Bruno Trentin (84)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 19 Dicembre 1926
  • Professione: Politico
  • Luogo di nascita: Pavie
  • Nazione: Francia
  • Bruno Trentin in Rete:

  • Wikipedia: Bruno Trentin su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Bruno Trentin (Pavie, 9 dicembre 1926 – Roma, 23 agosto 2007) è stato un sindacalista, politico e partigiano italiano. Fu segretario generale della FIOM e della CGIL.

    Biografia
    Figlio di Silvio Trentin, nacque in Francia dove il padre, antifascista, si era rifugiato. A 15 anni venne arrestato dai tedeschi per azioni "insurrezionali". Dopo l'8 settembre 1943, con la famiglia rientrò in Italia per partecipare alla Resistenza. Fu arrestato insieme al padre nel novembre '43. Alla morte del padre divenne, a 17 anni, comandante di una brigata partigiana di "Giustizia e Libertà".
    Nel 1949 si laureò in giurisprudenza a Padova con il professor Enrico Opocher. Successivamente studiò anche presso la Università di Harvard. Già prima della Liberazione manifestò apertamente le sue idee federalistiche, secondo il modello proudhoniano.
    Sempre nel 1949 si iscrisse alla CGIL ed iniziò a lavorare nel centro studi del sindacato. L'anno seguente entrò nel Partito Comunista Italiano e con questo fu eletto dapprima consigliere comunale a Roma (1960-1973) e poi deputato nazionale (1962-1972).
    Nel 1958 fu vicesegretario della CGIL e dal 1962 al 1977 fu il segretario generale della FIOM e della FLM.
    Nel 1988 passò alla guida della CGIL, dirigendola fino al 1994. Nel 1993 stipulò, insieme a CISL e UIL, uno storico accordo sulla politica dei redditi che pose fine al sistema della cosiddetta "scala mobile", un meccanismo di riadeguamento automatico dei salari al costo della vita. Subito dopo la firma si dimise dalla segreteria della CGIL, dove fu eletto Sergio Cofferati.
    Fu membro del Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro (CNEL), dal 1994 diresse l'ufficio programmi della CGIL e dal 1999 al 2004 fu parlamentare europeo tra le file dei Democratici di Sinistra.
    È morto a Roma il 23 agosto 2007, stroncato da una polmonite resistente alla terapia antibiotica e per una febbre intrattabile, aggravata da una carenza immunitaria legata al grave trauma cranico subito un anno prima, causato da una caduta in bicicletta.
    Pubblicazioni


      Lavoro e libertà; Donzelli (1994)
      Coautore de Il coraggio dell'utopia. La sinistra e il sindacato dopo il Taylorismo; Rizzoli (1994)
      La città del lavoro - Sinistra e crisi del fordismo, saggio; Feltrinelli (1997)

    Onorificenze
    Cavaliere di Gran Croce Ordine al merito della Repubblica Italiana
    — Roma, 4 maggio 1990
    Bibliografia
    articolo di Bruno Ugolini - Addio Bruno. Trentin è morto a 81 anni - l'Unità online - 24 agosto 2007
    Voci correlate
    Sindacato
    Altri progetti
    Articolo su Wikinotizie: Bruno Trentin è morto 23 agosto 2007
    Collegamenti esterni
    Cerimonia laica in occasione delle esequie di Bruno Trentin, Roma, 27 agosto 2007


    Portale Biografie
    Portale Politica

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Bruno_Trentin"
    Categorie: Biografie | Sindacalisti italiani | Politici italiani del XX secolo | Politici italiani del XXI secolo | Partigiani italiani | Nati nel 1926 | Morti nel 2007 | Nati il 9 dicembre | Morti il 23 agosto | Politici del Partito Comunista Italiano | Politici del Partito Democratico della Sinistra | Politici dei Democratici di Sinistra | Europarlamentari italiani | Cavalieri di Gran Croce OMRICategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 19 Dicembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre