Alessandro Nannini (51)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 7 Luglio 1959
  • Professione: Pilota
  • Luogo di nascita: Siena (SI)
  • Nazione: Italia
  • Alessandro Nannini in Rete:

  • Wikipedia: Alessandro Nannini su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Palmarès

     
    Alessandro Nannini (Siena, 7 luglio 1959) è un ex pilota automobilistico italiano.
    È il fratello della cantautrice Gianna Nannini.

    Carriera
    Gli inizi
    Dopo aver debuttato nei rally nel 1980 Nannini passò alla Formula Abarth. Dopo due anni, nel 1982 si dedicò al campionato europeo di Formula 2, ingaggiato dalla Minardi.
    Formula 1
    Il suo debutto in Formula 1 avvenne nel 1986, al volante della Minardi, squadra con la quale gareggiò anche nella stagione successiva: tanti i ritiri, causa la scarsa affidabilità del mezzo, e quasi nulli i risultati. Ciononostante, riuscì a mettersi in luce per grinta e velocità, segnalandosi come uno dei giovani più promettenti della sua epoca. Questo gli valse l'interessamento della Benetton, che lo mise sotto contratto per la stagione 1988. Il team era abbastanza competitivo, così Nannini poté ottenere i primi punti iridati e i primi podi: al Gran Premio di Gran Bretagna, disputato sotto la pioggia, conquistò il terzo posto al termine di una gara grintosa, risultato che bisserà, poi, al Gran Premio di Spagna.
    Nel 1989 ereditò il ruolo di prima guida della squadra da Thierry Boutsen, passato alla Williams, e riuscì a conquistare (oltre a una serie di altri piazzamenti) due terzi posti (Gran Premio di San Marino e Gran Bretagna), un secondo posto (Gran Premio d'Australia) ma, soprattutto, venne dichiarato vincitore del Gran Premio del Giappone in seguito alla squalifica di Ayrton Senna da parte dei commissari a fine corsa (conseguenza del rianimo della vettura da parte dei commissari operato dopo lo scontro con il compagno Prost): fu quella la sua prima e unica vittoria in F1.
    La stagione seguente (1990) Nannini si misurò in squadra con il tre volte campione del mondo Nelson Piquet: tra i due il confronto fu piuttosto equilibrato e, grazie a una macchina sempre abbastanza competitiva, Alessandro riuscì a togliersi ulteriori soddisfazioni, come i due terzi posti al Gran Premio di San Marino e di Spagna e il secondo al Gran Premio di Germania. Grinta e caparbietà del pilota senese vennero notate anche a Maranello, così Nannini entrò anche nella rosa dei papabili a guidare la Ferrari nel 1991: verso la fine dell'estate gli venne offerto un contratto che però rifiutò, destando un certo scalpore presso addetti ai lavori e tifosi. Si parlò di condizioni non soddisfacenti, fatto sta che, alla fine, preferì restare ancora in Benetton.
    Nannini alla guida della Minardi a Imola nel 1986
    La sua carriera si interruppe per un grave e controverso incidente in elicottero: l'apparecchio, di sua proprietà, infatti precipitò al suolo, Nannini venne sbalzato fuori per l'impatto ed una delle pale dell'elica del velivolo, sfortunatamente, gli tranciò di netto l'avambraccio destro. Un'equipe di medici, diretta dal prof. Bufalini, riuscì a riattaccarlo dopo un delicatissimo intervento chirurgico, ma la riabilitazione fu molto lenta, complicata e faticosa, e la funzionalità dell'arto, ovviamente, era irrimediabilmente compromessa. In ogni caso, per Nannini l'avventura in F1 si chiuse qui: negli anni a venire non andò oltre un paio di test svolti unicamente per il gusto di riassaporare certe sensazioni.
    Dopo la F1
    Archiviata la F1, una volta recuperata (sia pur non del tutto) l'efficienza dell'arto, passò alle ruote coperte. Nel 1992 partecipò al Campionato Italiano Turismo, al volante dell'Alfa Romeo. Sempre con la Casa del Biscione, dal 1993 fu impegnato nel prestigioso DTM e vi restò fino al 1996, in cui corse nel Campionato mondiale ITC, riportando varie vittorie, ma senza mai lottare per il titolo. Nel 1997, poi, passò alla Mercedes, con cui disputò il campionato FIA GT. Al termine di quella stagione lasciò le competizioni per occuparsi degli affari della sua famiglia, che possiede una rinomata ed omonima azienda dolciaria.
    Vittorie
    1989: Giappone
    Altri progetti
    Commons
    Wikimedia Commons contiene file multimediali su Alessandro Nannini


    Portale Biografie
    Portale Sport

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Alessandro_Nannini"
    Categorie: Biografie | Piloti automobilistici italiani | Nati nel 1959 | Nati il 7 luglio | Piloti di Formula 1 italiani | Personalità legate a SienaCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 7 Luglio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre