Arjen Robben (26)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 23 Gennaio 1984
  • Professione: Calciatore
  • Luogo di nascita: Bedum
  • Nazione: Olanda
  • Arjen Robben in Rete:

  • Sito Non Ufficiale: Un sito non ufficiale su Arjen Robben
  • Wikipedia: Arjen Robben su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Arjen Robben (Bedum, 23 gennaio 1984) è un calciatore olandese, ala sinistra del Real Madrid e della Nazionale olandese.



    Carriera
    Club
    Inizia a giocare nel club della sua città natale, il VV Bedum, seguendo il Coerver Method, una tecnica di allenamento creata e resa popolare dall'allenatore olandese Wiel Coerver.

    FC Groningen


    Viene presto acquistato dal Groningen che lo inserisce nella squadra giovanile per la stagione 1999-2000. Nel novembre del 2000 viene aggregato alla prima squadra per la partita contro l'FC Twente, ma il debutto ufficiale risale al mese successivo, quando il 3 dicembre sostutisce l'infortunato Leonardo dos Santos contro l'RKC Waalwijk. Durante l'inverno si conquista sempre più spazio, terminando la stagione 2000-2001 con 18 presenze e 2 reti.
    Al termine della stagione di debutto viene nominato "Giocatore dell'anno" del Groningen dimostrando, insieme al compagno Jordi Hoogstrate, la qualità dell'accademia giovanile della squadra olandese. Rimane anche nella stagione 2001-2002, migliorando il suo score con 6 reti in 28 gare. Al termine del campionato passa al PSV Eindhoven per 3,9 milioni di Euro.

    PSV Eindhoven


    Durante la sua prima stagione al PSV gioca 33 gare, realizzando 12 reti. Al termine del campionato 2002-2003, viene nominato "Giocatore dell'anno" della squadra, insieme al compagno di attacco Mateja Kežman, con cui forma una coppia soprannominata dai tifosi del PSV "Batman e Robben". Contribuisce alla vittoria del 17° titolo olandese e vince il premio di Miglior giovane dell'anno della Eredivisie.
    Dopo questa ottima stagione il PSV non riesce a tener testa alla rivale Ajax ed è costretta a lottare per il secondo posto della Eredivisie. Nella primavera del 2004 viene contattato dal manager del Manchester United, Alex Ferguson, ma il presidente del PSV, Harry van Raaij, ritiene l'offerta di 7 milioni di Euro adatta solo ad avere una maglietta con l'autografo del giocatore. Immediatamente il proprietario del Chelsea, Roman Abramovich offre 18 milioni di Euro che il PSV accetta. La restante parte della stagione in Olanda è deludente. Si infortuna al tendine del ginocchio due volte e salta diverse partite. Alla fine della stagione conta 23 presenze e 5 reti nella Eredivisie.

    Chelsea


    Non esordisce ufficialmente con il Chelsea fino al novembre del 2004, a causa di un infortunio riportato durante una amichevole estiva contro la Roma, in cui si rompe un osso metatarsale del piede destro in uno scontro con Olivier Dacourt.
    Al ritorno in campo dopo il primo infortunio riceve il premio "Barclays Man of the Match" per la prestazione contro l'Everton e va a segno consecutivamente contro CSKA Mosca, Everton, Newcastle e Fulham. Le prestazioni disputate nel novembre gli valgono il premio di "Giocatore del mese" della Premier League. Dimostra nelle gare giocate di essere una delle migliori ali del campionato inglese e con l'attaccante ivoriano Didier Drogba e l'ala irlandese Damien Duff riesce a sviluppare un gioco veloce e fluido. Nel febbraio del 2005 si infortuna gravemente nella gara di campionato con il Blackburn Rovers ed è costretto a rimanere fuori dalla corsa al titolo del Chelsea ed anche alla scalata fino alle semifinale della UEFA Champions League. Durante tutta la stagione 2004-2005 salta molte gare a causa di diversi infortuni, tanto da disputare solamente 18 gare in Premier League, arricchite però dalle 7 reti realizzate. Al termine della stagione viene anche nominato per il titolo di Giovane dell'anno della PFA, ma viene battuto da Wayne Rooney del Manchester United.
    Torna a giocare nella stagione 2005-2006, durante la quale contribuisce con 6 reti alla vittoria del secondo titolo consecutivo nella FA Premier League, prima volta in assoluto nella storia del club londinese.
    Questa stagione lo vede anche ricevere i primi due cartellini rossi della sua carriera nelle gare contro Sunderland e West Brom. Rimane anche coinvolto in un episodio antisportivo con il portiere del Liverpool José Reina. Verso la fine della gara di campionato tra Chelsea e Liverpool giocata allo Stamford Bridge, con il Chelsea avanti 2-0, dopo che Reina gli mette una mano in faccia, in seguito ad alcune sue parole provocatorie, cade teatralmente a terra ed il portiere spagnolo viene espulso per "comportamento violento".
    Dopo il Campionato mondiale di calcio 2006, con l'arrivo a Londra di Michael Ballack, il manager dei Bleus José Mourinho opta per il 4-1-3-2, al posto del classico 4-3-3 usato nelle stagioni precedenti, preferendo un centrocampo più fisico, formato dai mediani Frank Lampard e Michael Essien ai fianchi del tedesco, piuttosto che utilizzare un'ala come lui. Parte quindi in posizione svantaggiata per conquistarsi un posto nella formazione titolare della squadra inglese. In novembre l'allenatore portoghese inizia a dargli maggiori opportunità di giocare, schierandolo sia da attaccante esterno sia da ala. Dopo l'infortunio al ginocchio di Joe Cole, diventa una pedina importante per il Chelsea, grazie alla sua capacità di portare palla sulla fascia, in una squadra essenzialmente priva di grandi dribblatori. Il 23 dicembre viene nominato "Man of the Match" nella gara contro il Wigan, dopo aver realizzato due assists ed il gol vittoria. Viene poi messo al margine della squadra a causa di problemi alla coscia. Torna a giocare nel gennaio successivo, ancora contro il Wigan, realizzando un assist ed una rete che gli permettono di essere nominato di nuovo "Man of the Match". Il 20 gennaio si infortuna però nella gara contro il Liverpool e torna in campo nella vittoria 3-0 sul Middlesbrough F.C. in febbraio, causando un autogol di Abel Xavier. Il 25 febbraio, nella finale di Carling Cup contro l'Arsenal, entra all'inizio del secondo tempo e serve l'assist a Drogba per il gol della vittoria al 84'. Risulta decisivo anche in Champions League, realizzando il gol che permette al Chelsea di superare il Porto negli ottavi di finale.
    Alla fine di marzo viene sottoposto all'ennesima operazione al ginocchio, a causa di un infortunio subito in una gara con la Nazionale olandese, che lo tiene fuori per quattro settimane. Ritorna ad inizio maggio nella semifinale di Champions contro il Liverpool e disputa anche alcuni minuti nella finale di FA Cup vinta contro il Manchester United il 19 maggio.
    Termina la stagione con 21 pesenze e 2 reti in Premier League e 5 in Champions League, vincendo FA Cup e League Cup.

    Real Madrid


    Il 22 agosto 2007 firma un contratto di cinque anni con il Real Madrid, che lo acquista per 36,55 milioni di Euro. Diventa così il quinto acquisto più costoso della storia del Real, dopo Zinedine Zidane, Luís Figo, David Beckham e Ronaldo. Debutta con la maglia delle Merengues il 28 settembre nella prima gara di Champions League contro il Werder Brema.
    Il 17 ottobre, in una gara con la Nazionale olandese, rimane vittima di uno stiramento che lo tiene fermo per circa sei settimane. Il 23 dicembre gioca il suo primo Clásico, subentrando a Robinho all'85° minuto. Realizza il suo primo gol il 2 gennaio contro l'Alicante CF, aprendo le marcature nel 2-1 finale per il Real Madrid. Nella Liga realizza il primo gol il 10 febbraio contro il Valladolid, gara vinta poi 7-0.
    Nella decisiva gara per la vittoria del titolo contro l'Osasuna il 4 maggio realizza il gol dell'1-1 all'87° minuto, a cui segue il raddoppio di Gonzalo Higuain che regala vittoria e conquista del titolo al Real ed il quarto titolo nazionale in tre Paesi diversi a lui.
    Nazionale
    Robben debuttò in Nazionale il 30 aprile 2003 nel corso di un'amichevole contro il Portogallo. Con la maglia oranje ha in seguito preso parte al campionato d’Europa 2004 e al campionato del mondo 2006.
    È tra i convocati della Nazionale olandese di Marco Van Basten per Euro 2008. Dopo aver saltato per problemi fisici la gara inaugurale contro l'Italia (vinta 3 a 0 dagli olandesi), Robben rientra in campo contro la Francia mettendo a segno la rete che porta il vantaggio degli Oranje sul momentaneo 3-1, prima dell' ultimo goal siglato da Sneijder.
    Statistiche
    Presenze e reti nei club
    Statistiche aggiornate al luglio 2008
    Cronologia presenze e reti in Nazionale
     Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale -  Olanda


    Palmarès
    Club
    Campionati olandesi: 1

    PSV Eindhoven: 2002-2003

    Supercoppe d'Olanda: 1

    PSV Eindhoven: 2003

    Campionato inglese: 2

    Chelsea: 2004-2005, 2005-2006

    Coppa d’Inghilterra: 1
    Chelsea: 2006-2007
    Coppa di Lega inglese: 2
    Chelsea: 2005, 2007
    Community Shield: 1
    Chelsea: 2005
    Campionato spagnolo: 1

    Real Madrid: 2007-2008

    Supercoppa di Spagna: 1

    Real Madrid: 2008

    Individuale
    Talento dell'anno del campionato olandese: 1

    2002-2003

    Giocatore europeo Under-21 dell'anno: 1

    2004-2005

    Note

      ^ (NL) De Wiel Coerver Methode. Vvjps.nl. URL consultato il 03-08-2008.
      ^ (EN)  «Arjen Robben most talented player». english.psv.nl , 02-06-2003 (consultato in data 12-11-2008).
      ^ (EN)  «Chelsea sign Robben». bbc.co.uk , 02-03-2004 (consultato in data 12-11-2008).
      ^ (EN)  «Robben out for 4 to 6 weeks». psv.nl , 13-03-2004 (consultato in data 12-11-2008).
      ^ (EN)  «Robben injury blow». psv.nl , 11-04-2004 (consultato in data 12-11-2008).
      ^ (EN)  «Robben sidelined with broken foot». bbc.co.uk , 08-02-2005 (consultato in data 12-11-2008).
      ^ (EN)  «Chelsea charges dominate PFA nominations». rte.ie , 14-04-2005 (consultato in data 12-11-2008).
      ^ (EN)  «Rooney secures young player prize». bbc.co.uk , 22-04-2005 (consultato in data 12-11-2008).
      ^ (EN)  «Chelsea charges dominate PFA nominations». rte.ie , 14-04-2005 (consultato in data 12-11-2008).
      ^ (EN)  «Joe Cole out for season?». bbc.co.uk , 30-12-2006 (consultato in data 13-11-2008).
      ^ (EN)  «Match report: Wigan 2 Chelsea 3». ChelseaFC.com , 23-12-2006 (consultato in data 13-11-2008).
      ^ (EN)  «Match report: Liverpool 2 Chelsea 0». ChelseaFC.com , 30-01-2007 (consultato in data 13-11-2008).
      ^ (EN)  «Match report: Chelsea 3 Middlesbrough 0». ChelseaFC.com 02-2007 (consultato in data 13-11-2008).
      ^ (EN)  «Robben out for four weeks after knee surgery». soccernet.espn.go.com , 31-03-2007 (consultato in data 13-11-2008).
      ^ (EN)  «Heinze & Robben seal Real switch». bbc.co.uk , 23-08-2007 (consultato in data 14-11-2008).
      ^ (EN)  «Real secure Robben & Heinze». skysports.com , 23-08-2007 (consultato in data 14-11-2008).
      ^ (EN)  «Robben determined to prove his worth». abc.net.au , 24-08-2007 (consultato in data 14-11-2008).

    Altri progetti
    Commons
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Arjen Robben
    Collegamenti esterni
    (EN, NL) Sito ufficiale
    (EN) Statistiche su Footballdatabase.com
    (FR) Profilo su footballdatabase.eu


    v • d • m
      Nazionale olandese · Campionato d’Europa UEFA 2004  
    1 v. d. Sar · 2 Reiziger · 3 Stam · 4 Bouma · 5 v. Bronckhorst · 6 Cocu · 7 v. d. Meyde · 8 Davids · 9 Kluivert · 10 v. Nistelrooy · 11 v. d. Vaart · 12 Makaay · 13 Westerveld · 14 Sneijder · 15 F. de Boer · 16 Overmars · 17 v. Hooijdonk · 18 Heitinga · 19 Robben · 20 Seedorf · 21 Bosvelt · 22 Zenden · 23 Waterreus · CT: Advocaat
    v • d • m
      Nazionale olandese · Coppa del Mondo FIFA 2006  
    1 v. d. Sar · 2 Jaliens · 3 Boulahrouz · 4 Mathijsen · 5 v. Bronckhorst · 6 Landzaat · 7 Kuijt · 8 Cocu · 9 v. Nistelrooy · 10 v. d. Vaart · 11 Robben · 12 Kromkamp · 13 Ooijer · 14 Heitinga · 15 de Cler · 16 Maduro · 17 v. Persie · 18 v. Bommel · 19 Vennegoor of Hesselink · 20 Sneijder · 21 Babel · 22 Timmer · 23 Stekelenburg · CT: v. Basten
    v • d • m
      Nazionale olandese · Campionato d'Europa UEFA 2008  
    1 v. d. Sar · 2 Ooijer · 3 Heitinga · 4 Mathijsen · 5 v. Bronckhorst · 6 de Zeeuw · 7 v. Persie · 8 Engelaar · 9 v. Nistelrooy · 10 Sneijder · 11 Robben · 12 Melchiot · 13 Timmer · 14 Bouma · 15 de Cler · 16 Stekelenburg · 17 de Jong · 18 Kuijt · 19 Huntelaar · 20 Afellay · 21 Boulahrouz · 22 Vennegoor of Hesselink · 23 v. d. Vaart · CT: v. Basten


    Portale Biografie
    Portale Calcio
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Arjen_Robben"
    Categorie: Biografie | Calciatori olandesi | Nati nel 1984 | Nati il 23 gennaio | PSV Eindhoven | Chelsea F.C. | Real MadridCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 23 Gennaio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre