Arnold Schwarzenegger (63)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Arnold Alois Schwarzenegger
  • Data di nascita: 30 Luglio 1947
  • Professione: Attore
  • Luogo di nascita: Graz
  • Nazione: Austria
  • Arnold Schwarzenegger in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Arnold Schwarzenegger
  • Wikipedia: Arnold Schwarzenegger su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Arnold Alois Schwarzenegger (Thal, 30 luglio 1947) è un attore, politico e culturista austriaco naturalizzato statunitense che attualmente ricopre la carica di 38º Governatore della California.
    Sin da giovane, Schwarzenegger si impose all'attenzione del pubblico come uno dei più grandi bodybuilder di successo. Egli guadagnò fama mondiale come stella di Hollywood in film d'azione come Conan il barbaro, Terminator (e i suoi due sequel), Commando, Danko, Predator e Atto di forza.
    Schwarzenegger ha avuto vari soprannomi come "La Quercia Austriaca" ai tempi in cui si allenava per il bodybuilding, "Arnold", "Ah-nuld", "Arnold Strong", "Arnie" o "Schwarzy" (quest'ultimo è usato spesso dai media italiani) durante la sua carriera di attore, e più recentemente è stato chiamato Conan il Repubblicano, Il Governator (una fusione delle parole Governor e Terminator, in riferimento al suo popolare ruolo cinematografico di cyborg).
    Schwarzenegger è sposato con Maria Shriver Kennedy. Egli è Repubblicano, ed è stato per la prima volta eletto governatore il 7 ottobre 2003, in una speciale elezione suppletiva per rimpiazzare il governatore Gray Davis. L'attore giurò il 17 novembre 2003 di servire la California per il restante mandato di Davis. Schwarzenegger è stato rieletto il 7 novembre 2006 alle elezioni governative della California per servire a mandato completo come governatore sconfiggendo il Democratico Phil Angelides, anch'egli candidato che a suo tempo era il ministro del Tesoro in California. Giurò poi per un secondo mandato il 5 gennaio 2007.
    Nel Maggio del 2004 e del 2007, egli è stato inserito nella lista del Time 100 come una delle cento persone più influenti impegnate per aiutare il mondo.

    Cenni biografici
    Austria
    Arnold Schwarzenegger è nato il 30 luglio 1947 nel villaggio Thal in Austria, (sei chilometri dalla capitale Graz). I suoi genitori sono stati Gustav Schwarzenegger (1907-1972), Gendarmerie-Kommandant della polizia locale, e Aurelia Jadrny (1922-1998). Si sono sposati il 20 ottobre 1945, Gustav aveva 38 anni, mentre Aurelia 23 anni, già vedova e madre di Meinhard.
    La famiglia è sempre stata di fede cattolica e andava a messa ogni Domenica. Dopo l’Anschluss, l’annessione dell’Austria alla Germania nazista nel 1938, Gustav Schwarzenegger aderì al partito nazista dell’Austria e all' SA. Durante la guerra presta servizio nella polizia militare, dove ottenne la nomina di sergente.
    Dopo la guerra gli fu permesso di lavorare nella polizia locale perché non vi era alcuna prova che potesse aver compiuto crimini di guerra. La famiglia ha vissuto in ristrettezze economiche; uno dei più vividi ricordi di gioventù di Arnold era quello in cui chiese l'acquisto di un frigorifero. «I miei genitori erano molto poveri, e la casa non aveva né riscaldamento centralizzato né un televisore e neanche il WC, che si trovava nel cortile. »
    Influenzato dal padre, Arnold iniziò a praticare calcio, ma arrivato a 14 anni scelse una disciplina che lo appagava di più: il culturismo. Egli si è ispirato al bodybuilding grazie a idoli come Reg Park e Steve Reeves, che spesso vedeva recitare nei film. Andò ogni giorno in palestra, anche quando il club non era aperto, il sabato e la domenica, Arnold si impegnava di più e il fine settimana attraverso una finestra si intrufolava in palestra per allenarsi.
    Nel 1971 il fratello Meinhard rimase ucciso in un incidente automobilistico; si seppe che al momento dell 'incidente era ubriaco. Meynhard era sposato con Erica Knapp, ed era padre di Patrick, che aveva 3 anni. Un anno più tardi, Gustav Schwarzenegger muore per infarto; Arnold non partecipò al suo funerale, perché da ragazzo riceveva maltrattamenti dal padre.
    In servizio nell'esercito
    Nel 1965, Arnold all'età di 18 anni presta il servizio militare austriaco per un anno, dove effettuava missioni militari speciali e riceveva trattamenti altrettanto speciali. Il futuro governatore della California riceve questo tipo di incarichi, nonostante il fatto che l'esercito austriaco li affidasse solo ai soldati con un’età di almeno 21 anni. Solo nell' esercito per la prima volta Arnold ha iniziato a mangiare carne tutti i giorni.
    Di nascosto parte per Stoccarda e prende parte al concorso «Mister Europa» per juniores, vincendolo. Poiché partito senza permesso si è fatto due mesi nel carcere militare (per alcuni, solo due settimane). Arnold aveva già partecipato due anni prima a un concorso meno noto di Graz, dove si classificò al secondo posto.
    Successivamente è stato in grado di trovare il tempo e lo spazio per i suoi allenamenti anche durante le manovre tattiche militari. Descrivendo il suo servizio nell'esercito, Arnold, nella sua autobiografia racconta di come ha aspettato con impazienza gli ordini ufficiali per iniziare la preparazione fisica, che gli permise di un notevole accumulo di massa muscolare.
    A Monaco di Baviera
    Dopo l'esercito, nel 1966, si trasferì a Monaco di Baviera, dove va subito in palestra. Durante questo periodo, egli vive ancora in modo poco agiato, tanto che dormiva sul pavimento in palestra, perché non aveva ancora i mezzi economici per prendere in affitto un appartamento. Per un periodo, aprì una sua palestra, che chiuse subito per via di debiti che aveva accumulato.
    Nel 1966, Arnold ottiene il secondo posto al «Mister Universo» (disputatosi a Londra), dietro l’americano Shetu Yortonu. Il risultato fu sorprendente per Arnold, che si aspettava una settima o sesta posizione in classifica. L’anno successivo, comunque, vinse questo titolo, classificandosi primo.
    Trasferimento negli Stati Uniti
    Con 20 dollari in tasca e senza saper parlare l'inglese, che imparò in seguito lì in un anno e mezzo, nel settembre 1968, Arnold, a 21 anni, approda in America. Andare negli Stati Uniti è stato sempre il suo sogno fin dall’età 10 anni. Tra la fine degli anni 1960 e all'inizio del 1970, risultava essere emigrato negli USA illegalmente, violando le condizioni del suo visto.
    Comincia ad allenarsi nel Club Gold's Gym a Santa Monica, in California, sotto la direzione di Joe Weider. Nel 1970, all'età di 23 anni, vince il suo primo titolo di «Mister Olympia» a New York. Nel frattempo ottenne un B.A. dalla Università del Wisconsin dove si laureò in marketing internazionale del fitness e business administration nel 1979.
    Nel 1983 diviene cittadino statunitense (anche se ha mantenuto la sua nazionalità austriaca fino ad oggi). Nel 1986 Schwarzenegger sposò la nota giornalista televisiva Maria Shriver, nipote dell'ex Presidente John F. Kennedy. La coppia ha quattro figli: le figlie Katherine e Christina e i figli Patrick e Christopher. Nell'aprile del 1997 fu sottoposto ad una operazione per correggere un difetto congenito ad una valvola cardiaca.
    Carriera nel bodybuilding
    Schwarzenegger guadagnò fama inizialmente come un prominente bodybuilder. Il suo fisico ben sviluppato rivoluzionò lo sport, guadagnandogli l'epiteto "La Quercia Austriaca" e gli permise di vincere i titoli di Mister Europa Junior, Mister World, Mister Universo (cinque volte) e Mister Olympia (sette volte). Viene considerato la più importante figura della storia del bodybuilding, e la sua eredità a questo sport è commemorata nella gara annuale di bodybuilding conosciuta come Arnold Classic.
    Schwarzenegger è rimasto un importante volto dello sport per un lungo periodo dopo il suo ritiro, presiedendo a numerose gare ed esibizioni. Per molti anni ha scritto una colonna mensile per le riviste di bodybuilding Muscle & Fitness e Flex. Poco dopo essere stato eletto governatore, è stato nominato direttore esecutivo di entrambe le riviste, una posizione principalmente simbolica. Le riviste accettarono di donare 250.000$ ogni anno alle varie iniziative del governatore per il fitness.
    Carriera di attore
    Il suo particolare fisico gli servì per ottenere parecchi ruoli cinematografici. La sua prima apparizione in un film fu come Ercole in Ercole a New York (1970), attribuitogli con il nome di Arnold Strong, sebbene il suo accento nel film fosse così marcato che le sue battute furono doppiate. Schwarzenegger raggiunse l'attenzione di molte più persone con il documentario Pumping Iron (1977).
    Il film che lanciò Schwarzenegger fu Conan il barbaro (1982), ed il successo fu consolidato da un sequel, Conan il distruttore (1984). Il successo vero e proprio arrivò con Terminator (1984) di James Cameron, dove il suo stile di recitazione legnoso era così adatto al personaggio, che migliorò molto il film. Le abilità di Schwarzenegger come attore (un critico lo ha definito avere uno spettro emotivo che "va da A fino quasi a B") sono state per lungo tempo il soggetto di molti scherzi. Mantiene un forte accento austriaco anche in ruoli che non richiedono tale accento. Comunque pochi dei suoi fan ne sembrano interessati. Si è distinto anche per il fatto che nei suoi film inserisce battute divertenti, spesso con un senso d'umorismo autoironico, distinguendosi da eroi più seriosi come quelli interpretati da Sylvester Stallone (come nota a margine, nel suo film Last action hero - L'ultimo grande eroe un ragazzo entrato nel film che lui sta interpretando, proveniente dal mondo reale, tenta di convincerlo che si trova in un film, e visitando un negozio di video, c'è un poster del film Terminator nel quale si scopre che il suo interprete nell'universo alternativo è Sylvester Stallone).
    Dopo essere diventato una superstar di Hollywood, interpretò una serie di film di successo: Commando (1985), Codice Magnum (1986), L'implacabile (1987), e Danko (1988). In Predator (1987), un altro blockbuster, Schwarzenegger guida un cast che include il futuro Governatore del Minnesota Jesse Ventura (Ventura appare anche in L'implacabile) e il futuro candidato a Governatore del Kentucky Sonny Landham. I Gemelli (1988), una commedia con Danny DeVito, fu un cambio di genere. Atto di forza (1990) fece guadagnare a Schwarzenegger 10 milioni di dollari e il 15% degli incassi. Un poliziotto alle elementari (1990), diretto da Ivan Reitman, lo ripropose nella commedia.
    Schwarzenegger probabilmente raggiunse l'apice della carriera con Terminator 2: Il giorno del giudizio (1991) mentre Last action hero - L'ultimo grande eroe (1993), non ebbe gli incassi sperati anche se andò molto bene in home video. Gli incassi tornano al top con True Lies (1994) che è la parodia di un film d'azione dove torna alla regia Cameron (che dirà che Arnold è il suo attore preferito). Sempre con alti incassi seguì da L'eliminatore (1996), Batman & Robin (1997), Giorni contati (1999) (film sulla fine del mondo per la fine del millennio dove il nemico è niente meno che il signore del male in persona), Il sesto giorno (2000), Danni collaterali (2002) con Francesca Neri, che però non andò bene probabilmente per via del momento post 11 settembre. Il film aveva come tema portante il terrorismo, motivo per cui l'uscita del film venne posticipata, anche se questo non bastò ad evitare i bassi incassi. L'ultimo film d'azione che lo vede come protagonista è il terzo capitolo dela saga Terminator 3: Le macchine ribelli (2003), che ha ottenuto ottimi risultati in termini di incassi in tutto il mondo. Quest'ultimo ed altri film sono contemplati nella lista Box Office World Wide All Time.
    Per adempiere al suo incarico come governatore della California si è ritirato dalle scene cinematografiche nel 2005. Nel 2008 gli è stato proposto di fare una piccola parte in un film di produzione Bollywoodiana: Kambakkht Ishq ovvero "Incredible Love". Per il 2009 è previsto un nuovo capitolo della "sua" saga per eccellenza: Terminator Salvation.
    Filmografia
    Ercole a New York (Hercules in New York) (1970)
    Il lungo addio (The Long Goodbye) (1973)
    Happy Anniversary and Goodbye (1974)
    Stay Hungry - Il gigante della strada (Stay Hunghry) (1976)
    Le strade di San Francisco (1977) - serie TV
    The San Pedro Beach Bums (1977) - serie TV
    Uomo d'acciaio (Pumping Iron) (1977)
    Scavenger Hunt (1979)
    Jack del Cactus (The Villain) (1979)
    The Comeback (1980)
    The Jayne Mansfield Story (1980) - film TV
    Conan il barbaro (Conan the Barbarian) (1982)
    Carnevale a Rio (Carnival in Rio) – documentario per la TV (1983)
    Conan il distruttore (Conan the Destroyer) (1984)
    Terminator (1984)
    Yado (Red Sonja) (1985)
    Commando (1985)
    Codice Magnum (Raw Deal) (1986)
    Predator (1987)
    L'implacabile (The Running Man) (1987)
    Danko (Red Heat) (1988)
    I gemelli (Twins) (1989)
    I racconti della cripta (1989) - serie TV, stagione 2 episodio 2 (regista)
    Atto di forza (Total Recall) (1990)
    Un poliziotto alle elementari (Kindergarten Cop) (1990)
    Naked Hollywood (1991) (mini)
    Terminator 2: Il giorno del giudizio (Terminator 2: Judgement Day) (1991)
    Eroe per famiglie (Christmas in Connecticut) (1992) - film TV (regista)
    Feed (1992)
    Lincoln (1992) - (voce)
    The Last Party (1993)
    Dave - Presidente per un giorno (Dave) (1993) - (sé stesso)
    Last Action Hero - L'ultimo grande eroe (Last Action Hero) (1993)
    Beretta's Island (1994)
    True Lies (1994)
    Hollywood Women (1994) - (sé stesso)
    Junior (1994)
    Un secolo di cinema - Viaggio nel cinema americano di Martin Scorsese (A Personal Journey with Martin Scorsese through American Movies) (1995) - (sé stesso)
    L'eliminatore (Eraser) (1996)
    Una promessa è una promessa (Jingle All the Way) (1996)
    Terminator 2 : 3D - Battle Across Time (1996)
    Batman & Robin (1997)
    Stand Tall (1997)
    Junket Whore (1998)
    Hollywood Hero (1999) - documentario (sé stesso)
    Giorni contati (End of Days) (1999)
    Total Recall 2070 (1999) - (non accreditato)
    Il sesto giorno (The 6th Day) (2000)
    Il Dottor Dolittle 2 (Dr. Doolittle 2) (2001) – (doppiatore, non accreditato)
    Anthony Quinn: The Final Words (2001) - (sé stesso)
    Dirty Harry: The Original (2001) - (sé stesso)
    I Love Lucy's 50th Anniversary Special (2001)
    Cats and Dogs (2001) (non accreditato) (voce di Ben Stride)
    Inside the Playboy Mansion (2002)
    Danni collaterali (Collateral Damage) (2002)
    Liberty's Kids: Est. 1776 (2002) - serie TV (doppiatore)
    Terminator 3: Le macchine ribelli (Terminator 3: Rise of the Machines) (2003)
    Il Tesoro dell'Amazzonia (The Rundown) (2003)
    Il giro del mondo in 80 giorni (Around the World in 80 Days) (2004)
    How Arnold Won the West (2004) - documentario (sé stesso)
    The Kid & I (2005)
    Kambakkht Ishq (Incredible Love) (2008) - in pre-produzione
    Doppiatori italiani

    Voci ufficiali


    Alessandro Rossi in: I gemelli, Atto di forza, Un poliziotto alle elementari, Terminator 2: Il giorno del giudizio, Last Action Hero - L'ultimo grande eroe, Junior, L'eliminatore, Dave, Batman & Robin, Giorni contati, Il sesto giorno, Danni collaterali, Terminator 3: Le macchine ribelli, Il Tesoro dell'Amazzonia, Il giro del mondo in 80 giorni
    Glauco Onorato in: Terminator, Commando, Codice Magnum, Predator, True Lies, Una promessa è una promessa

    Altre voci


    Cesare Barbetti in: Uomo d'acciaio, Stay Hungry - Il gigante della strada
    Mario Cordova in: Conan il barbaro, Conan il distruttore, Danko
    Massimo Foschi in: L'implacabile
    Michele Gammino in: The Comeback
    Paolo Poiret in: Yado
    Renzo Stacchi in: Ercole a New York
    Premi e nomination
    1 Golden Globe nel 1977 come Miglior attore esordiente per il film Stay Hungry.
    7 nomination al Saturn Award nel 1985, 1988, 1991, 1992, 1994, 1995, 2001 come Miglior attore.
    2 Kids' Choice Awards nel 1989 e nel 1991 come Attore preferito del cinema.
    1 MTV Movie Awards nel 1992 come Miglior performance maschile in Terminator 2: Il giorno del giudizio.
    1 Telegatto nel 1992 come Attore internazionale più popolare.
    1 nomination al Golden Globe nel 1995 come miglior attore protagonista in un film commedia o musicale per il film Junior.
    1 Golden Apple Awards nel 1996 come Star maschile dell'anno.
    1 Golden Camera Germany nel 1997 come Miglior attore internazionale.
    1 World Artist Award nel 1998 come Attore più popolare.
    Carriera politica
    Schwarzenegger e il figlio Patrick alla Edwards Air Force Base, California, dicembre 2002
    Affiliazione politica
    Schwarzenegger votante viene registrato con il Partito Repubblicano, cosa inusuale per la spesso pesantemente Democratica comunità di attori di Hollywood. Come molti repubblicani della California, si descrive come fiscalmente conservatore e socialmente moderato. Supportò il precedente presidente Ronald Reagan mentre era in carica.
    In un'intervista del 29 ottobre 2002, con Chris Matthews della MSNBC alla Chapman University, Schwarzenegger spiegò perché fosse un repubblicano:
    Si sa già dagli anni '90 che Schwarzenegger era interessato ad una carica pubblica (una consapevolezza a cui si fa riferimento scherzosamente in un film di Sylvester Stallone, Demolition Man, dove un'America del futuro ha passato un emendamento costituzionale per permettere ai cittadini che non sono nati negli Stati Uniti, e quindi a Schwarzenegger, di diventare Presidente).
    Riguardo alla corsa per una carica pubblica, nel 1999, disse alla rivista Talk che:
    Alcuni analisti sospettano che sia stato il suo annuncio ufficioso per la corsa a governatore della California del 2002. Infine, sostenne il suo amico e compagno repubblicano di vedute moderate, Richard Riordan, precedentemente sindaco di Los Angeles (California).
    L'ingresso in politica
    Schwarzenegger fu nominato Chairman del Council on Physical Fitness and Sports del Presidente durante l'amministrazione di George H. W. Bush dal 1990 al 1993. Durante questo periodo, Schwarzenegger viaggiò attraverso gli U.S.A. promuovendo l'educazione fisica per i bambini. Più tardi fu Chairman per il Council on Physical Fitness and Sports del Governatore della California Pete Wilson.
    Schwarzenegger ottenne il suo primo vero successo politico il 5 novembre 2002 quando i Californiani approvarono la Proposition 49 creata e sostenuta direttamente da lui, l'"After School Education and Safety Program Act of 2002", una iniziativa per rendere disponibili finanziamenti statali per i programmi del doposcuola.
    Elezioni di revoca del Governatore della California del 2003
    Nelle elezioni della California del 2003, si discuteva apertamente della possibilità che Schwarzenegger stesse considerando di presentarsi per concorrere all'elezione a Governatore della California. Nel numero di Luglio 2003 della rivista Esquire, disse, "Sì, mi piacerebbe essere il governatore della California... Se lo stato ha bisogno di me, e non c'è nessuno che reputo migliore, allora mi candiderò." Quando una petizione per rimuovere il governatore democratico Gray Davis, il 24 luglio, raggiunse il quorum per essere sottoposta agli elettori, Schwarzenegger lasciò che molti rimanessero incerti sulla sua partecipazione alla competizione elettorale. Schwarzenegger aveva appena iniziato un tour promozionale per Terminator 3: Le macchine ribelli e disse che avrebbe annunciato la sua decisione di concorrere o meno il 6 agosto al The Tonight Show with Jay Leno.
    Folla osserva l'investitura ufficiale di Schwarzenegger
    Nei giorni e nelle ore precedenti alla registrazione dello spettacolo, esperti di politica e persone informate conclusero che Schwarzenegger stava decidendo di non presentarsi per il voto di rimozione del 7 ottobre in California. Anche i suoi consiglieri più vicini dissero che probabilmente non avrebbe concorso. Voci precedenti all'annuncio dissero che sua moglie, Maria Shriver, una Democratica della famiglia Kennedy, era contraria alla sua candidatura, e lui voleva la sua approvazione per presentarsi. Mentre annunciava la sua candidatura al Tonight Show, scherzò, "È la più difficile che abbia preso in tutta la mia vita, a parte quella che feci nel 1978 quando decisi di farmi depilare il pube." Alla fine, la Shriver disse che lei avrebbe sostenuto Schwarzenegger quale che fosse la sua decisione, così lui decise di concorrere. Schwarzenegger disse a Leno, "I politici sono giocherelloni, pasticcioni e deludenti. L'uomo che sta deludendo la gente più di tutti è Gray Davis. Li sta deludendo in maniera incredibile, e questo è il motivo per cui ha bisogno di essere rimosso, ed è il motivo per cui concorro alla carica di governatore."
    Come candidato nell'elezione per la rimozione del governatore, Schwarzenegger era il personaggio più conosciuto in un affollato gruppo di candidati, ma non aveva mai ricevuto un incarico politico pubblico e le sue idee politiche erano sconosciute alla maggior parte dei californiani. La sua candidatura fu subito una notizia nazionale ed internazionale, con i media che si riferivano a lui come "The Governator" (riferendosi al film Terminator, vedi sopra) e "The Running Man" (il nome di un altro suo film), e chiamando l'elezione di rimozione ("recall" in inglese) "Total Recall" (ditto) e "Terminator 4: Rise of the Candidate" (riferendosi al suo ultimo film Terminator 3: Rise of the Machines). Schwarzenegger fu abile nell'usare le sue ben conosciute frasi, promettendo di "pompare (pump up) Sacramento" (la capitale dello stato) e di dire a Gray Davis "hasta la vista". Alla fine della sua prima conferenza stampa, disse "Tornerò" ("I'll be back"). Schwarzenegger tenta di seguire le orme del precedente governatore della California ed una volta stella del cinema Ronald Reagan. Comunque, a causa del suo stato di cittadino americano naturalizzato non avrebbe la possibilità di cercare di diventare Presidente (a meno che la Costituzione degli Stati Uniti non venga emendata). Tra il gruppo che lo ha sostenuto nella sua campagna ci furono Rob Lowe, Warren Buffett, e George Shultz.
    Manifestanti contro le molestie sessuali
    Per tutta la carriera cinematografica di Schwarzenegger ci sono state accuse di cattiva condotta sessuale e queste furono corroborate da una intervista che l'attore stesso diede a riviste come Oui nelle quali diceva di aver fumato marijuana ed aver partecipato ad un'orgia. Negli ultimi cinque giorni prima delle elezioni, apparvero resoconti sul Los Angeles Times basati sulle accuse, di parecchie donne, di cattiva condotta sessuale, sedici delle quali alla fine si fecero avanti con storie simili. Cronologicamente, queste vanno da Elaine Stockton, che dichiarò che Schwarzenegger le afferrò il seno alla Gold's Gym nel 1975 (quando lei aveva 19 anni), alla 51enne che raccontò che la bloccò contro il suo petto e la sculacciò brevemente dopo che si incontrarono durante la produzione del suo film Il sesto giorno, nel 2000. Schwarzenegger ammise che si era "comportato male talvolta" e si scusò, ma dichiarò anche che "un sacco di ciò che sentite nelle storie non è vero". Questo venne dopo una intervista sullo stesso periodo nella quale Schwarzenegger parlò di aver partecipato ad un'orgia e di aver usato droghe come la cocaina.
    Schwarzenegger e Ronald Reagan alla Convenzione Nazionale Repubblicana nel 1984 in Dallas, Texas
    Gli avversari di Schwarzenegger lo hanno dipinto come un misogino con una storia di maltrattamenti verso le donne, e che manda messaggi contrastanti, partecipando a film violenti mentre predica pace e non-violenza. I sostenitori di Schwarzenegger argomentano che le accuse di maltrattamenti da parte di donne non hanno valore ed erano solo un tentativo tardivo e disperato di macchiare la sua reputazione.
    Ci furono anche accuse, basate su citazioni selettive, che lui fosse un ammiratore di Adolf Hitler e che lo avesse considerato un grande propagandista. Comunque, il testo completo delle affermazioni dalle quali le citazioni erano state tratte riduce significativamente la credibilità di queste accuse. Sebbene il padre di Schwarzenegger fosse stato realmente un membro del Partito Nazista, gli avversari furono lenti ad ammettere che Schwarzenegger era stato un forte sostenitore dei vari gruppi ebraici, e aveva denunciato i principi del regime nazista tedesco, dicendo "Io ho sempre disprezzato ogni cosa che Hitler rappresenta."
    Queste accuse non finirono per danneggiare la campagna di Schwarzenegger; vennero, comunque, usate ampiamente dai suoi critici. Garry Trudeau, il disegnatore della striscia a fumetti Doonesbury, mescolò le accuse dando a Schwarzenegger il nomignolo di "Gropenfuhrer", e dipingendo nei suoi lavori Schwarzenegger come una enorme mano pronta ad afferrare.
    L'apparente immunità agli scandali di Schwarzenegger rivitalizzò l'adattamento di un vecchio adagio politico "Il solo modo nel quale può perdere questa elezione è se viene trovato con un ragazzo vivo o una ragazza morta".
    Il 7 ottobre 2003, le elezioni della California del 2003 ebbero il risultato di revocare il Governatore Gray Davis con il 55.4% di voti. Schwarzenegger fu eletto Governatore della California alla seconda votazione con il 48.6% dei voti, sconfiggendo il Democratico Cruz Bustamante, il compagno Repubblicano Tom McClintock e altri.
    Ha giurato e preso possesso del suo incarico il 17 novembre 2003. L'investitura di Schwarzenegger fu aperta da Vanessa Williams, coprotagonista nel film L'eliminatore cantando The Star-Spangled Banner. I suoi figli si unirono agli altri nel recitare la Dichiarazione di Fedeltà, e quindi Maria Shriver parlò e tenne la Bibbia mentre Schwarzenegger giurava prendendo l'incarico di Governatore. Quindi parlò brevemente:
    Risultati




    Al governo
    Discorso ai pompieri del 4 novembre 2003 di Arnold Schwarzenegger, George W. Bush Presidente degli Stati Uniti, e Gray Davis.
    Nelle ore seguenti alla nomina, Schwarzenegger mantenne la promessa fatta durante la campagna di abrogare un aumento del 200% della tassa sulle automobili decisa dall'Amministrazione del Governatore Davis. Nel suo primo giorno in carica, Schwarzenegger propose un piano in tre punti per riparare al problema del bilancio. Primo, Schwarzenegger propose l'emissione di 15 miliardi di bond. Secondo, chiese agli elettori di far passare un emendamento costituzionale per limitare le spese statali. Terzo, cercò di sistemare i risarcimenti per gli infortuni sul lavoro. Schwarzenegger chiamò il parlamento dello stato in sessione speciale e disse che tagli alle spese sarebbero stati necessari. Iniziò i tagli accettando di servire come governatore senza un salario, un risparmio di 175.000 dollari.
    Per soddisfare i primi due punti, chiese agli elettori della California di far passare la Proposition 57 e Proposition 58, nella votazione del 2 marzo 2004. La prima autorizzava la vendita di 15 miliardi di dollari in bond, mentre la seconda obbligava ad un bilancio in pareggio. A dispetto di un tiepido supporto iniziale da parte del pubblico, la combinazione di una pesante campagna da parte di Schwarzenegger, il supporto da parte di un certo numero di Democratici di spicco e gli avvisi sulle paurose conseguenze in caso le proposte fossero state respinte portarono ad un voto ampiamente in favore delle due proposte. La Proposition 57 passò con il 63,3% dei voti a favore, mentre la Proposition 58 passò con il 71,0% a favore. Soddisfece il terzo punto quando firmò una legge di riforma dei risarcimenti per infortunio, il 19 aprile 2004. Schwarzenegger convinse il parlamento controllato dai Democratici ad approvare il pacchetto minacciando di portare la questione agli elettori in novembre se il potere legislativo non si fosse mosso.
    Il Presidente G. W. Bush si incontra con il Governatore Schwarzenegger in Riverside, California
    Schwarzenegger venne in seguito criticato per non aver mantenuto la promessa della campagna elettorale di non prendere soldi dagli interessi speciali e per non aver risposto alle accuse di molestie sessuali avanzate dal Los Angeles Times immediatamente prima delle elezioni. Comunque, Schwarzenegger si disse disposto, poco dopo essere diventato governatore, a frequentare volontariamente un corso di istruzione condotto dall'ufficio del procuratore generale dello stato, sulla prevenzione delle molestie sessuali (assieme a diversi membri del suo staff).
    Nel febbraio 2004 rifiutò l'amnistia al condannato per omicidio Kevin Cooper, che aveva chiesto clemenza nella sua sentenza di condanna a morte. Ciononostante, la prevista esecuzione di Cooper venne sospesa dalla corte d'appello in attesa di un riesame delle prove.
    Nonostante le aspettative secondo cui Schwarzenegger sarebbe stato vulnerabile alle critiche dell'opposizione una volta entrato in carica, l'inizio della sua amministrazione mostrò alcuni successi. Ha gestito con successo politici californiani così diversi come John Burton a sinistra e Tom McClintock a destra. Alla fine di maggio del 2004 i sondaggi posero la sua popolarità al 65%, la più alta per un governatore della California negli ultimi 45 anni, compreso un 41% di approvazione da parte degli elettori democratici. In confronto, l'ex presidente Ronald Reagan, noto come "il grande comunicatore", non arrivò mai al 60% quando era governatore della California.
    Arnold Schwarzenegger con Dick Cheney alla Casa Bianca
    Nel luglio 2004, comunque, il fallimento di Schwarzenegger nel costringere la legislatura all'approvazione del bilancio, fece soffrire la sua immagine e il suo decoro. Paragonò i legislatori a bambini dell'asilo bisognosi di una pausa e chiamò gli oppositori del bilancio "girlie men" ("femminucce"). Gli apprezzamenti divennero notizia a livello nazionale e non vennero ben accolti dai suoi oppositori, compresi i gruppi gay e femministi che lo etichettarono come omofobo e sessista, per non parlare delle reazioni dei legislatori stessi. I suoi supporter fecero delle T-shirt con stampata la frase "girlie men" e il governatore continuò ad utilizzare il termine, compreso quando si rivolse alla convention nazionale dei repubblicani, chiamando i critici dell'attuale situazione economica statunitense "femminucce economiche".
    Curiosità
    Nel 1997 lo stadio di calcio della città austriaca di Graz è stato rinominato "Arnold Schwarzenegger Stadium". Quando però l'attore in veste di Governatore della California non concesse la grazia a Kevin Cooper, condannato alla pena di morte nel febbraio 2004, la città austriaca revocò il nome allo stadio.
    È stato definito dal Guinness dei primati come "l'uomo meglio sviluppato della storia" .
    Le sue misure al top della forma:

    Braccio: 55,8 cm

    Petto: 145 cm

    Vita: 86 cm

    Coscia: 72 cm

    Polpaccio: 51 cm

    Peso: 106,5 kg (in gara)

    Altezza: 188 cm
    Primo utilizzatore civile di un Hummer.
    La sua casa di produzione è la Oak Production.
    Ha rifiutato il ruolo di John McClane in Die Hard - Trappola di cristallo, film che in principio doveva essere il sequel di Commando. Il ruolo è invece andato a Bruce Willis.
    La prestigiosa casa orologiera Audemars Piguet, in occasione dell'uscita del film "Terminator 3", presentò un'edizione limitata del suo celebre modello "Royal Oak", riportante sul fondello "T3", ed Arnold fu logicamente l'uomo immagine per la campagna promozionale.
    Detiene il record per avere vinto il maggiore numero di competizioni più importanti di bodybuilding della storia. 14 (1 Mister Europa Junior, 1 Mister Mondo, 7 Mister Olympia, e 5 Mister Universo)
    Fra le sue ultime dichiarazioni rilasciate ad una emittente televisiva californiana ce n'è una che coinvolge l'amico-rivale Sylvester Stallone, pare infatti che durante una telefonata Stallone gli abbia parlato di un fumetto che lo ha molto colpito: si tratta del manga giapponese Hokuto no Ken. "Mi ha detto che ne avrebbe fatto un film, se solo lo avesse conosciuto prima. Ora pensa di essere troppo avanti con gli anni per interpretare Ken Shiro, il giovane protagonista" – ha commentato pensieroso e poi ha aggiunto – "ed ha detto di avere un ruolo anche per me: Raul, fratello di Ken. Sulle prime pensavo scherzasse... Credevo che un film tratto da un fumetto giapponese non fosse una cosa per due come noi. Ma in seguito, quando mi ha mostrato il materiale in suo possesso, mi sono dovuto ricredere. La storia… i personaggi… tutto così vivo! Un magnifico affresco, nella sua crudezza, della vita di un uomo con una grande forza di carattere alle prese con una realtà sofferente ed allo sfascio, Ken è costretto a lottare per colei che ama malgrado il suo cuore non brami altro che la pace. Somiglia un po' ad uno dei miei personaggi più cari: Conan, come lui infine perderà la sua donna. Quanto a Raul debbo dire che anche lui mi piace molto: ha un carattere risoluto come il mio e come me ha un fisico possente e poi è il più forte dei fratelli di Hokuto, almeno finché non dona la sua anima a Julia… così facendo dimostra di avere, in fondo, un cuore capace di amare. Sarebbe stato bello impersonarlo ma come Stallone penso che non potrei più interpretare un personaggio così giovane, beninteso non che mi manchi la forza, e poi i miei impegni politici non mi danno certo il tempo di dedicarmi a molto altro. Un vero peccato comunque non aver conosciuto prima questa storia. Sarebbe stata l'occasione perfetta per fare finalmente un film insieme a Sly."
    Altri progetti
    Wikiquote
    Commons
    Wikiquote contiene citazioni di o su Arnold Schwarzenegger
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Arnold Schwarzenegger
    Collegamenti esterni
    (EN, ES) Stato della California - Ufficio del Governatore Arnold Schwarzenegger
    (EN) Sito ufficiale di Arnold Schwarzenegger (Non-Politico)
    (EN) Arnold Schwarzenegger for Governor (Sito Web della campagna elettorale)
    Scheda su Arnold Schwarzenegger dell'Internet Movie Database
    (EN) Trascrizione dell'intervista di Chris Matthew con Schwarzenegger
    (EN) James G. Lakely, Arnold steals show in California debate The Washington Times
    (EN) Greg Palast Arnold Unplugged (esposizione della connessione Schwarzenegger-Enron)
    (EN) Mark Ames Faginator 3: Arnold Plates America The Exile, 10 luglio 2003
    Portale Cinema
    Portale Politica

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Arnold_Schwarzenegger"
    Categorie: Biografie | Attori austriaci | Attori statunitensi | Politici austriaci | Politici statunitensi | Culturisti austriaci | Culturisti statunitensi | Nati nel 1947 | Nati il 30 luglio | Personalità impegnate contro il razzismo | Governatori della California | Politici del Partito Repubblicano (Stati Uniti)Categorie nascoste: BioBot | Voci con citazioni mancanti

    « Torna al 30 Luglio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre