Alessandra Mussolini (48)

Informazioni di base:

  • Data di nascita: 30 Dicembre 1962
  • Professione: Politica
  • Luogo di nascita: Roma (RM)
  • Nazione: Italia
  • Alessandra Mussolini in Rete:

  • Wikipedia: Alessandra Mussolini su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Alessandra Mussolini (Roma, 30 dicembre 1962) è una politica italiana, più volte deputata nazionale ed attualmente deputata. Nei primi anni '80 è stata anche attrice, fotomodella e cantante.
    È la figlia di Anna Maria Scicolone, la sorella minore di Sophia Loren, e Romano Mussolini (1927 – 2006), quarto figlio di Benito Mussolini. È sposata dal 1989 con Mauro Floriani ed è madre di tre bambini: Caterina, Clarissa e Romano (chiamato così in onore del padre).

    Carriera artistica
    Dopo aver condotto l'edizione 1981/82 di Domenica In insieme con Pippo Baudo, tentò la carriera cinematografica, aiutata in questo progetto dalla zia Sophia Loren. Partecipò effettivamente ad alcune sexy commedie, ma lo scandalo suscitato da un servizio fotografico apparso nel 1983 sul numero di agosto di Playboy , di cui era protagonista, non giovò alla sua carriera da attrice.
    Dopo Sabato, domenica e lunedì di Lina Wertmuller del 1990 (in cui recitava al fianco di Luciano De Crescenzo e della zia Sophia Loren), decise di ritirarsi dal mondo dello spettacolo per occuparsi di politica.
    Ha pubblicato anche un LP di canzoni uscito solo in Giappone, l'album Amore (una rarità nel mercato collezionistico). Ha partecipato come doppiatrice in un episodio de I Simpson.
    Filmografia
    1972 – Bianco, rosso e... – nella parte di Suor Germana da bambina
    1977 – Una giornata particolare – nella parte di Maria Luisa
    1982 – Il Caso Pupetta Maresca (film TV) – nella parte di Pupetta Maresca
    1983 – Il Tassinaro – nella parte di Donatella
    1984 – Qualcosa di biondo – nella parte di Bride
    1985 – The Assisi Underground – nella parte di Sorella Beata
    1986 – Ferragosto O.K. (film TV) –
    1987 - Non Scommettere mai con il Cielo - nella pare di suor Angelica
    1987 – Noi uomini duri – nella parte di Ada
    1988 – Vincere per Vincere (film TV) – nella parte di Fiamma
    1990 – Derech L'Ein Harod, Ha – nella parte di Liora
    1990 – Sabato, domenica e lunedì (film TV) – nella parte di Giulianella
    Discografia

    Album


    1982 - Amore (アモーレ, Amore?)

    Singoli


    1982 - Love Is Love (ラヴ・イズ・ラヴ, Love Is Love?)
    1982 - Tokio Fantasy (Tokio Fantasy, Tokio Fantasy?)
    Carriera politica
    Nel 1992, prima di aver finito gli studi di Medicina e chirurgia, venne eletta deputato alla Camera dei Deputati nel collegio elettorale di Napoli 1 tra le file del Movimento Sociale Italiano. Fu favorevole all'alleanza tra MSI e Forza Italia in vista delle elezioni del 1994 ma si oppose, anche se non in maniera energica, allo scioglimento del MSI e alla nascita di Alleanza Nazionale. Rieletta in AN alla Camera nel 1994, nel 1996 e nel 2001, in Campania.
    Nel 1993 si candidò come sindaco di Napoli per il MSI: i risultati furono alquanto soddisfacenti, ma fu sconfitta al ballottaggio da Antonio Bassolino.
    I suoi rapporti con Gianfranco Fini, leader di Alleanza Nazionale, non furono sempre buoni. La rottura avvenne nel novembre del 2003, quando Fini si recò in Israele, dove disse, in riferimento ai drammi dell'Olocausto, che il fascismo «è stato il male assoluto del XX Secolo», scusandosi nel contempo con il governo israeliano per le leggi razziali del 1938: in seguito a queste dichiarazioni, Alessandra Mussolini abbandonò Alleanza Nazionale.

    Fondò poco dopo un nuovo partito di estrema destra, Libertà di Azione (oggi noto come Azione Sociale), che confluì con altri movimenti di estrema destra nel cartello elettorale Alternativa Sociale.
    Alle elezioni europee del 2004 il cartello elettorale ottenne l'1.2% dei voti, permettendo ad Alessandra Mussolini di essere eletta al Parlamento europeo: ha ricevuto in tutta Italia circa 133mila preferenze personali, ottenendo il seggio nella circoscrizione Centro. Attualmente non è iscritta ad alcun gruppo europarlamentare. È membro della Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni, della Commissione per lo sviluppo, della delegazione per le relazioni con i paesi del Mashrek e della delegazione all'Assemblea parlamentare euromediterranea.
    Alle elezioni regionali del 2005, Alternativa Sociale si è presentata al di fuori dei due poli. Poco prima delle elezioni, il partito della Mussolini è stato escluso dalla competizione nel Lazio per colpa di una sospetta falsificazione delle firme presentate. La Mussolini ha dichiarato:
    Comunque, dopo un'aspra discussione in campagna elettorale, è stata annullata la decisione della corte e riammesso il partito alle elezioni, alle quali ha ottenuto l'1% dei voti circa, (con punte del 2% in Campania e nel Lazio dove la Mussolini si era candidata in prima persona), risultati comunque al di sotto delle attese. Nel marzo 2006 è emerso un presunto scandalo che ha visto coinvolto l'allora Ministro della Salute, Francesco Storace (avversario della Mussolini nel Lazio alle Regionali dell'anno prima) per aver avviato delle attività illecite di "spionaggio" nei confronti della Mussolini in occasione della campagna elettorale delle Regionali. Questo episodio, indicato con il nome di Laziogate, portò lo stesso Storace alle dimissioni dal governo.
    www.aseuropa.it modificato da defacer nel 2006
    Dopo il via libera di Alleanza Nazionale, Silvio Berlusconi ha riaperto le trattative con Alessandra Mussolini in vista delle elezioni politiche del 2006. L'accordo programmatico è stato stipulato il 17 febbraio 2006, per cui il movimento Alternativa Sociale si è presentato con una sua lista alleata della Casa delle Libertà. Alcune polemiche sulla possibilità che entrassero in lista alcuni dirigenti post-fascisti sono state messe a tacere con il patto tra la Mussolini e Berlusconi che prevedeva, tra l'altro, che non fossero candidati personaggi "discutibili".
    Il 9 marzo 2006 la Mussolini fu protagonista di una controversia a Porta a Porta con Vladimir Luxuria; la frase incriminata che rivolse al collega fu:


    Nell'aprile 2006, sulla "Gazzetta di Mantova", abiurò alcuni aspetti della socializzazione realizzata dal nonno Benito durante la Repubblica Sociale Italiana, provocando anche disapprovazioni della propria base. Il suo sito web, in questa fase, è stato oggetto di continui attacchi di "cracking".
    Nelle elezioni politiche il suo partito ha ottenuto un risultato al di sotto delle aspettative (0,67% alla Camera e 0,63% al Senato) che non le ha consentito di approdare a Montecitorio. Dal 2006 al 2008 non è parlamentare e rischia di eclissarsi dalla scena politica ma nel 2008 decide di candidarsi nelle liste diIl Popolo della Libertà per le elezioni politiche del 2008 ed e' stata eletta nella circoscrizione Campania 1.
    Il 21 luglio 2008 diffonde in Aula alla Camera le note dell'Inno nazionale, ponendo un telefonino davanti al microfono, in risposta alle affermazioni denigratorie pronunciate nei confronti dell'Inno di Mameli dal ministro Umberto Bossi.
    Da luglio 2008 é presidente della Commissione parlamentare bicamerale per l'Infanzia
    Note

      ^ fonte: Playboy Italy - Covers of 1983
      ^ fonte: IsiScan ---- Alessandra Mussolini
      ^ fonte: Alessandra Mussolini - Tokyo Fantasy (1983)
      ^ fonte:
      ^

    Voci correlate
    Benito Mussolini
    Romano Mussolini
    Alternativa Sociale
    Azione Sociale
    Altri progetti
    Wikiquote
    Wikiquote contiene citazioni di o su Alessandra Mussolini
    Collegamenti esterni
    Il sito di Azione Sociale
    Scheda personale al Parlamento europeo
    Dichiarazione di interessi finanziari
    Scheda su Alessandra Mussolini dell'Internet Movie Database
    Scheda su openpolis.it di Alessandra Mussolini
    Portale Biografie
    Portale Politica
    Portale Cinema

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Alessandra_Mussolini"
    Categorie: Biografie | Politici italiani del XX secolo | Politici italiani del XXI secolo | Nati nel 1962 | Nati il 30 dicembre | Attori italiani | Politici del Movimento Sociale Italiano-Destra Nazionale | Politici di Alleanza Nazionale | Politici di Alternativa Sociale | Politici di Azione Sociale | Deputati italiani | Europarlamentari italiani | NeofascismoCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 30 Dicembre


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre