Antonio Zichichi (81)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 15 Ottobre 1929
  • Professione: Scienziato
  • Luogo di nascita: Trapani (TP)
  • Nazione: Italia
  • Antonio Zichichi in Rete:

  • Wikipedia: Antonio Zichichi su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Antonino Zichichi (Trapani, 15 ottobre 1929) è un fisico e divulgatore scientifico italiano attivo nel campo della fisica delle particelle elementari.
    Antonino Zichichi - alla Pontificia Accademia delle Scienze - Roma 2008
    Noto al grande pubblico soprattutto per la sua attività di divulgatore scientifico, come autore di numerosi libri e saggi, e per la sua partecipazione a programmi televisivi della RAI. Nella sua opera di divulgazione lo scienziato siciliano tiene soprattutto a sottolineare il fatto che egli crede fermamente nell'assenza di contrasti tra la scienza e la fede.

    Scoperte e idee
    Zichichi ha lavorato nell'ambito della fisica subnucleare presso i laboratori Fermilab di Chicago e CERN di Ginevra, dove nel 1965 ha coordinato il gruppo di ricerca che ha scoperto un antinucleo di deuterio (nucleo di antideuterio), nucleo di antimateria (da non confondere con il primo antiatomo). Tra le sue altre scoperte l'energia effettiva nelle interazioni tra quark e gluoni, la struttura tipo-tempo del protone, il primo esempio di particella barionica contenente un quark della terza famiglia, l'effetto leading nella produzione di barioni con quark della seconda e terza famiglia.
    Sono suoi progetti quello di un circuito elettronico per la misura ad alta precisione (75 millesimi di miliardesimi di secondo) dei tempi di volo delle particelle subnucleari, e del Laboratorio del Gran Sasso.
    È sua la proposta di Eloisatron, un acceleratore circolare avente una circonferenza di circa 300 km capace di raggiungere un'energia nel centro di massa di circa 200 TeV, espandendo la tecnologia del Large Hadron Collider (LHC) del CERN. Viste le enormi dimensioni dell'acceleratore, la difficoltà a trovare un sito per la sua realizzazione, ed il conseguente costo, il progetto è da molti ritenuto poco realizzabile.
    Nel 1963 ha fondato presso Erice il Centro Ettore Majorana di cultura scientifica.
    Ha istituito la Fondazione e Centro di Cultura Scientifica «Ettore Majorana», comprendente centodiciotto Scuole postuniversitarie in tutti i campi della ricerca scientifica moderna, che distribuisce anche borse di studio a studenti meritevoli.
    È stato presidente dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare dal 1977 al 1982 e nel 1980 ha fortemente appoggiato la creazione dei Laboratori nazionali del Gran Sasso. Attualmente è docente emerito di Fisica superiore all'Università di Bologna.
    Zichichi e la cultura scientifica
    Per il grande pubblico Zichichi è soprattutto un divulgatore di scienza, che riesce a portare l'attenzione dei media sul mondo scientifico anche grazie alle sue presenze televisive. Da alcuni critici e colleghi tuttavia è giudicato fazioso. La sua peculiarità all'interno della comunità scientifica riguarda anche il fatto che si dichiara credente e persegue un approccio alla scienza non in contrasto con la fede. Aspre critiche ha suscitato soprattutto il suo libro su Galileo, Galilei, Divin Uomo, che viene considerato da alcune recensioni essere un libro a tema perché nega l'esistenza di uno scontro tra scienza e Chiesa cattolica nella vicenda del processo a Galileo Galilei, e la contrapposizione fra scienza e fede in generale.
    Nel suo saggio L'irresistibile fascino del tempo cita la regola del "Calendario Perfetto" nel tentativo di migliorare il Calendario Gregoriano togliendo tre giorni ogni 10 000 anni. I giorni dell'anno sono 365, più uno ogni quattro anni, meno tre ogni quattro secoli, e meno 3 ogni 10 000 anni. Antonino Zichichi sposa quindi l'idea di non considerare bisestili gli anni 4 000, 8 000 e 12 000 mentre nel Calendario Gregoriano lo dovrebbero essere.
    La battaglia contro l'astrologia e le superstizioni
    Uno degli aspetti più noti di Zichichi è la battaglia che conduce da molti anni contro l'astrologia e più in generale contro le superstizioni, come quelle legate alla numerologia, definite dallo scienziato "Hiroshima culturale", dalla citazione di Enrico Fermi: "Fate sì che all'Hiroshima politico non segua un Hiroshima Culturale!". La critica agli oroscopi e alle superstizioni è il tema principale di uno dei suoi libri più venduti: Il Vero e il Falso (2002).
    Zichichi e l'antievoluzionismo
    Zichichi è anche autore e sostenitore di un'aspra critica alla teoria darwiniana dell'evoluzionismo, per quanto riguarda la specie umana. A suo avviso sarebbe priva di sufficienti prove scientifiche e di una solida base matematica, e sarebbe da alcuni usata per negare l'esistenza di Dio. Infatti, afferma Zichichi, non esiste un'equazione matematica dell'evoluzione delle specie animali, e dunque la teoria evoluzionistica non sarebbe fondata sul metodo galileiano che si regge sulla matematica. Inoltre, sostiene che anche da un punto di vista biologico e paleontologico la teoria evoluzionistica sia carente di prove, e abbondante di anelli mancanti e passaggi miracolosi.
    Zichichi non risparmia critiche anche ai creazionisti che non tengono conto della scienza, e propone una diversa visione della ricerca scientifica in questo campo. Egli infatti ritiene, come esplicita chiaramente nel suo libro Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo che esistano prove concrete dell'evoluzione delle specie viventi e anche dell'uomo, che però egli pensa non si possa ridurre a un semplice prodotto dell'evoluzione biologica.
    La maggioranza della comunità scientifica però non è d'accordo, sostenendo che la negazione dell'evoluzione della specie umana (e di conseguenza dell'evoluzione tout court) è in contrasto con le numerose prove sperimentali provenienti da discipline scientifiche come la biologia e la paleontologia.
    Incarichi ed onorificenze
    Zichichi è stato insignito di una gran numero di onorificenze, ed ha occupato diversi incarichi importanti. Tra di esse si ricorda:
    Presidente della Società Europea di Fisica
    Presidente dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (1977-1982)
    Presidente del Comitato NATO per le Tecnologie di Disarmo
    Rappresentante della CEE nel Comitato Scientifico del Centro Internazionale di Scienza e Tecnologia di Mosca
    Presidente della World Federation of Scientists
    Presidente del Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche "E. Fermi"
    Cittadino Onorario di diverse città italiane tra cui Erice e Napoli
    Laurea Honoris Causa nelle Università di Pechino, Buenos Aires, Malta, Bucarest, Arizona,Torino
    membro dell'Accademia delle Scienze della Repubblica Ucraina
    membro dell'Accademia delle Scienze della Georgia
    membro dell'Accademia Pontificia delle Scienze
    Ordine al Merito della Repubblica di Polonia
    Ordine al Merito della Repubblica Federale Tedesca
    "Premio Enrico Fermi", conferitogli dalla Società Italiana di Fisica nel 2001.


    Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana
    «Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
    — 27 dicembre 2002
    Medaglia d'oro ai benemeriti della scienza e cultura
    — 6 giugno 2001
    Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana
    «Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri»
    — 27 dicembre 1999
    A Zichichi è stato dedicato un asteroide, 3951 Zichichi.
    Le critiche
    Elio Fabri, professore Emerito di Fisica all'Università di Pisa, Enrico Bellone, docente di Storia della Scienza all'Università di Padova, e Piergiorgio Odifreddi, matematico alla Cornell University e a Torino, hanno criticato in varie circostanze i suoi libri, sia nella forma sia nei contenuti.
    Nel 1994, all'indomani della comparsa de L'infinito di Zichichi, Piergiorgio Odifreddi lo ha recensito in un saggio sarcastico Zichicche ponendo in rilievo quello che a suo parere erano delle assurdità, prove di incompetenza e contraddizioni varie. Per tale ragione Odifreddi è stato querelato da Zichichi per diffamazione. Allo stadio attuale del procedimento penale, primo grado, Odifreddi è stato assolto dall'accusa. La recensione è poi divenuta un libro che raccoglie scritti su Zichichi.
    Nel 1979 è stato al centro di un incidente diplomatico al momento dell'elezione del direttore del CERN: una lettera del Ministero della Ricerca faceva il nome di Zichichi come prossimo eletto, essendo in vigore una turnazione informale. Tuttavia le pressioni da parte dell'Italia per Zichichi causarono una netta spaccatura al CERN tra l'Italia e gli altri sostenitori: per 12 voti contrari e con l'assenza del solo rappresentante italiano, la candidatura di Zichichi venne respinta, e fu eletto il tedesco Herwig F. Schopper. L'allora ministro della ricerca italiano Vito Scalia, in quota DC, minacciò per rappresaglia di tagliare i fondi italiani al CERN facendo passare l'Italia allo status di osservatore, ossia membro non finanziatore.
    Altro episodio controverso fu quello avvenuto a L'Aquila, dove un coro di studenti implorava Zichichi di spiegare i misteri dell'atomo, con susseguente conferenza. L'episodio causò un'altra spaccatura: fu aspramente criticato da una parte dei rettori, e apprezzato da un'altra, con il sostegno dei quadri della Democrazia Cristiana, partito a cui Zichichi fu sempre legato.
    Così il Premio Nobel Hans Bethe parla di Zichichi: «Ottimo organizzatore, mediocre fisico»
    Curiosità
    Il comico Maurizio Crozza ne ha fornito una imitazione televisiva di successo mettendo in risalto gli aspetti più tipici del suo modo di porsi con il pubblico.
    Nel 2005, quando la scena politica italiana era infiammata dalle preparazioni per la campagna elettorale delle elezioni amministrative del 2006 Antonio Zichichi fu uno dei papabili per ricoprire la carica di sindaco di Roma per l'allora centro destra. Francesco Giro, esponente di Forza Italia, fu netto: «La candidatura del professor Zichichi lanciata da Antonio Tajani è legittima e comprensibile anche perché viene proposta dal maggiore leader di Forza Italia nel Lazio e questo vorrà dire pure qualcosa. Il profilo morale, professionale e umano del professore Zichichi lo rendono adatto a guidare una grande città».
    Opere
    Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo, Il Saggiatore, 1999, ISBN 88-428-0714-1
    Galilei divin uomo, Il Saggiatore, 2001, ISBN 88-428-0943-8
    L'irresistibile fascino del Tempo, Il Saggiatore, 2000, ISBN 88-515-2004-6
    Il Vero e il Falso, Il Saggiatore, 2003, ISBN 88-428-1078-9
    Galilei. Dall'Ipse Dixit al processo di oggi, Il Saggiatore, 2004, ISBN 88-428-1174-2
    L'infinito, Rizzoli, 1998, ISBN 88-515-2212-x
    Tra Fede e Scienza, Il Saggiatore, 2005, ISBN 88-428-1310-9
    Scienza ed Emergenze Planetarie, Rizzoli, 1993
    Creativityin Science, World Scientific, 1996
    Subnuclear Physics – The first 50 years: Highlights from Erice to ELN, World Scientific, 1999
    Note


      ^ A. Zichichi, Perché Io Credo In colui che Ha Fatto Il Mondo - Il Saggiatore 1999
      ^ L'Homo sapiens divide ancora fede e scienza
      ^ Pagina sul sito del Quirinale
      ^ Pagina sul sito del Quirinale
      ^ Pagina sul sito del Quirinale
      ^ fonte Società Astronomica Ticinese, ViaLattea
      ^ fonte iltempo.it

    Bibliografia
    Piergiorgio Odifreddi. Zichicche, Dedalo, 2003, ISBN 8822062604. Libro satirico su Zichichi.
    Voci correlate
    Antievoluzionismo
    CERN
    Erice
    Galileo Galilei
    Piergiorgio Odifreddi
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Antonino Zichichi
    Collegamenti esterni
    Favorevoli
    Biografia ufficiale di Zichichi sul sito della Fondazione Ettore Majorana
    Sito del centro di cultura Scientifica Ettore Majorana, affiliato all'INFN, di cui Zichichi è presidente http://www.ccsem.infn.it
    Testo da "Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo"
    Articolo di Zichichi dal sito dell'Università di Bologna
    Intervista a Zichichi: l'Universo tra fede e scienza
    Zichichi e le sue opere recensite sul sito de Il Saggiatore
    13 articoli su Zichichi, la scienza e la fede dai quotidiani italiani
    Foto di Zichichi
    Critici
    Zichicche I e Zichicche II di Piergiorgio Odifreddi
    Recensione 1
    Recensione 2
    Recensioni critiche del libro "Galilei Divin Uomo":

      Parte I e Parte II, recensione di Elio Fabri, docente di Fisica all'Università di Pisa
      , recensione di Enrico Bellone, docente di Storia della Scienza presso l'Università di Padova.

    Recensioni critiche del libro "Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo":

      "Dagli amici si guardi Iddio", recensione di Piergiorgio Odifreddi
      "Quando la scienza diventa dogma", recensione di Paolo Dune

    Radio1 -Baobab Intervista radiofonica che ha come oggetto i mutamenti climatici e le responsabilità umane.

    Partecipano il prof. Guido Visconti esperto di fisica dell'atmosfera e di eventi severi ed il prof. Zichichi.
    Resoconto di Roberto Renzetti - 1978 A. Zichichi interviene in un dibattito accademico sull'insegnamento della fisica nucleare nella scuola italiana e viene aspramente criticato dal fisico teorico Bruno Touschek.
    Articolo pubblicato su Quale Energia, n.s., 9/10, 1984 Il ruolo delle scoperte di Einstein nella storia della scienza. La tesi sostenuta nell'articolo è a più riprese caldeggiata nei sui interventi televisivi ancora oggi, allorquando Einstein è stato consacrato dalla comunità scientifica mondiale, il più grande fisico del XX sec..
    Non ci posso credere !!?! Una raccolta di zichiccate.
    Scherza coi fanti ma lascia stare i santi? di Marco Cagnotti presidente della SAT.
    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Antonino_Zichichi"
    Categorie: Biografie | Fisici italiani del XX secolo | Divulgatori scientifici italiani | Nati nel 1929 | Nati il 15 ottobre | Personalità legate a Trapani | Disegno intelligenteCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 15 Ottobre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre