Alberto Lionello (1930-1994)

Informazioni di base:

  • Scomparso nel: 1994
  • Data di nascita: 12 Luglio 1930
  • Professione: Attore
  • Luogo di nascita: Milano (MI)
  • Nazione: Italia
  • Alberto Lionello in Rete:

  • Wikipedia: Alberto Lionello su Wikipedia
  • Biografia:

    (estratta da Wikipedia)

    Alberto Lionello (Milano, 12 luglio 1930 – Fregene, 14 luglio 1994) è stato un attore, doppiatore e conduttore televisivo italiano.

    Biografia
    Nato a Milano nella centralissima piazza San Babila, a soli diciotto anni entrò nell'Accademia dei Filodrammatici del capoluogo lombardo, diplomandosi a pieni voti ed esordendo soltanto un anno dopo (1949) con la compagnia di Nino Besozzi, che mesi dopo abbandonò per quella di Antonio Gandusio.
    Nel 1951 ebbe un notevole successo personale con La pulce nell'orecchio di Georges Feydeau, lavorando poi in successione con Elsa Merlini, Ivo Garrani e Wanda Osiris e, dopo una parentesi nella compagnia Calindri-Volonghi-Corti, ne fondò una sua assieme a Ernesto Calindri e Tino Buazzelli nel 1957, mentre la stagione successiva lavorò con Andreina Pagnani e Lauretta Masiero.
    Canzonissima 60
    Prese parte all'edizione del 1960 di Canzonissima e, in seguito alla popolarità derivatagli dal mezzo televisivo, entrò a far parte del Teatro Stabile di Genova diretto da Ivo Chiesa.
    Tra le sue magistrali interpretazioni di quegli anni vanno annoverate: Uomo e superuomo di George Bernard Shaw (per la regia di Luigi Squarzina), Il diavolo e il buon Dio di Jean Paul Sartre (per cui vinse il Premio San Genesio come miglior interprete maschile della stagione), I gemelli veneziani di Carlo Goldoni (ancora con la regia di Squarzina), La coscienza di Zeno (la riduzione teatrale dall'omonimo romanzo di Italo Svevo ad opera di Tullio Kezich).
    Oltre al teatro lavorò anche per la televisione (Puccini) e per il cinema (Signore e signori, 1966, di Pietro Germi).
    A capo di una propria compagnia dal 1973, ha alternato testi di impegno (Il piacere dell'onestà, di Pirandello; Tramonto, di Simoni; Il mercante di Venezia, di Shakespeare) ad altri del repertorio “leggero” (L'anatra all'arancia, di Sauvajon; Il nuovo testamento, di Guitry; Divorziamo, di Sardou, ecc.).
    Morì nella sua casa di Fregene, sul litorale laziale, colpito da un cancro al rene a soli 64 anni.
    Teatro
    Il seguente elenco non è da ritenersi esaustivo di tutte i lavori interpretati da Lionello.
    Tre topi grigi (1953), di Agatha Christie, diretto da C. Fino con Fanny Marchiò
    Made in Italy (1953), rivista di Garinei e Giovannini, con Wanda Osiris, Erminio Macario, Dorian Gray
    La sensale di matrimoni (1956), di Thornton Wilder, con Laura Adani, Luigi Cimara e Lina Volonghi
    Come si dovrebbero amare le donne (1956), di Cesare Giulio Viola, con Laura Adani, Luigi Cimara e Lina Volonghi
    Il diavolo e il buon Dio (1962), di Jean Paul Sartre, diretto da Luigi Squarzina, con Lucilla Morlacchi, Olga Villi e Camillo Milli
    La coscienza di Zeno (1964), di Italo Svevo, con Lucilla Morlacchi, Olga Villi e Camillo Milli, nel ruolo di Zeno Cosini
    Joe Egg (1969-70), di Peter Richard Nichols, diretto da Mario Missiroli, con Carla Gravina
    Ciao Rudy (1972), commedia musicale di Garinei e Giovannini, con Mita Medici, nel ruolo di Rodolfo Valentino
    L'anitra all'arancia (1973), di Mark Gilbert Sauvajon, con Valeria Valeri (poi Fioretta Mari)
    Il piacere dell'onestà (1978), di Luigi Pirandello, con Erika Blanc
    Divorziamo! (1984-85), di Victorien Sardou, regia di Mario Ferrero, con Erika Blanc
    Il giuoco delle parti (1986), di Luigi Pirandello, regia di Egisto Marcucci, con Erika Blanc
    Il mercante di Venezia (1990), di William Shakespeare, diretto da Luigi Squarzina, con Erika Blanc e Giuseppe Antignati
    Mogli, mariti, amanti (1992-93), di Sacha Guitry, diretto da Alberto Lionello, con Erika Blanc
    Cinema
    Questa è la vita, (1954), episodio "Il ventaglio" di Mario Soldati
    Ricordati di Napoli, (1958), di Pino Mercanti
    Mia nonna poliziotto, (1958), di Steno
    Chi si ferma è perduto, (1960), di Sergio Corbucci
    Mariti a congresso, (1961), di Luigi Filippo D'Amico
    Cacciatori di dote, (1961), di Mario Amendola
    Operazione Gold Ingot, (1962), di Georges Lautner
    Amore in quattro dimensioni, (1964), episodio "Amore e morte" di Mino Guerrini
    I soldi, (1965), di Gianni Puccini
    Signore e signori, (1965), di Pietro Germi
    Una voglia da morire, (1965), di Duccio Tessari
    Che notte ragazzi!, (1966), di Giorgio Capitani
    Colpo di sole, (1968), di Mino Guerrini
    Togli le gambe dal parabrezza, (1969), di Massimo Franciosa
    Porcile, (1969), di Pier Paolo Pasolini
    Certo, certissimo, anzi... probabile, (1969), di Marcello Fondato
    I due maghi del pallone, (1971), di Mariano Laurenti
    Sessomatto, (1973), di Dino Risi
    La poliziotta, (1974), di Steno
    Mio Dio, come sono caduta in basso!, (1974), di Luigi Comencini
    L'età della pace, (1974), di Fabio Carpi
    Spogliamoci così, senza pudor, (1976), di Sergio Martino
    L'Italia s'è rotta, (1976), di Steno
    Bruciati da cocente passione, (1976), di Giorgio Capitani
    Al piacere di rivederla, (1976), di Marco Leto
    40 gradi all'ombra del lenzuolo, (1976), di Sergio Martino
    La vergine, il toro e il capricorno, (1977), di Luciano Martino
    Gran bollito, (1977), di Mauro Bolognini
    Riavanti... Marsch!, (1979), di Luciano Salce
    Sogno di una notte d'estate, (1983), di Gabriele Salvatores
    Doppiaggio
    Invito a cena con delitto, film, Columbia-Tristar, (1976), Regia di Robert Moore, Voce di Alec Guinness
    Televisione
    Canzonissima, varietà, RAI, (1960-61), di Mario Landi
    Sulla strada maestra, sceneggiato, RAI, (1964)
    La coscienza di Zeno, sceneggiat, RAI, (1966), di Tullio Kezich, nel ruolo di Zeno Cosini
    Racconti italiani, serie, RAI, (1969), di Dino Buzzati, episodio "La giacca stregata"
    Orfeo in Paradiso, sceneggiato, RAI, (1971), di Leandro Castellani
    Puccini, sceneggiato, RAI, (1973), di Sandro Bolchi, nel ruolo del compositore Giacomo Puccini
    Sarto per signora, film per la TV, RAIUNO, (1980), di Paolo Cavara
    George Sand, sceneggiato, RAIUNO, (1981), di Giorgio Albertazzi
    Il piacere dell'onestà, sceneggiato, RAIUNO, (1982), di Lamberto Puggelli, con Erika Blanc e Gabriele Antonini
    Prosa televisiva
    RAI
    Mi sono sposato , di Guglielmo Zorzi, con Bianca Toccafondi, Wilma Casagrande, Italia Marchesini, Giulia Lazzarini, Renato De Carmine, Alberto Lionello, regia di Silverio Blasi, venerdì 21 giugno 1954.
    Valentina , di Marcello Marchesi e Vittorio Metz, con Carla Macelloni, Alberto Lionello, Franco Scandurra, Gianni Agus, Isa Pola, Enrico Viarisio, regia di Vito Molinari, sceneggiato in 4 puntate dal 7 settembre al 28 settembre 1958, programma nazionale.
    Collegamenti esterni
    Scheda su Alberto Lionello de Il mondo dei doppiatori
    Portale Biografie
    Portale Cinema
    Portale Teatro

    Estratto da "http://it.wikipedia.org/wiki/Alberto_Lionello"
    Categorie: Biografie | Attori italiani | Doppiatori italiani | Conduttori televisivi italiani | Nati nel 1930 | Morti nel 1994 | Nati il 12 luglio | Morti il 14 luglio | Attori teatrali italiani | Personalità legate a MilanoCategoria nascosta: BioBot

    « Torna al 12 Luglio


    Cerca compleanni per iniziale: a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z 5
    Oppure per mese: Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre