006 ha partecipato alla fiction televisiva Capri nella parte del pescatore Totonno.
    Teatro
    Molto intensa è stata anche la sua attività teatrale; si segnalano le interpretazioni ne "La grande magia" di Eduardo De Filippo diretto da Giorgio Strehler e nelle commedie di Garinei e Giovannini "Rinaldo in campo" e "Aggiungi un posto a tavola".
    Filmografia
    I pompieri di Viggiù (1949)
    Il conte di Sant'Elmo (1950)
    Bellezze in bicicletta (1950)
    47 morto che parla (1950)
    Totò Tarzan (1950)
    L'inafferrabile 12 (1950)
    I cadetti di Guascogna (1950)
    Totò sceicco (1950)
    Auguri e figli maschi (1951)
    Vendetta... sarda (1951)
    Libera uscita (1951)
    Porca miseria (1951)
    Ho fatto tredici (1951)
    Stasera sciopero (1951)
    Arrivano i nostri (1951)
    Licenza premio (1951)
    Il caimano del Piave (1951)
    La paura fa 90 (1951)
    Ragazze da marito (1952)
    Primo premio Mariarosa (1952)
    L'eterna catena (1952)
    Non è vero... ma ci credo (1952)
    Siamo tutti milanesi (1953)
    Di qua di la dal Piave (1953)
    La figlia del reggimento (1953)
    Gran Varietà (1953)
    Miseria e nobiltà (1954)
    I pinguini ci guardano (1955)
    Rosso e nero (1955)
    Totò lascia o raddoppia? (1956)
    Cerasella (1959)
    Signori si nasce (1960)
    Appuntamento a Ischia (1960)
    Il mio amico Jekyll (1960)
    Altair, primo amore (1960)
    Meravigliosa (1960)
    Mina... fuori la guardia (1961)
    Fra Manisco cerca guai (1961)
    L'amante di cinque giorni (1961)
    Maciste contro Ercole nella valle dei guai (1961)
    Gli eroi del doppio gioco (1962)
    Pesci d'oro e bikini d'argento (1962)
    Jessica (1962)
    Cronache di un convento (1962)
    I quattro Moschettieri (1963)
    Spionaggio a Casablanca (1963)
    Ieri, oggi, domani (1963)
    Panic Button... Operazione Fisco (1964)
    I marziani hanno dodici mani (1964)
    6 pallottole per Ringo Kid (1964)
    Fontana di Trevi (1964)
    Una Rolls-Royce gialla (1964)
    Non son degno di te (1965)
    Testa di rapa (1966)
    Perdono (1966)
    Io, io, io e gli altri (1966)
    Dio, come ti amo (1966)
    Caccia alla volpe (1966)
    Come imparai ad amare le donne (1966)
    Colpo grosso alla napoletana (1968)
    Diabolik (1968)
    Il diario proibito di Fanny (1969)
    Una pistola per cento croci (1971) regia e sceneggiarura
    Black Killer (1971) regia e sceneggiatura
    Passi furtivi in una notte boia (1976)
    Le seminariste (1976)
    Casotto (1977)
    Signori e signore buonanotte (1978)
    Mi manda Picone (1984)
    Massimamente folle (1985)
    Via Lattea... la prima a destra (1989)
    'O re (1989)
    In nome del popolo sovrano (1990)
    L'Avaro (1990)
    In camera mia (1992)
    Il cielo è sempre più blù (1995)
    Uomini uomini uomini (1995)
    Camerieri (1995)
    Giovani e belli, regia di Dino Risi (1995)
    Un inverno freddo freddo (1996)
    Amare per sempre (1996)
    Consigli per gli acquisti (1997)
    Tre uomini e una gamba (1997)
    Il commesso viaggiatore (1999)
    Il guerriero Camillo (1999)
    Li chiamavano... briganti! (1999)
    La vita, per un'altra volta (1999)
    Quattro scatti per l'Europa (1999)
    Terra bruciata (1999)
    Amore con la S maiscola (2002)
    Il quaderno della spesa (2003)
    Cose da pazzi (2005)
    Vita privata
    Alla fine degli anni 50, quando pensò di abbandonare la carriera artistica in Italia per tentare di sfondare negli Stati Uniti, Croccolo sostiene di aver avuto una storia d'amore di tre mesi con Marilyn Monroe, presto finita per l'irrequietezza dell'attrice americana. Non ci sono tuttavia né testimonianze né fotografie che possano servire da riscontro a questa tardiva dichiarazione di Croccolo.
    Note


      ^ Rai Fiction. URL consultato il 08-01-2009.

    Collegamenti esterni
    Scheda su Carlo Croccolo dell'Internet Movie Database
    Scheda su Carlo Croccolo de Il mondo dei doppiatori
    Portale Biografie
    Portale Cinema
    Portale Teatro

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Carlo_Croccolo"
    Categorie: Biografie | Attori italiani | Doppiatori italiani | Nati nel 1927 | Nati il 9 aprile | David di Donatello per il miglior attore non protagonista | Personalità legate a Napoli | Artisti di spettacolo napoletaniCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 9 Aprile


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre