Beppe Signori (42)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Giuseppe Signori
  • Data di nascita: 17 Febbraio 1968
  • Professione: Calciatore
  • Luogo di nascita: Alzano Lombardo (BG)
  • Nazione: Italia
  • Beppe Signori in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Beppe Signori
  • Wikipedia: Beppe Signori su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Giuseppe Signori detto Beppe (Alzano Lombardo, 17 febbraio 1968) è un dirigente sportivo e ex calciatore italiano, di ruolo attaccante. Attualmente è direttore generale della Ternana Calcio.

    Caratteristiche tecniche
    È stato uno dei bomber italiani più prolifici degli anni '90, di eccezionale rapidità esecutiva, aveva nel tiro di sinistro, secco e preciso, il suo principale numero.
    Carriera
    Calciatore

    Club


    Attaccante, esordisce in Serie A nel Foggia, squadra con cui si esprime al meglio grazie al gioco offensivo dell'allenatore Zdenek Zeman, quindi si afferma nella Lazio e nel Bologna, dopo una breve parentesi, nel gennaio del 1998, alla Sampdoria. È il settimo marcatore di sempre nella storia della Serie A, avendo segnato 188 gol e vantando tre titoli di capocannoniere, vinti con la maglia della Lazio nel 1992-1993, nel 1993-1994 e nel 1995-1996 (ex-aequo con Igor Protti). Impressionante soprattutto il numero di gol nelle prime due stagioni nella Lazio, il 1992-1993 e il 1993-1994 quando, sotto la guida di Dino Zoff, in una squadra buona ma non da "scudetto", segnò 49 gol in campionato.
    Dopo tredici stagioni in Serie A lascia il calcio italiano per giocare con i greci dell'Iraklis (2004-2005) e con gli ungheresi del Sopron (2005-2006).
    Lazio

    Nelle cinque stagioni passate nella sponda biancoceleste del Tevere, Signori, oltre a vincere tre titoli di capocannoniere, è diventato il simbolo e capitano della sua squadra. L'affetto che ha legato, e lega tuttora, Signori ai tifosi della Lazio può essere riassunto nell'episodio dell’11 giugno 1995, quando l'allora Presidente Sergio Cragnotti annunciò la cessione del bomber al Parma. Ciò provocò la protesta dei tifosi laziali che si riversarono in massa nelle strade della capitale, con destinazione sede di Via Novaro, a contestare la partenza del giocatore. Un osservatore esterno avrebbe potuto pensare che questi manifestanti fossero impegnati nella difesa del proprio posto di lavoro, dei loro diritti e rivendicazioni. Invece quella folla agguerrita e rumorosa si era arroccata per difendere un giocatore che ha molto amato. La dirigenza laziale è preoccupata, non si sarebbe aspettata una reazione del genere. Con grande dispiacere, Cragnotti si vede costretto, alle 19.30 di quello stesso giorno, a comunicare l'interruzione di ogni trattativa.
    Bologna

    Partito in sordina riesce a fare dimenticare presto un certo Roberto Baggio diventa il giocatore rossoblù più amato dopo Giacomo Bulgarelli.
    Con il Bologna FC 1909 vince l'unico trofeo della sua carriera di calciatore cioè la coppa intertoto dell'anno 1998.
    Nazionale
    Esordisce in Nazionale a 24 anni, il 31 maggio 1992, nella partita Italia-Portogallo (0-0), valevole per il torneo della "USA Cup".
    Ha giocato con gli Azzurri nel periodo della gestione di Arrigo Sacchi, prendendo parte ai Mondiali 1994. Nel corso della manifestazione viene impiegato da Sacchi come attaccante nella prima partita contro l'Irlanda - in coppia con Roberto Baggio – e successivamente come centrocampista. L'impiego di Signori a centrocampo da parte di Sacchi limita le straordinarie capacità realizzative dell'allora attaccante laziale, che, conseguentemente, non va a segno, ma serve comunque assist importanti, tra cui una punizione per la testa di Dino Baggio nella partita con la Norvegia e, contro la Spagna, un passaggio per Roberto Baggio, assist con cui tutti e due riescono a segnare.
    Nella finale Signori avrebbe giocato nel caso in cui Baggio non fosse riuscito a ristabilirsi - avendo subito una contrattura durante la semifinale -, ma Sacchi sceglie la coppia Roberto Baggio-Daniele Massaro, nonostante il primo non fosse ancora al meglio e il secondo non avesse brillato particolarmente nel torneo. Signori rimprovera ancora scherzosamente a Sacchi di avergli preferito uno dei due, visto che lui aveva dimostrato di reggere meglio la fatica e le temperature di quel mondiale, e di aver tenuto in campo i due giocatori nonostante la loro stanchezza. Secondo alcune dichiarazioni, Signori rifiutò di essere impiegato come laterale sinistro a centrocampo in quella finale: a fine carriera dichiarerà che quella scelta è il solo rimpianto della sua carriera.
    Signori ha totalizzato 28 presenze in Nazionale, nelle quali ha realizzato 7 reti.
    Commentatore sportivo
    In seguito al ritiro dall'attività agonistica ha intrapreso la carriera di commentatore sportivo sia in televisione che in radio.
    Durante i mondiali di Germania 2006 è stato uno degli opinionisti nei programmi della RAI.
    È passato a RadioUno nella stagione calcistica 2007-08. A lui è stato affidato il commento tecnico per il programma Domenica Sport subito dopo le radiocronache del campionato di Tutto il calcio minuto per minuto.
    Dirigente
    Dal 2008 è diventato consulente personale dell'amministratore unico della società Ternana.
    Statistiche
    Presenze e reti nei club


    Cronologia presenze e reti in Nazionale
     Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale -  Italia


    Palmarès
    Club

    Competizioni internazionali


    Coppa Intertoto: 1

    Bologna: 1998

    Individuale
    Capocannoniere della Serie A: 3

    1992-1993 (26 gol)
    1993-1994 (23 gol)
    1995-1996 (24 gol, insieme a Igor Protti)

    Guerin d'Oro (1993)
    Premio Nazionale Carriera Esemplare Gaetano Scirea (2004)
    Note

      ^ BEPPE SIGNORI NUOVO CONSULENTE DI STEFANO DOMINICIS. ternanacalcio.com, 28-05-2008

    Collegamenti esterni
    Sito ufficiale
    Portale Biografie
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Signori"
    Categorie: Biografie | Dirigenti sportivi italiani | Calciatori italiani | Nati nel 1968 | Nati il 17 febbraio | Inter | AlbinoLeffe | Piacenza Calcio | Unione Sportiva Foggia | Capitani della Società Sportiva Lazio | Sampdoria | Bologna Football Club 1909 | Sportivi bergamaschi | Personalità legate a RomaCategorie nascoste: BioBot | Voci con citazioni mancanti

    « Torna al 17 Febbraio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre