Andy Roddick (28)

Informazioni di base:

  • Vero Nome: Andrew Stephen Roddick
  • Data di nascita: 30 Agosto 1982
  • Professione: Tennista
  • Luogo di nascita: Omaha
  • Nazione: Stati Uniti
  • Andy Roddick in Rete:

  • Sito Ufficiale: Il sito ufficiale di Andy Roddick
  • Wikipedia: Andy Roddick su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Andrew Stephen "Andy" Roddick (Omaha, 30 agosto 1982) è un tennista statunitense.

    Record
    È stato il secondo più giovane giocatore statunitense dopo McEnroe, ed il quarto di sempre dopo Hewitt, Safin e lo stesso McEnroe, a diventare numero 1 del ranking ATP, all'età di 21 anni il 3 novembre 2003, il suo anno magico che termina da numero 1. Resterà in vetta per 13 settimane, superato poi da Roger Federer, il 2 Febbraio del 2004 (dopo la vittoria di quest'ultimo agli Australian Open). Detiene il record del servizio più veloce della storia del tennis con 249,4 km/h (155 mph), stabilito nel 2004 nella semifinale di Coppa Davis, contro la Bielorussia. Detiene anche il record del diritto più veloce al mondo, con la bellezza di 190 Km orari.
    Tecnica
    Specialista dei campi veloci, i risultati più importanti della carriera li ha infatti ottenuti sul cemento, in particolare quello americano, e sull'erba (4 volte vincitore al Queen's). Questo grazie alla potenza del suo servizio e del suo diritto, che sono i colpi sui quali si basa il suo gioco. È destro e gioca il rovescio a due mani che risulta essere il suo colpo meno sicuro (anche se migliorato progressivamente nel corso degli anni).
    Tornei dello Slam
    L'unico titolo del Grande Slam finora vinto da Roddick è lo US Open del 2003. Nel torneo americano è inoltre arrivato in finale nel 2006, battuto da Roger Federer.
    Al Torneo di Wimbledon è stato semifinalista nel 2003 e finalista nelle due edizioni successive (2004 e 2005), sempre battuto dallo svizzero Roger Federer contro il quale il tennista statunitense vanta un record molto negativo: nei diciassette confronti diretti finora disputati, infatti, Roddick, ha avuto la meglio sull'elvetico solo in due occasioni (nella semifinale del torneo Master Series di Montreal 2003, e nei quarti di finale del Master Series di Miami nel 2008), mentre è stato sconfitto nelle altre quindici sfide.
    Coppa Davis
    Il 1° dicembre del 2007 ha vinto, con la squadra nazionale Americana di tennis, la Coppa Davis, nella finale contro la Russia. L'apporto di Roddick è stato determinante, poiché ha portato agli Stati Uniti il primo importantissimo punto della prima partita, battendo, in maniera molto netta l'avversario Russo Dmitry Tursunov, con il punteggio di 6-4,6-4,6-2.
    Il 2008
    Ormai attestatosi stabilmente fra i primi dieci giocatori del mondo, Andy inizia il 2008 con una delusione all'Australian Open dove esce al terzo turno, sconfitto 8-6 al quinto set dal tedesco Kohlschreiber; Si riscatta parzialmente conquistando poi la vittoria al torneo di San Josè, dove interrompe sei mesi di digiuno senza successi.
    A marzo del 2008 coglie un'importante vittoria al torneo di Dubai battendo il numero due del mondo Rafael Nadal ai quarti di finale ed il numero tre Novak Djokovic in semifinale per poi sconfiggere lo spagnolo Feliciano Lopez con il risultato di 6-7 6-4 6-2 nella finale. Il 3 aprile del 2008, ha interrotto una striscia negativa di 11 sconfitte consecutive contro Roger Federer, battendo l'Elvetico, ai quarti di finale del Master Series di Miami; Uscirà poi sconfitto in semifinale da Nikolay Davydenko.
    Sorprende tutti al torneo Master Series di Roma dove giunge in semifinale sulla terra rossa, superficie lenta ed a lui notoriamente indigesta, mentre nei tornei successivi non ottiene i risultati sperati: sconfitto in semifinale da Rafael Nadal al Queen's, delude sconfitto al secondo turno a Wimbledon (dal serbo Tipsarevic) e al terzo turno del Master Series del Canada (da Marin Cilic) e non prende parte al torneo di Cincinnati, già vinto due volte in carriera, a causa di fastidi muscolari al collo, che lui dichiara non collegati, tuttavia, al fastidioso infortunio alla schiena, rimediato a Roma.
    Roddick non ha preso parte al torneo di tennis delle Olimpiadi di Pechino 2008, poiché voleva intensificare la preparazione atletica in vista degli US Open 2008. Il 10 agosto gioca la finale del torneo di Los Angeles, contro l'argentino Juan Martin Del Potro, ma viene sconfitto, per 6-1 7-6, complice anche il fastidioso e ricorrente problema alla schiena, che ne compromette il gioco e gli spostamenti laterali, soprattutto nel primo set. Nel successivo torneo di Washington, viene eliminato ai quarti di finale dal tennista serbo Viktor Troicki.
    Agli US Open,si qualifica fino ai quarti di finale, nei quali viene sconfitto, in 4 set (6-2, 6-3, 3-6, 7-6) dalla testa di serie numero 3, il Serbo Novak Djokovic. Successivamente, il 28 Settembre, vince il torneo di Pechino battendo in finale il tennista Israeliano Dudi Sela, col punteggio di 6-4, 6-7(6), 6-3. Arriva in semifinale al successivo torneo di Tokio, sconfitto dal tennista ceco Tomas Berdych, futuro vincitore del torneo. Al Master Series di Madrid, esce inaspettatamente al terzo turno, sconfitto in 3 set (6-4, 3-6, 6-3) da Gael Monfils, dopo aver battuto, nel turno precedente, con una più che buona prestazione, Tommy Robredo per 6-3, 6-4. Al successivo e ultimo Master Series stagionale, quello di Parigi Bercy, arriva fino ai quarti di finale, nei quali viene sconfitto dal futuro vincitore del torneo, Jo-Wilfried Tsonga, alla fine di una partita molto combattuta, conclusasi con il punteggio di 5-7, 6-4, 7-6. I risultati annuali conseguiti sono sufficienti al tennista Americano per qualificarsi alla Masters Cup di fine anno per la sesta stagione consecutiva. Tuttavia, non ha la possibilità di difendere al meglio le proprie possibilità in quest'ultima competizione annuale, poiché, dopo aver perso il primo incontro del suo girone, contro lo scozzese Andy Murray, col punteggio di 6-4, 1-6, 6-1, è costretto a ritirarsi dal torneo, a causa di un infortunio alla caviglia, patito in allenamento.
    Altre notizie
    È sponsorizzato dalla Lacoste per il vestiario, e dalla Babolat per le racchette (usa una "Babolat Pure Drive Andy Roddick", una racchetta sviluppata appositamente per le sue caratteristiche) e possiede una macchina marca Lexus, mentre adora gli orologi di marca Rolex. Attualmente vive ad Austin, Texas e il suo allenatore è Larry Stefanki.
    Finali del Grande Slam (4)
    Vinte (1)
    Perse (3)
    Titoli (29)
    Singolare (26)
    Doppio (3)
    Sconfitte in finale (17)
    Singolare (15)
    Doppio (2)


    Risultati nei tornei del Grande Slam
    Note e riferimenti


      ^ a b c ATPtennis.com - Players - Profiles - Profile. ATP Tour. URL consultato il 27 giugno 2008.
      ^ Sito ufficiale. Andy Roddick Foundation. URL consultato il 27 giugno 2008.

    Collegamenti esterni
    (EN) Sito ufficiale
    Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Andy_Roddick"
    Categorie: Biografie | Tennisti statunitensi | Nati nel 1982 | Nati il 30 agostoCategorie nascoste: Voci mancanti di fonti - sport | Voci mancanti di fonti - giugno 2008 | BioBot

    « Torna al 30 Agosto


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre